User Tag List

Pagina 58 di 58 PrimaPrima ... 8485758
Risultati da 571 a 580 di 580

Discussione: La foto del giorno

  1. #571
    Sognatrice
    Data Registrazione
    07 May 2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    51,876
     Likes dati
    5,738
     Like avuti
    11,565
    Mentioned
    1236 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Blue, sembri felice.
    Le cose semplici non possono esser manipolate.
    Sadaharu Aoki

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #572
    Sognatrice
    Data Registrazione
    07 May 2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    51,876
     Likes dati
    5,738
     Like avuti
    11,565
    Mentioned
    1236 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Ho visto il like, quindi tu sei felice perché ha vinto Biden?
    Le cose semplici non possono esser manipolate.
    Sadaharu Aoki

  3. #573
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    4,254
     Likes dati
    1,455
     Like avuti
    1,751
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Citazione Originariamente Scritto da mary ann Visualizza Messaggio
    Ho visto il like, quindi tu sei felice perché ha vinto Biden?
    E' ovvio, Mary Ann...
    Sono stra-felice che abbia vinto Biden!

  4. #574
    Sognatrice
    Data Registrazione
    07 May 2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    51,876
     Likes dati
    5,738
     Like avuti
    11,565
    Mentioned
    1236 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    E' ovvio, Mary Ann...
    Sono stra-felice che abbia vinto Biden!
    Mamma mia, ma sei seria?

    Non mi piace nemmeno Trump.

    Una domanda: cosa farà Biden per te?
    Le cose semplici non possono esser manipolate.
    Sadaharu Aoki

  5. #575
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    4,254
     Likes dati
    1,455
     Like avuti
    1,751
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Sono serissima... ma non è questo il luogo per discutere di cosa farà Biden per me.
    Se vuoi parlarne, apri un topic nello spazio politico o nel Fondoscala.

  6. #576
    Sognatrice
    Data Registrazione
    07 May 2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    51,876
     Likes dati
    5,738
     Like avuti
    11,565
    Mentioned
    1236 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    Sono serissima... ma non è questo il luogo per discutere di cosa farà Biden per me.
    Se vuoi parlarne, apri un topic nello spazio politico o nel Fondoscala.
    L’ho già aperto nella sezione di Politica Estera.

    https://forum.termometropolitico.it/...nto-biden.html
    Le cose semplici non possono esser manipolate.
    Sadaharu Aoki

  7. #577
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    4,254
     Likes dati
    1,455
     Like avuti
    1,751
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La foto del giorno




    L'ultimo giorno di John Lennon

    Lunedì 8 dicembre 1980 è una giornata incredibilmente mite a New York: si toccano i 18 gradi. Al settimo piano, lato Est del Dakota Building, nell'appartamento con quattro camere da letto, uno splendido affaccio su Central Park e parziale vista su The Lake, John Lennon e Yoko Ono si svegliano presto, in barba a chi crede che una coppia di artisti come loro, forse la più popolare e discussa del mondo, conduca una vita sregolata. Ma questa particolare mattina c'è un motivo in più per svegliarsi presto: in casa Lennon è attesa la fotografa Annie Leibovitz, che deve realizzare un servizio per la rivista "Rolling Stone": John ha appena pubblicato (il 17 novembre) "Double Fantasy", il primo album dopo cinque anni di silenzio, nel corso dei quali si è concentrato soprattutto a fare il papà di Sean, il figlio avuto da Yoko Ono.

    Annie arriva puntuale: sale al settimo piano, chiacchiera, allestisce, scatta. Verso le 11.00 è soddisfatta del lavoro fatto, ma John no: insiste per essere fotografato insieme a Yoko. Leibovitz è riluttante. Jann Wenner, co-fondatore ed editore della rivista, è stato chiaro: porta a casa uno scatto come quello di "Unfinished Music No. 1" ma senza Yoko. Per inciso, "Unfinished Music No. 1" è stato il primo album solista di John Lennon, registrato insieme a Yoko Ono in un'unica notte il 19 maggio del 1968, dove la foto di copertina è stata scattata (anzi, autoscattata) nell'appartamento londinese di Ringo Starr nel '68.

    Ma lui insiste e alla fine Leibovitz cede alle richieste pressanti di Lennon, scattando con una Polaroid una serie di foto dei due insieme: prima vestiti, poi – questa è la sua richiesta – nudi. John si spoglia senza problemi, ma Yoko non è disposta a togliersi i pantaloni. "Allora non toglierti nulla", le dice la fotografa. E' l'intuizione giusta: nello scatto, John completamente nudo e in posizione fetale abbraccia Yoko, baciandola su una guancia ad occhi chiusi, mentre lei guarda altrove. Leibovitz cercava un bacio simile a quello che i due si scambiano sulla copertina di "Double Fantasy", ma trova qualcosa di molto più potente, non solo per le tragiche circostanze che seguiranno.
    - "This is it. This is our relationship", esclama John dopo avere visto lo scatto.
    - "E’ la foto della mia vita – dirà in seguito Annie Leibovitz – quella per la quale verrò ricordata".
    La foto diventerà la copertina di Rolling Stone del 22 gennaio 1981 e nel 2005 verrà indicata dalla American Society of Magazine Editors come migliore copertina di una rivista degli ultimi 40 anni.


    Intanto, in quella tiepida mattina newyorkese c'è già un drappello di fan all'ingresso del Dakota Building, nella speranza di veder comparire John e strappargli un autografo. Tra loro c'è anche Mark David Chapman, l'uomo del destino e ha con sé, come molti altri, una copia di "Double Fantasy". A differenza di tutti gli altri, però, ha in tasca anche una copia de "Il Giovane Holden" di J.D. Salinger e una rivoltella, una Charter Arms "Undercover" calibro 38, armata con cinque proiettili a punta cava. Chapman è nato 25 anni prima a Fort Worth, in Texas, ma ora vive a Kailua, Hawaii, dove ha sposato Gloria Hiroko Abe, americana di genitori giapponesi. Soffre di depressione e di vari disturbi psichici che lo hanno portato ad un tentativo di suicidio e ad alcuni ricoveri. Ciononostante, per vivere fa la guardia giurata. A New York è arrivato con il dichiarato intento di uccidere John Lennon... dichiarato giorni prima di partire per New York alla moglie Gloria. Le ha parlato a lungo della sua ossessione e le ha mostrato il revolver e le munizioni, ma lei non ha avvisato la polizia e nemmeno i servizi sociali.

    Quella mattina, Chapman familiarizza con alcuni fan di Lennon che stazionano con lui davanti all'ingresso del Dakota. In particolare con Jude, Jerry e un fotografo amatoriale, Paul Gores. Nel corso della mattinata c'è anche un primo contatto di Chapman con i Lennon, ed è con il piccolo Sean. I genitori sono stati "sequestrati" dalla Leibovitz e così ad accompagnare il piccolo Sean per una passeggiata è la tata, Helen Seaman. All’uscita dal Dakota Sean viene riconosciuto, Chapman gli va incontro e gli fa un complimento, con una carezza sulla testa. Quel breve contatto con Sean dà a Chapman la conferma che i Lennon sono a New York, sono in casa... e la mattina scorre senza ulteriori emozioni.

    All'ora di pranzo, Jude e Chapman si allontanano per mangiare qualcosa insieme. Lei gli chiede delle Hawaii, parlano del più e del meno, poi tornano in postazione in attesa che qualcosa accada... e qualcosa accade. Sono da poco passate le 5 e mezza del pomeriggio quando una limousine grigia si ferma davanti all'ingresso del Dakota. Chapman capisce che potrebbe essere il momento buono e si avvicina alla limousine. In quel momento, i Lennon escono dal Dakota e vanno verso la macchina. Yoko va spedita ed entra in macchina, mentre John si ferma a firmare qualche autografo. Chapman è paralizzato. Paul Gores, il giovane fotografo amatoriale, lo spinge fisicamente verso John e lo incita:
    - "Ehi, cosa fai? Dai, è il tuo momento. Sei qui che aspetti da tutto il giorno, sei venuto dalle Hawaii... vai a prenderti il tuo autografo!".
    Chapman si sveglia e, meccanicamente, allunga la sua copia di "Double Fantasy" a John insieme ad una Bic blu e gli chiede un autografo.
    - "Sure", risponde John, che prende l'album e la biro, sceglie una zona chiara della foto di copertina, in corrispondenza del collo di Yoko Ono, e fa un autografo sotto il quale scrive "1980".
    Poi alza lo sguardo e dice a Chapman: - "E' tutto? Vuoi qualcos’altro?".
    La scena è fissata in uno scatto di Gores dove si vede Lennon in primo piano che autografa l'album e Chapman poco dietro di lui, sulla destra.


    E' l'ultima immagine di John Lennon in vita. Chapman non ha altre richieste e John raggiunge Yoko sulla limousine che li condurrà al Record Plant Studio, tra la 44esima e l'Ottava, dove i due sono attesi per lavorare su "Walking on Thin Ice", un brano di Yoko prodotto da John, che suona anche la chitarra solista.
    Chapman sente che la parte malata di sé sta per avere il sopravvento e prova ad invertire la rotta: chiede a Gores di non andarsene, invita a cena Jude. In una delle pochissime interviste rilasciate in questi quarant'anni, Chapman spiegherà che quelle richieste erano un tentativo disperato della parte sana di sé di dare un finale diverso alla storia. Se Jude avesse accettato il suo invito a cena lui se ne sarebbe andato da lì. E, no, non voleva che Gores restasse per immortalare il suo atto di follia, voleva che restasse per impedirgli di commetterlo. Entrambi rifiutano e lasciano la 72esima per fare ritorno a casa e per dare modo al destino di compiersi. E il destino puntualmente si compie, mettendo in fila un'altra serie di casualità...

    Alle 22.30, terminato il lavoro in sala di registrazione, John e Yoko decidono di fare ritorno a casa invece di andare direttamente a cena. John vuole passare a dare la buonanotte a Sean prima di recarsi allo Stage Deli sulla settima, a due isolati dalla Carnegie Hall, per mangiare qualcosa con Yoko. I Lennon decidono di farsi lasciare davanti all'ingresso del Dakota invece di farsi accompagnare nel cortile interno. Sono pochi passi: quindici, venti metri al massimo, ma faranno la differenza tra la vita e la morte. Sono le 22.50 quando Yoko scende per prima dalla limousine, lato sinistro, e cammina verso l'ingresso. Dopo di lei scende John, che la segue a circa 5 metri di distanza. Chapman appoggia la sua copia autografata di "Double Fantasy" in una fioriera. Si mette alle spalle di Lennon e dalla distanza di circa 3 metri gli scarica addosso tutti e cinque i proiettili del suo revolver. Quattro vanno a segno: tre lo trapassano attraversando il polmone sinistro e l'arteria succlavia sinistra; uno dei tre, dopo aver attraversato il torace, finisce la sua corsa nel braccio sinistro. Il quarto resta conficcato nell'aorta. Il quinto, quello che non va a segno, infrange una vetrata del Dakota. Lennon perde sangue dalle ferite e dalla bocca, ma ha la forza e il tempo per cercare riparo salendo cinque gradini all'interno del palazzo e per dire: "I'm shot, I'm shot".

    Yoko, istintivamente, prima scappa, poi torna indietro e si getta sul corpo di John oramai collassato a terra. Jose Perdomo, portiere del Dakota, corre verso Chapman, immobile e con lo sguardo assente, gli toglie la pistola di mano e la getta lontano. Poi gli urla:
    - "Ma ti rendi conto di che cosa hai fatto?"
    Chapman, calmo, risponde: - "Sì, ho appena sparato a John Lennon."
    Jay Hastings, assistente di Perdomo, soccorre John: gli apre la giacca di pelle nera e solleva la maglia per provare a tamponare le ferite, ma di fronte al torace squarciato di John desiste, lo copre con la giacca della sua uniforme, gli toglie gli occhiali coperti di sangue e chiama il 911. Nel frattempo Chapman, inerme e disarmato, si è tolto la giacca (per rendere evidente alla polizia, quando arriverà, che non ha altre armi addosso) e ora è in piedi, con addosso una t-shirt dell'album "Hermit of Mink Hollow" di Todd Rundgren, davanti all'ingresso del Dakota, che legge la sua copia de "Il Giovane Holden"...

  8. #578
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Jun 2012
    Messaggi
    3,848
     Likes dati
    2,475
     Like avuti
    2,899
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La foto del giorno

    Fenomeno dello Crown Shyness:


  9. #579
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    4,254
     Likes dati
    1,455
     Like avuti
    1,751
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La foto del giorno




    WASHINGTON, DC - MARCH 23: The American flag flies at half-staff at the White House in honor of the victims of Monday's mass shooting in Boulder, Colorado, on March 23, 2021 in Washington, DC. Ten people were shot and killed at the King Soopers grocery store in Boulder and police have charged Ahmad Al Aliwi Alissa of Arvada, a suburb of Denver, with first-degree murder. This massacre comes less than a week after another mass shooting killed eight people — six of them women of Asian descent — at three spas in the Atlanta area. (Photo by Chip Somodevilla/Getty Images)

  10. #580
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    4,254
     Likes dati
    1,455
     Like avuti
    1,751
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La foto del giorno






 

 
Pagina 58 di 58 PrimaPrima ... 8485758

Discussioni Simili

  1. Foto del giorno
    Di H.I.M. nel forum Fondoscala
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 17-06-11, 23:07
  2. la foto del giorno
    Di Cuordy nel forum Fondoscala
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 08-11-10, 17:22
  3. La foto del giorno...
    Di agaragar nel forum Fondoscala
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04-07-06, 14:11
  4. Foto del giorno
    Di Padanik (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-11-05, 22:47
  5. Foto del giorno
    Di Hieronimus nel forum Fondoscala
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 16-03-04, 16:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •