User Tag List

Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 6151617 ... UltimaUltima
Risultati da 151 a 160 di 178
  1. #151
    Baby Pensionato
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    45,815
     Likes dati
    6,346
     Like avuti
    12,522
    Mentioned
    138 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    con 200 miliardi, il 10% del PIL, 2 volte e mezzo il piano marshall, se spendi bene, investendo oculatamente, rimetti in piedi qualunque paese.

    "se".
    Si potrebbero comprare un sacco di biciclette

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #152
    Liberal
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Località
    New York
    Messaggi
    35,055
     Likes dati
    8,888
     Like avuti
    9,083
    Mentioned
    341 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    palle, palle e statistiche. di circostanze nemmeno una, vedi 450 miioni di tassazione sui fondi pensione e non vedi 10 miliardi di 80 euro.
    magari con tutti i privilegi che ce ne sono in Italia, potresti spiegare il senso di questa operazione

    fatta nel mentre si depenalizzava (cioè veniva dato il via libera ad evadere, tanto i controlli non ci sarebbero stati) l'evasione fino a 150K
    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    in che modo poletti (ex lega coop) e guidi (80% di produzione esportata) sarebbero "lobby della spesa"? semmai (poletti) degli acquisti, visto che la lega coop "vende". lupi" dimissionato per un rolex (sai quanti rolex servono per un parcheggio da 5 piani?)
    "alleanza coi prenditori e la lobby della spesa" . bella frase un po' stantia, nessun nome e nessuna circostanza, ma fa niente.
    forse non ti è chiaro cosa fanno le Coop e CDO (vivono solo e soltanto di commesse pubbliche, licenze pubbliche e simbiosi con la politica) e gente come Guidi, la cui azienda, senza appalti statali/ parastatali, chiuderebbe domani

    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    difesa delle pensioni retributive? Se ci fossero i dati si potrebbero anche rifare i calcoli applicando a tutti il contributivo, ma i dati non ci sono (confidenza di un ex presidente inps a un mio amico)
    quando c'è da tagliare i privilegi degli amici ci sono sempre delle scuse..ma non mi dire

    Boeri aveva un opinione diversa
    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    Gli oligopoli corporativi? Quali sono? in che mercato? chi sono?
    ma in che mondo vivi? basta pensare alle professioni, settore del commercio, licenziatari, parastato
    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    e tu come faresti a garantire stabilita' e governabilita'?
    a me quello che interessa è avere un parlamento che risponde al collegio elettorale e ne rappresentata le istanze, ed è svincolato dai partiti, o vota/decide secondo le volontà di chi lo vota o sa che non sarà rieletto
    capisco che per chi difende l’alleanza di potere tra la partitocrazia e le borghesie parassitarie, un deputato/senatore che devo solo rispondere a chi lo vota e non allo scimmione di turno, crea grossi problemi..meglio i lacchè premibottoni del Babbeo
    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    stantio e ripetitivo, mai nel merito.
    ti ricordavo meglio. ah, se non spieghi in che modo il bonus monopattini o i banchi a rotelle c' entrino con la citazione di krugan forse converrebbe metterne un' altra, tipo il contributo del caldo al pil.
    va bene, proprio non riesci a fare ameno della solita predichina
    “Productivity isn't everything, but, in the long run, it is almost everything. A country’s ability to improve its standard of living over time depends almost entirely on its ability to raise its output per worker.”
    — Paul Krugman

  3. #153
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Feb 2006
    Messaggi
    16,293
     Likes dati
    314
     Like avuti
    1,233
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Oliver Visualizza Messaggio
    magari con tutti i privilegi che ce ne sono in Italia, potresti spiegare il senso di questa operazione

    fatta nel mentre si depenalizzava (cioè veniva dato il via libera ad evadere, tanto i controlli non ci sarebbero stati) l'evasione fino a 150K


    forse non ti è chiaro cosa fanno le Coop e CDO (vivono solo e soltanto di commesse pubbliche, licenze pubbliche e simbiosi con la politica) e gente come Guidi, la cui azienda, senza appalti statali/ parastatali, chiuderebbe domani


    quando c'è da tagliare i privilegi degli amici ci sono sempre delle scuse..ma non mi dire

    Boeri aveva un opinione diversa

    ma in che mondo vivi? basta pensare alle professioni, settore del commercio, licenziatari, parastato

    a me quello che interessa è avere un parlamento che risponde al collegio elettorale e ne rappresentata le istanze, ed è svincolato dai partiti, o vota/decide secondo le volontà di chi lo vota o sa che non sarà rieletto
    capisco che per chi difende l’alleanza di potere tra la partitocrazia e le borghesie parassitarie, un deputato/senatore che devo solo rispondere a chi lo vota e non allo scimmione di turno, crea grossi problemi..meglio i lacchè premibottoni del Babbeo

    va bene, proprio non riesci a fare ameno della solita predichina
    il presidente dell' INPS era proprio boeri....
    "rabbrividirsi, infinito del verbo rabbrividire"
    https://tinyurl.com/zvzs11in
    "E sempre futuro semplice ma la prima coniugazione: Io rabbrividirò! "
    http://bit.ly/3aCWfLq
    Non e' Toto', sono Black Sheep e Boris Smirnov

  4. #154
    Liberal
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Località
    New York
    Messaggi
    35,055
     Likes dati
    8,888
     Like avuti
    9,083
    Mentioned
    341 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    il presidente dell' INPS era proprio boeri....
    è quello che sospettavo

    https://www.lavoce.info/archives/163...ni-contributi/
    “Productivity isn't everything, but, in the long run, it is almost everything. A country’s ability to improve its standard of living over time depends almost entirely on its ability to raise its output per worker.”
    — Paul Krugman

  5. #155
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Dec 2010
    Messaggi
    20,619
     Likes dati
    55
     Like avuti
    6,647
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Oliver Visualizza Messaggio
    Sinceramente il sistema "forfettario" mi lascia piuttosto dubbioso (e non solo a me , https://www.firenzepost.it/2016/03/1...improponibile/ ) come sempre avremmo chi poi sarebbe toccato poco o nulla e chi invece assai di più ... oltretutto questo sistema sarebbe inapplicabile per il sistema misto (che alla data è quello che è e soprattutto sarà nei prossimi anni) il più usato per l'anzianità ... se uno entra nel misto magari come capitato a me perchè mi mancava 6 mesi ai 18 anni di contribuzione nel 1996 (col riscatto della laurea ... altro punto non chiaro in quanto li ho pagato più contributi che se fossi stato nel contributivo) è un discorso ... se invece uno entrasse avendo un solo mese di contributi a dicembre 1996 in pratica sarebbe tutto contributivo percui un "forchettone" per lui sarebbe assurdo. Insomma è un gran casino che dubito si riesca a fare

  6. #156
    cittadina del mondo
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    95,412
     Likes dati
    8,539
     Like avuti
    22,672
    Mentioned
    496 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da robert jordan Visualizza Messaggio
    Interessante articolo da lavoce.info.
    riassunto: siamo nei guai.


    https://www.lavoce.info/archives/717...1qyFAM.twitter

    l Recovery Plan è il più importante piano di politica economica degli ultimi trenta anni. Ma la sua seconda versione è un documento politico senza analisi economica, con obiettivi contraddittori e che non corrisponde a quanto chiede la Commissione.

    Un documento tutto politico

    La lettura della nuova versione del Recovery Plan (o Pnnr) lascia l’impressione di un documento meramente politico, volto a salvaguardare (forse) equilibri di breve periodo, ma lontano dal formato che, in linea di principio, la Commissione europea pretenderà dai diversi paesi membri.

    Oggi il documento è una dettagliata declamazione di obiettivi generici sui quali nessuno potrebbe essere in disaccordo: green economy, sostenibilità ambientale, parità di genere, digitalizzazione, coesione sociale, riforma della pubblica amministrazione, potenziamento della ricerca. Ogni generico obiettivo è accompagnato da un’allocazione di risorse. Per esempio: tot miliardi per raggiungere la parità di genere, oppure la coesione sociale e la sostenibilità ambientale. Ma il piano è completamente scarno sugli strumenti. Per date risorse, esistono ovviamente molteplici strumenti per raggiungere ciascuno degli obiettivi. Per esempio, per favorire la parità di genere costruire più asili è diverso da promuovere nelle scuole superiori interventi che contrastino il pregiudizio nei confronti delle ragazze nelle materie Stem (science, technology, engineering, mathematics). La selezione di strumenti alternativi per raggiungere il medesimo obiettivo non è affatto neutrale.

    Obiettivi senza strumenti per raggiungerli

    Tre aspetti colpiscono più di altri nella struttura del Piano. Il primo è lo stile. Molta politica e pochissima (o zero) analisi economica. Completamente assente un riferimento anche minimo alla letteratura scientifica in grado di giustificare criticamente ciascuno degli interventi.

    Secondo, il documento non mostra alcuna consapevolezza del fatto che alcuni obiettivi possano essere in contraddizione tra loro. Per esempio, è certamente desiderabile indicare l’obiettivo (via un rafforzamento della cosiddetta “Industria 4.0”) di una maggiore digitalizzazione e automazione dei processi produttivi. Ma questo potrebbe facilmente entrare in conflitto con il raggiungimento (per esempio) di maggiore occupazione femminile. Nel Piano manca totalmente un’analisi economica della coerenza dei diversi obiettivi tra loro in quadro di equilibrio generale. Il messaggio di fondo che sembra emergere è invece il seguente: poiché le risorse a disposizione sono potenzialmente molto ingenti, allora tutti questi obiettivi possono essere raggiunti insieme. Dalla digitalizzazione della pubblica amministrazione, passando per la green economy fino al “piano nazionale per le ciclovie”. Come se l’economia, nel suo aggregato, non fosse un sistema interdipendente. Un messaggio che sembra quindi dimenticare che il Recovery Plan, secondo la visione della Commissione Ue, avrà forti condizionalità nell’erogazione dei fondi, proprio in funzione della capacità di raggiungere determinati obiettivi.

    Terzo, nel proprio impianto il documento sembra non corrispondere a quanto tecnicamente richiesto dalla Commissione, perché non fornisce indicazioni sugli strumenti con cui raggiungere gli obiettivi, come richiamato in precedenza. Per esempio, secondo le richieste della Commissione, non basta certamente indicare l’obiettivo di allocare tot miliardi per raggiungere la cosiddetta parità di genere. Bisogna tradurre questi obiettivi in “target” ben definiti. Per esempio, quanti asili nido? Dove? Utilizzando quanti miliardi? Con che scadenza temporale? E non solo. La Recovery and Resilience Facility della Commissione richiede che siano indicati anche gli obiettivi economici che si intendono raggiungere con tale piano. Per esempio: costruire x mila nuovi asili con l’obiettivo di far crescere l’occupazione femminile dell’x per cento entro il 2026. Dovendo tenere presente che al momento opportuno, se tali obiettivi non saranno stati raggiunti, la Commissione non procederà all’erogazione di fondi.

    Per fare un altro esempio, il Recovery Plan contiene un cosiddetto “Piano nazionale borghi per la riqualificazione di luoghi identitari, periferie, parchi e giardini storici”. Al di là delle meritevoli intenzioni di tali obiettivi (chi non è favorevole a riqualificare le periferie e i nostri piccoli centri storici?), il testo è completamente silente sul come gli stessi obiettivi dovrebbero essere raggiunti. Restauro di monumenti? Centri sociali per i giovani? Soprattutto il Piano non specifica come quantificare il ritorno economico degli obiettivi, molto probabilmente perché farlo è estremamente complicato e arbitrario. Ma così facendo si dimentica ancora una volta che ogni progetto deve necessariamente accompagnarsi a obiettivi economici quantificabili. Maggiore occupazione giovanile? Creazione di nuove imprese? Senza una precisa specificazione del ritorno economico atteso, che consenta una verifica in corso d’opera, le risorse del Recovery Plan non verranno erogate e gli obiettivi di inclusione sociale e coesione territoriale rimarranno purtroppo lettera morta.

    Il Recovery Plan è il più importante piano di politica economica degli ultimi trenta anni. La sensazione è che verrà fortemente rivisto su impulso della Commissione. È vero che rimane tempo fino ad aprile 2021. Ma una volta che il Piano sarà stato approvato, la sua realizzazione sarà piena di condizionalità, sotto le quali il paese rischia fra pochi anni di rimanere schiacciato. Una responsabilità grandissima nei confronti dell’Europa per il paese che è il massimo beneficiario dell’intero piano Next Generation EU.
    per il momento chi mette davvero in crisi il Recovery plan e' il caxxaro rose'
    ilHa fatto il giro del mondo in poche ore il titolo del Financial Times “Demolition Man” Renzi mette sotto sopra Roma. “La crisi italiana minaccia di ostacolare il Recovery plan di Bruxelles”, scrive il quotidiano finanziario della City. “Il governo italiano va in crisi nel mezzo della pandemia”, si legge nell’ edizione online del New York Times
    .
    Nessuna lealtà è dovuta ad un traditore

  7. #157
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Feb 2006
    Messaggi
    16,293
     Likes dati
    314
     Like avuti
    1,233
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da adry571 Visualizza Messaggio
    per il momento chi mette davvero in crisi il Recovery plan e' il caxxaro rose'.
    sbagliato.

    nell' ordine, il primo responsabile e' conte, che ha iniziato a lavorare sul NG EU a dicembre, anziche' partire a inizio estate come i paesi seri.
    il secondo responsabile e' sempre conte, che ha proposto una prima bozza che faceva schifo.
    Il terzo responsabile e' conte, assieme a gualtieri. pur recependo parte delle richiste di IV il punto di partenza faceva talmente schifo che si parla della probabilita' che il nostro NG EU venga bocciato (niente 20 miliardi a fondo perduto a giugno 2021, tanto per cominciare).

    D' altra parte, in un governo in cui siedono quelli che hanno inventato i navigator, il bonus monopattino e il bonus rubinetti, oltre a schifare il MES (da gualtieri a gggggiggggino), le chances di avere delle proposte sensate da presentare all' UE sono assai poche.
    "rabbrividirsi, infinito del verbo rabbrividire"
    https://tinyurl.com/zvzs11in
    "E sempre futuro semplice ma la prima coniugazione: Io rabbrividirò! "
    http://bit.ly/3aCWfLq
    Non e' Toto', sono Black Sheep e Boris Smirnov

  8. #158
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Feb 2006
    Messaggi
    16,293
     Likes dati
    314
     Like avuti
    1,233
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    "Il Recovery Plan del Governo è tuttora gravemente carente, si fa sapere da Bruxelles.

    Mancano riforme, obiettivi, metriche, costi, tempi e governance, dicono Gentiloni e Dombrovskis. In sostanza, oggi il piano è solo un elenco di vaghe intenzioni per distribuire 200 miliardi."
    "rabbrividirsi, infinito del verbo rabbrividire"
    https://tinyurl.com/zvzs11in
    "E sempre futuro semplice ma la prima coniugazione: Io rabbrividirò! "
    http://bit.ly/3aCWfLq
    Non e' Toto', sono Black Sheep e Boris Smirnov

  9. #159
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    16 Apr 2009
    Località
    vicino Roma
    Messaggi
    23,268
     Likes dati
    1,245
     Like avuti
    3,077
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da 8hell8 Visualizza Messaggio
    per rimettere in piedi questo paese servono relativamente i soldi .
    Se gli italiani non cambiano , non cambiano modi di fare e pensare...potremmo anche buttarci 2000 miliardi.
    Giusto.
    Ma per cambiare occorre guardare al futuro e non al passato. Essere progressisti, guardare ad una economia green, non ancora a cementificazioni e devastazioni del territorio.
    Per cui non si può votare la Meloni o peggio la Lega che hanno riferimenti a momenti storici dei secoli passati!!!
    Occorrono visioni lunghe e progressiste.

    Ma un popolo di gente miope, sempre più ignorante e grezza che vita in base a slogan non ha speranza, non ha futuro!

    Saluti

    Inviato dal mio Le X526 utilizzando Tapatalk

  10. #160
    GRILLINO/A SEI VOMITEVOLE
    Data Registrazione
    15 Oct 2018
    Messaggi
    18,080
     Likes dati
    16,858
     Like avuti
    9,187
    Mentioned
    410 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    7

    Predefinito Re: perche' rischiamo di perdere i 209 miliardi del NG EU

    Citazione Originariamente Scritto da Il Pasquino Visualizza Messaggio
    Giusto.
    Ma per cambiare occorre guardare al futuro e non al passato. Essere progressisti, guardare ad una economia green, non ancora a cementificazioni e devastazioni del territorio.
    Per cui non si può votare la Meloni o peggio la Lega che hanno riferimenti a momenti storici dei secoli passati!!!
    Occorrono visioni lunghe e progressiste.

    Ma un popolo di gente miope, sempre più ignorante e grezza che vita in base a slogan non ha speranza, non ha futuro!

    Saluti

    Inviato dal mio Le X526 utilizzando Tapatalk
    Esatto, basta votare quella banda di scappati di casa dei 5stallati, un pseudo partito fondato da un coglione genovese è votato dalla peggior feccia fancazzista e parassita esistente in Italia

 

 
Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 6151617 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-11-09, 21:32
  2. e cosi rischiamo di perdere Verona
    Di m.calu (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 09-04-07, 13:22
  3. TAV:con la Sinistra rischiamo di perdere il Treno
    Di Mantide nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-06, 11:47
  4. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 14-12-05, 16:39
  5. I prodiani:"Rischiamo di perdere le elezioni".
    Di italoconservatore nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 23-11-05, 02:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •