User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Islanda

  1. #1
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    73,315
     Likes dati
    10,262
     Like avuti
    14,929
    Mentioned
    1250 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Islanda

    durante un mio recente viaggio ho trascorso un paio di giorni in Islanda: Reykiavik e immediate vicinanze (ho potuto affittare un'auto e allontanrmi fino a 150 km dalla capitale):

    Ho semplicemente adorato la natura insolita, i laghi, fiumi, il blu assolutamente cristallino e trasparente delle loro acque, il paesaggio lunare, e la città che ha 200.000 abitanti ma offre moltissimo: artisti famosi di passaggio degli USA e dell'Europa si esibiscono spesso e volentieri a Reykiavik,

    esiste un teatro-sala concerti (Arpa) monumentale e sproporzionato rispetto agli abitanti ma assolutamente perfetto per i concerti

    grandi nomi che di solito non vanno mai in una città di 200.000 abitanti

    la città è piena di turisti, si respira un'aria veramente cosmopolita e internazionale: anche il personale dei bar è spesso straniero (francese, tedesco)

    Dopo una tremenda crisi il paese è in pieno sviluppo:

    la crescita è del 2,2% e la disoccupazione del 4,4%
    Gente simpatica e accogliente

    a livello ecologico è il paese meno inquinato del mondo, acqua calda a volontà, anzi c'è il rischio che scotti troppo ed è tutto naturale
    fantastico

    punti negativi:

    le notti interminabili che lasciano solo 3 ore al giorno di luce in inverno e il sole a mezzanotte
    il clima rigido (ma a quanto pare sopportabile perchè secco)
    una lingua difficilissima da imparare
    Il costo della vita molto caro
    come tutti i paesi nordici, dalle 18 del venerdi' alla domenica qui la gente (uomini e donne) beve pesante, la birra costa 20€ per un cartone di 6 lattine, meno male che il prezzo è cosi' caro ma non impedisce questa specie di ubriacatura collettiva, chissà se i prezzi fossero piu' bassi...

    A parte questi lati negativi, in Islanda ho trovato un atmosfera simile agli anni 80 in Italia, piena di vita, con tanta gente, tanti turisti, sorrisi, ambiente cordiale e informale

    qualcuno mi ha detto che sono rimasti scottati dall crisi, che l'hanno affrontata e vinta e che ora è praticamente impossibile che ci ricaschino di nuovo perchè sanno quello che non bisogna fare...quindi clima di fiducia, positivo

    Non ho potuto per mancanza di tempo fare un bagno caldo a 40 gradi all'apero, formidabile strumento di socializzazione

    Visto che tanti che scrivo qui dicono che vorrebbero espatriare, avete mai pensato all'Islanda?

    Io comunque ci tornero' molto presto (come turista naturalmente) perchè c'è tanto da vedere e poi c'è quest'atmosfera dinamica anni 80 che adoro

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
     Likes dati
    8,551
     Like avuti
    7,136
    Mentioned
    54 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Islanda

    Penso che il principale problema dell'Islanda sia la lingua.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    73,315
     Likes dati
    10,262
     Like avuti
    14,929
    Mentioned
    1250 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Islanda

    Citazione Originariamente Scritto da Juv Visualizza Messaggio
    Penso che il principale problema dell'Islanda sia la lingua.
    per andarci a vivere, sicuramente, i primi tempi non puoi lavorare a contatto col pubblico e quindi puoi lavorare solo nell'agricoltura o in qualche cucina di bar o ristorante o a fare le pulizie negli alberghi

    Una ragazza francese che lavora in un bar mi ha detto che appena uno straniero impara anche male la loro lingua si sentono lusingati e nel suo caso dopo avere fatto un lavoro di pulizia l'hanno messa direttamente a servire al banco (anche perchè di francesi ce n'erano molti in giro), poi ci sono inglesi, canadesi e americani che per principio sganciano belle mance

    per andarci per turismo, non c'è problema, chiunque parla un inglese perfetto, sono andato a fare colazione da un fornaio molto fuori mano (i fornai fanno anche il caffé e hanno dei tavolini per sedersi) e parlavano tutti perfettamente l'inglese, come anche nei supermercati

    Farà freddino pero' vuoi mettere l'atmosfera di un paese in pieno sviluppo, dove la crisi è stata brillantemente superata (sono tutti arciconvinti che una volta scottati, la crisi non l'avranno mai piu') e una città dove c'è un sacco di turismo, tra l'altro un turismo alternativo, di gente che ama fare lunghe e giri alternativi

    Se potessi tornarci oggi lo farei, penso che dovro' attendere un paio d'anni
    Ultima modifica di FrancoAntonio; 13-09-14 alle 20:50

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    36,330
     Likes dati
    12,480
     Like avuti
    16,027
    Mentioned
    331 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Islanda

    ma te sei uno straie'???
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •