User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: No Halloween!!!!!!!!!!

  1. #1
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry No Halloween!!!!!!!!!!

    «Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele»
    (Lettera agli Efesini 5,11)


    HALLOWEEN, ECCO LA VERITA’
    Mentre le celebrazioni religiose cristiane dei defunti e dei Santi hanno lo scopo di farci
    meditare sulla permanenza temporanea in questo mondo e di riavvicinarci alla comunione
    con i defunti con lo scopo di pregare per alleviare la loro permanenza e sofferenza nel
    Purgatorio e di venerare i Santi (per noi esempio di come deve essere vissuto il Vangelo),
    halloween, al contrario, è estranea a questo contesto di preghiera ed inserisce i partecipanti
    in una atmosfera pagana. Molti, prendono “dimestichezza” con l’horror e le streghe in
    modo da non più temere tali prodotti infernali.
    Intanto … “ il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza” (Osea 4,6)
    Halloween, è la festa delle streghe, (così infatti è conosciuta oltreoceano) nonostante non lo
    si dica, è una ricorrenza esoterica (di fatto l’esoterismo è esercitare potere, in modo
    occulto, nei confronti di qualcuno..) Il mondo esoterico così lo definisce: “è il giorno più
    magico dell’anno, è il capodanno di tutto il mondo esoterico; è la festa più importante
    dell’anno per i seguaci di satana”.
    La Bibbia invece afferma: “Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene, che
    cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce
    in amaro.” (Isaia 5,20)
    Genitori stiamo attenti a permettere che i nostri bambini si abituino o, ancor peggio, si
    educhino all’occulto.
    Insegnanti informiamoci delle verità nascoste dietro alla macabra creatività, potremmo
    scandalizzare, a nostra e a loro insaputa, gli alunni che ci stanno davanti. Certe filastrocche
    che i bambini devono imparare sono evocazioni dello spirito di morte.
    Giovani e meno giovani siamo accorti a non avvinghiarci al mondo esoterico attraverso i
    rituali di massa che, nelle feste come quelle dedicate a halloween, ci vengono proposti.
    Alcuni balli di gruppo sono rituali di iniziazione satanica.
    Commercianti e venditori abbiamo il coraggio di dire no a promuovere articoli che,
    dietro l’apparenza della mascherata, diffondono e creano mentalità esoterica. Molti oggetti
    venduti tra i prodotti di consumo sono amuleti, o loro riproduzione, usati nelle pratiche di
    stregoneria.
    Cristiani non lasciamoci fuorviare da apparenti tradizioni e mode ma teniamo alta la
    vittoria che ha sconfitto il mondo, la nostra fede (cf 1Giovanni 5,4).
    Se pensiamo a case stregate, pipistrelli, gatti neri, spiriti, la luna piena, streghe, fantasmi…
    sono simboli usati nel mondo dell’occulto che hanno trovato posto naturale nella festa di
    halloween, ma anche per il loro denominatore comune che è la paura che incutono. Ma
    “Dio non ci ha dato uno spirito di paura, ma uno spirito di forza, di amore e disciplina”
    (2a lettera di San Paolo a Timoteo 1,7)
    Se sono un cristiano e se amo il Signore, non posso permettermi di partecipare ad una
    festa in cui il Signore Gesù non ha posto, anzi, che va contro la Sua volontà.
    I GENITORI CATTOLICI

    www.radiomaria.it/documenti

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    HALLOWEEN? NO GRAZIE,
    SONO CATTOLICO

    Tra i vari attacchi che la religione cristiana sta subendo vi è anche la festa di halloween che
    coincide con le nostre celebrazioni dei Santi. Importata dagli Stati Uniti assieme a molti
    film e spettacoli degradanti, sta dilagando anche nel nostro Bel Paese in cui vive il Vicario
    di Cristo. Il 31 ottobre, è una data importante non soltanto nella cultura celtica, ma anche
    nel satanismo. E’ uno dei quattro sabba delle streghe. I primi tre segnavano il tempo per le
    stagioni benefiche: il risveglio della terra dopo l’inverno, il tempo della semina, il tempo
    della messe. Il quarto sabba (31 ottobre) celebrava la fine della "stagione calda", del sole e
    l'inizio della "stagione delle tenebre e del freddo" della fame e della morte.
    La celebrazione di halloween ha origini pagane e pone le sue radici nella civiltà Celtica.
    Infatti, gli antichi Celti, che vivevano in ciò che oggi è la Francia, l’Inghilterra, la Scozia, il
    Galles, celebravano la vigilia del nuovo anno, il 31 ottobre, in onore di samhain, il principe
    della morte. I Celti credevano che in questo giorno gli spiriti malvagi dei morti ritornavano
    per creare confusione e caos fra i viventi. La festa doveva placare samhain e gli spiriti dei
    defunti. La vigilia di samhain e altre pratiche occulte hanno dato origine a molte delle
    tradizioni che oggi fanno parte di halloween.
    La festa cattolica romana di Ognissanti non è legata ad halloween. Venne instaurata da papa
    Gregorio IV nell’anno 840. D’altronde originariamente si celebrava in maggio e non il 1°
    novembre. Fu nel 1048 che Odilo de Cluny decide di spostare la celebrazione cattolica
    all’inizio di novembre al fine di detronizzare il culto a samhain.
    La parola halloween ha origini cattoliche, infatti, nella tradizione Cattolica, il 1° novembre è
    il giorno nel quale vengono festeggiati tutti i Santi.
    Il giorno dedicato ad "Ogni Santi" (in inglese All Saints' Day) aveva una denominazione
    antica: All Hallows' Day. Presso i popoli dell'antichità la celebrazione di "Ogni Santi"
    iniziava al tramonto del 31 ottobre e pertanto la sera precedente al 1° Novembre era
    chiamata "All Hallows' Eve" (Even significa sera) che venne abbreviato in Hallows' Even,
    poi in Hallow-e'en ed infine in Halloween.

    La storia della zucca

    Il simbolo di halloween è la zucca intagliata con la faccia. Questo è probabilmente il segno
    più popolare associato alla festa. Deriva da una leggenda che parla dell’incontro fra un
    uomo irlandese di nome “Stingy Jack” e il diavolo, al quale vendette l’anima. Halloween,
    nonostante non lo si dica come invece si dovrebbe, è una ricorrenza magica (di fatto, la
    magia è esercitare potere, in modo occulto, nei confronti di qualcuno).
    Il mondo dell’occulto così lo definisce: “è il giorno più magico dell’anno, è il capodanno di
    tutto il mondo esoterico, è la festa più importante dell’anno per i seguaci di satana”. La
    Bibbia invece afferma: «Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene, che
    cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in
    amaro» (Isaia 5,20).

    I simboli

    Pipistrelli, gatti neri, la luna piena, streghe, fantasmi… questi simboli hanno poco a che
    vedere con la vigilia di samhain. Si tratta però di simboli usati nel mondo dell’occulto che
    hanno trovato un posto naturale nella festa di halloween.
    Le notti di luna piena sono il momento ideale per praticare certi riti occulti. I gatti neri
    vengono associati alle streghe per superstizione (si credeva che le streghe potessero
    trasferire il loro spirito in un gatto, e per questo ne avevano sempre uno.
    Ai pipistrelli vengono attribuite capacità occulte perché hanno caratteristiche di uccello (che
    nel mondo dell’occulto sono simbolo dell’anima) e di demonio (perché vivono nelle
    tenebre). Nel medioevo si credeva che sovente il diavolo si trasformava in pipistrello.
    Diviene così chiara la ragione per cui il pipistrello è diventato parte di halloween.
    Negli Stati uniti succede un fenomeno curioso: la vigilia di Ognissanti scompaiono dei gatti
    neri. La protezione degli animali di Chicago, sorpresa dall’esplosione di questo fenomeno di
    scomparse misteriose alla fine di ottobre, ha deciso di evitare l’adozione di questi neri felini
    durante la stagione di halloween.

    L’importanza dell’occulto

    Le origini di halloween sono strettamente connesse alla magia, alla stregoneria e al
    satanismo. Gli adepti del satanismo e della magia riconoscono nel 31 ottobre uno dei giorni
    più importanti nell’anno: la vigilia di un nuovo anno per la stregoneria. Halloween apre una
    porta all’influsso occulto nella vita delle persone L’enfasi di halloween, è sulla paura, sulla
    morte, sugli spiriti. la stregoneria, la violenza, i demoni. E i bambini sono particolarmente
    influenzabili in questo campo. L’industria cinematografica ha contribuito abbondantemente
    al dannoso influsso di halloween promovendone e glorificandone i contenuti. Molte persone
    sono state coinvolte nel mondo dell’occulto a causa dell’influenza di halloween e dei film,
    in quanto questi suggeriscono che possiamo possedere capacità soprannaturali.

    Che cosa dice la Bibbia.

    Halloween non si trova nella Bibbia. Però la Parola di Dio è il libro che contiene i principi
    divini che si applicano in modo pratico in tutti i settori della vita quotidiana. Studiandola
    attentamente si possono scoprire delle indicazioni che potrebbero riferirsi
    a questo genere di festa.
    Il primo riferimento lo troviamo nel Nuovo Testamento. Nella seconda lettera che Paolo ha
    scritto a Timoteo egli dice che «Dio non ci ha dato uno spirito di paura, ma uno spirito di
    forza, di amore e disciplina» (2a lettera a Timoteo 1,7).
    Se pensiamo a case stregate, pipistrelli, spiriti, streghe Jack- o – Lantern… il loro
    denominatore comune è la paura che incutono. Ma Dio dà ai suoi uno spirito di forza, non di
    paura! Gli altri passaggi sono molto più espliciti. Sono rivolti al popolo di Dio, quello che
    Lui ha scelto per essere santo, speciale, messo da parte per mostrare quali sono le intenzioni
    di Dio per gli uomini. Indico solo tre riferimenti.
    «Quando sarai entrato nel paese che il Signore, il tuo Dio, ti dà, non imparerai a
    imitare le pratiche abominevoli di quelle nazioni. Non si trovi in mezzo a e chi fa
    passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo,
    né chi predice il futuro, né mago, ne incantatore, né chi consulta gli spiriti, ne chi
    dice la fortuna, né negromante, perché il Signore detesta chiunque fa queste cose.
    A motivo di queste pratiche abominevoli, il Signore, il tuo Dio, sta per scacciare
    quelle nazioni dinanzi a te. Tu sarai integro verso il Signore Dio tuo; poiché quelle
    nazioni, che tu spodesterai, danno ascolto agli astrologi e agli indovini. A te, invece,
    il Signore, il tuo Dio, non lo permette».
    (Deuteronomio 18,9-14)
    «Le cose occulte appartengono al Signore, il nostro Dio, ma le cose rivelate sono per
    noi e per i nostri figli per sempre, perché mettiamo in pratica tutte le parole di questa
    legge».
    (Deuteronomio 29,29)
    «Non rivolgetevi ai medium e ai maghi: non consultateli, per non contaminarvi per
    mezzo loro. Io sono il Signore, il vostro Dio».
    (Levitico 19,31)

    Conclusioni e consigli per chi vuole seguire il Signore.

    Questo testo è stato scritto per i cristiani, per aiutarli a valutare le loro attività in questo
    giorno, e per coloro che vogliono sapere quali sono i pensieri di Dio su questa festa. La
    Bibbia afferma che la luce non ha niente in comune con le tenebre (2a Lettera ai Corinzi
    6,14). La mia convinzione è che se sono un cristiano e se amo il Signore, non posso
    permettermi di partecipare a una festa in cui il Signore Gesù non ha posto, anzi, che va
    contro la Sua volontà.

    «Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele».
    (Lettera agli Efesini 5,11)
    «Noi infatti siamo opera sua, creati in Cristo Gesù per le buone opere che Dio ha
    precedentemente preparato, perché le compiamo».
    (Lettera agli Efesini 2,10)
    Proprio in questo momento il mondo intero – e ogni persona! – si trova in mezzo a un
    combattimento spirituale. Non dimenticare perciò di pregare per un muro di protezione della
    tua casa, per la tua famiglia e per gli altri. Un passaggio biblico ci insegna quale deve essere
    l’atteggiamento dei cristiani per uscire vittoriosi dal confronto con il mondo delle tenebre.
    «Rivestitevi della completa armatura di Dio, affinché possiate star saldi contro le
    insidie del diavolo. Il nostro combattimento infatti non è contro sangue e carne ma
    contro i principati, contro le potenze, contro i dominatori di questo mondo di tenebre,
    contro le forze spirituali della malvagità, che sono nei luoghi celesti. Perciò prendete
    la completa armatura di Dio, affinché possiate resistere nel giorno malvagio, e restare
    in piedi dopo aver compiuto tutto il vostro dovere.
    State dunque saldi: prendete la verità per cintura dei vostri fianchi: rivestitevi della
    corazza della giustizia. Mettete come calzature ai vostri piedi lo zelo dato dal vangelo
    della pace. Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere
    tutti i dardi infuocati del maligno. Prendete anche l’elmo della salvezza e la spada
    dello Spirito, che è la parola di Dio.
    Pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica:
    vegliate a questo scopo con ogni perseveranza».
    (Lettera agli Efesini 6,11–18)

    Osservazione a satanisti e streghe

    Ci sono streghe, satanisti, occultisti che affermano di non adorare satana, oppure di non
    credere che esiste. (E’ comunque strano che un satanista non creda all’esistenza di satana).
    Ma anche se un satanista dice di non adorare satana, le Sacre Scritture affermano in modo
    chiaro e inequivocabile che le pratiche e i diritti pagani, satanici e magici sono di origine
    demonica. Perfino la legge “fai ciò che vuoi, ma non far male a nessuno” è una forma di
    ribellione contro Dio – il suo inizio è stato nel giardino di Eden.
    Forse anche tu sei implicato in cose occulte – consapevolmente o in modo inconsapevole. In
    questo momento il Signore ti offre il perdono per tutto quello che hai fatto, e ti dà la
    possibilità di diventare Suo figlio:
    «Se confessiamo i nostri peccati, egli (Dio) è fedele e giusto da perdonarci i peccati e
    purificarci da ogni iniquità».
    (1a Lettera di Giovanni 1,9)
    «A tutti quelli che l’hanno ricevuto (che hanno ricevuto Gesù) egli (Dio) ha dato il
    diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome (nel nome di
    Gesù) ».
    (Vangelo di Giovanni 1,12)

    La pozione magica.

    Il druida di un noto fumetto si presenta come un saggio sacerdote e un filosofo. Insegna alla
    gioventù l’essenza della vita e, dunque, il senso della morte. Secondo la religione celtica,
    questa non era altro che un viaggio. La vita continuava altrove. Dedicando il loro culto alla
    natura, i celti praticavano anche sacrifici animali e umani.

    Il costume di halloween

    Nella cerimonia celtica i partecipanti dovevano vestirsi con pelli e testa d’animali al fine
    d’acquisire la forza dell’animale rappresentato e spaventare così gli spiriti malvagi che
    erano presenti. Nel corso del tempo i costumi si sono trasformati fino a rappresentare il
    soggiorno dei morti, rendendo così a samhain il culto che gli è dovuto.

    Soltanto simboli?

    Forse, leggendo tutte queste informazioni su halloween, dirai: ”Può anche darsi che questa
    festa abbia origini occulte, ma io non me ne occupo quando faccio festa. Dopo tutto sono
    soltanto dei simboli… le zucche, le candele, i costumi e tutto il resto”.

    Soltanto simboli? I Simboli non hanno significato?

    Una croce sono soltanto due linee perpendicolari? Se questi simboli non hanno alcun
    significato, perché non togliere la croce dalla chiesa e sostituirla per esempio con una
    svastica o un cranio con due tibie incrociate? Ovviamente questo sarebbe blasfemo – e
    altrettanto ovviamente i simboli non sono privi di significato!

    Attenzione, pericolo!

    “Perché non intagliare zucche, travestirsi e cavalcare una scopa? In queste cose non c’è
    niente di male. Sappiate tuttavia che esistono forze spirituali e malefiche, e che ci sono
    persone che non giocano quando invocano i morti e cercano il contatto con le forze occulte.
    Mentre le celebrazioni religiose cristiane dei defunti e dei santi che vengono celebrate in
    giorni vicini hanno lo scopo di farci meditare sulla permanenza temporanea in questo
    mondo e di riavvicinarci alla comunione con i defunti (anche quelli dimenticati!) con lo
    scopo di pregare per alleviare la loro permanenza e sofferenza nel Purgatorio e di venerare i
    Santi (per noi esempio di come deve essere vissuto il Vangelo), Halloween, al contrario, è
    estranea a questo contesto di preghiera (nessun aderente si sogna di recitare il Rosario per i
    defunti o di andare a Messa per i medesimi, durante tale festa) ed inserisce i partecipanti in
    una atmosfera pagana che in certi locali acquista contorni sexy. Non solo, ma in tale
    atmosfera precristiana o anticristiana molti prendono "dimestichezza" con l'horror e le
    streghe in modo da non più temere tali prodotti infernali.
    Non è quindi difficile scoprire, per chi è veramente cristiano, il vero regista di tale festa
    alternativa alle celebrazioni cristiane dei santi e dei defunti. Si tratta di quel personaggio che
    non ha più discendenza che lo ricordi.
    I GENITORI CATTOLICI

    www.radiomaria.it/documenti

  3. #3
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La disfida di Halloween
    La festa della zucca è innocua oppure è soltanto una ricorrenza consumistica, anzi pericolosa,
    che finisce per irridere i riti sacri tradizionali e per far dimenticare contemporaneamente il
    senso della morte?


    di Roberto Mussapi (da “Avvenire” del 23/10/2008)

    Avevo già espresso, tempo fa, il mio fastidio per la festa di Halloween. Poiché continua a
    imperversare, con la fatalità dei fenomeni più diffusi e immotivatamente accettati (il presenzialismo
    televisivo, i grandi fratelli e le isole dei presunti o sedicenti famosi), ma con un’ombra più
    inquietante, mi pare il caso di soffermarmi su questa carnevalata dello spirito, su questa "festa de
    noantri" dove il tema però non è la porchetta o il vino dei castelli, ma l’anima, il suo destino dopo la
    morte. La cupa festa chiaroscurale di Halloween mette infatti in scena zucche svuotate da zucche
    vuote, che impersonano spiriti dei morti, i quali in tale occasione verrebbero a visitarci. E precede
    quella dei Santi e di Morti. La prima riguardante i cattolici, che nei Santi vedono una sopravvivenza
    alla vita straordinaria, esemplare per esemplarità di comportamento già in vita. La seconda, quella
    dei morti, credo sia una festa di tutti: i morti sono di tutti e lo strazio del decesso riguarda perché
    ferisce allo stesso modo credente e non credente, che pure hanno, per il "dopo", prospettive ben
    differenti. Dante ha una visione della morte diversa da quella di Foscolo, ma è identico nei due
    poeti lo sgomento dell’attimo unito a un subitaneo desiderio, anzi bisogno, d’immortalità, a un
    perdurare comunque degli affetti, o in assoluto o nel non minimale assoluto della memoria.
    La festa di Halloween attinge a tradizioni afroamericane serie, riguardanti il rapporto tra il vivente e
    gli antenati, tra l’istante e gli spiriti dei morti, tra il presente e l’origine. Cose serie, ripeto, inscritte
    nell’ordine sacro in cui in ogni tempo e in ogni parte del mondo l’uomo si interroga da sempre sul
    proprio destino. Tramutata così in carnevalata americana non offende solo il senso della vita e della
    morte, la cognizione del dolore, di noi contemporanei, non importa assolutamente se credenti o non
    credenti, offende anche lo spirito originario e antico da cui è stata presa in prestito per essere poi
    distorta, tramutata in parodia.
    Non intendo colpevolizzare chi innocentemente, con la famiglia o gli amici, festeggia questo
    obbrobrioso atto di scherno ai defunti e allo spirito: intendo metterlo in guardia, fargli sapere che, in
    buona fede, sta scherzando col fuoco. Se oggi la vita non vale nulla e padri e figli si ammazzano
    come bestie, se si sceglie ciecamente la morte altrui e propria in folli scorribande notturne dopo la
    discoteca, se ci si distrugge a quindici anni con droghe acquistate davanti alla scuola e consumate in
    gruppo con inquietanti corollari, se a Perugia avviene un delitto esemplare per sprezzo di ogni
    forma di respiro, se ragazzotti ignoranti sfondano le porte delle chiese di notte per improvvisare
    orridi riti satanisti, con fiumi di sangue, non è forse perché non abbiamo più il senso tragico della
    morte? Certo la festa in questione non ha nessuna intenzione malvagia, sia chiaro. Ma sottende una
    sottovalutazione, anzi una farsesca messa in ridicolo di una questione di fondo.
    Non è il caso di svegliarci rispetto a riti questa volta innocenti e pacifici, ma nel fondo sprezzanti
    del sacro confine tra vita e morte? Che, sia chiaro, non deve essere un incubo puritano, ma al
    contrario un ringraziamento alla vita, un inno a tutto ciò che respira, e che, se amato, vivrà ancora, e
    per sempre, ovunque ognuno di noi gli trovi posto secondo la sua sensibilità, in Cielo o
    semplicemente nel suo Cuore.

    www.radiomaria.it/documenti

  4. #4
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    quest'ultimo essendo tratto da Avvenire ha ovviamente (purtroppo, ma che ci possiamo fare?) alcuni passaggi ben poco condivisibili...

  5. #5
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Nov 2005
    Messaggi
    499
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Da: la tribuna di Treviso
    "CONTRARIA ALLE TRADIZIONI"
    Oderzo vieta la festa di Halloween
    Nessuna festa di Halloween sarà permessa in città, non per lo meno nelle strutture di proprietà pubblica. E’ la decisione del sindaco Pietro Dalla Libera che, in linea con quanto già accaduto negli ultimi due anni, ha deciso di non concedere spazi comunali alle feste del 31 ottobre dedicate alla ricorrenza tipica del mondo anglosassone. Obiettivi: tutelare le tradizioni religiose ed evitare vandalismi.

    «La nostra è una scelta ben precisa - sottolinea il primo cittadino - siamo contrari alla celebrazione di feste che nulla hanno a che vedere con la nostra tradizione culturale e religiosa come nel caso specifico. Il nostro è uno spirito che intende tutelare i santi ed i defunti puntando a consolidare le tradizioni locali». La festa del 31 ottobre, tipica del mondo celtico, con i bimbi impegnati a bussare alle abitazioni chiedendo «dolcetto o scherzetto?» e i più grandi mascherati da streghe o fantasmi in locali e discoteche, negli ultimi anni, ha preso piede un poco ovunque. Ma, come spesso accade, è diventata anche occasione per vandalismi di ogni genere. Cassonetti dati alle fiamme da ragazzi vestiti da fantasmi, muri imbrattati e scherzi non certo di buon gusto caratterizzano da anni la notte che precede l’1 novembre.

    I teenagers opitergini in genere si davano appuntamento alla sala del Foro Boario, dove si sono svolte diverse feste a tema. In un’o ccasione è stato usato anche il palazzetto dello sport. Da due anni, a questa parte, invece sono state vietate le feste di Halloween. «Abbiamo ricevuto una richiesta verbale da parte di un gruppo di ragazzi - precisa il sindaco - ma ho spiegato loro il motivo per il quale siamo contrari e hanno capito le nostre ragioni». Del resto c’è da aspettarsi che saranno praticamente tutti i locali della città ad essere addobbati a tema e qualcuno certamente proporrà pure delle feste. «Quello che propongono le nostre liste civiche è un cambio di mentalità contro la dilagante perdita di valori - chiude il sindaco Dalla Libera - è essenziale proporre iniziative che rafforzino le nostre tradizioni, soprattutto religiose. Al di là di essere favorevoli alle feste, non crediamo che Halloween sia una ricorrenza che si sposa con la nostra cultura. Come può un giovane festeggiare fino alle 3 o 4 del mattina e poi alzarsi per andare in cimitero a celebrare la festività religiosa dell’ 1 novembre? Abbiamo fatto una scelta ben precisa e finché ci saremo noi non intendiamo cambiare rotta».
    (25 ottobre 2008)

    Fonte: http://tribunatreviso.repubblica.it/...ne=EdRegionale

  7. #7
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
     Likes dati
    18
     Like avuti
    35
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quando Halloween diventa intollerante

    ROMA, mercoledì, 29 ottobre 2008 (ZENIT.org).- La festa di Halloween oltre a cancellare la festa di Tutti i Santi (primo novembre) sta diventando intollerante verso chi osserva la tradizione cristiana.

    Un insegnate di religione ha scritto a ZENIT per raccontare che nella scuola romana dove insegna, le maestre di inglese hanno tappezzato aule e corridoi con disegni di zucche e streghe.

    In qualità di insegnante di religione, nonché in osservanza della festività, così come è indicata sul calendario, il maestro ha pensato bene di far conoscere la festa di Tutti i Santi, apprestandosi a tappezzare aule e corridoi con immagini e storie dei santi.

    Per correttezza, prima di iniziare il suo lavoro, il maestro ha informato le colleghe, le quali però hanno reagito negativamente, sostenendo che “non era opportuno”, perché “a scuola ci sono anche alunni non cattolici”.

    L’insegnante di religione ha allora spiegato che anche i non cattolici fanno festa il giorno di Tutti i Santi. Al che le maestre hanno sollevato il problema della “delicatezza della questione”.

    Il maestro ha quindi replicato sostenendo che “non c’è nessuna delicatezza nei confronti dei cristiani che vorrebbero celebrare i loro santi”. Tuttavia non c’è stato verso di far accettare la diffusione di immagini e di storie dei santi.

    Nella lettera inviata a ZENIT, l’insegnante di religione ha commentato: “Mi è stato detto che è questione di delicatezza, ma nessuno ha avuto delicatezza di pensare che scherzare e ironizzare sulla morte a ridosso di una festa cristiana potesse urtare la mia sensibilità!”.

    “Non ho chiesto di oscurare il loro lavoro – ha aggiunto il maestro –, ho chiesto di mettere il mio lavoro accanto al loro, ma tutto ciò è stato rifiutato. Credo che ancora una volta abbia trionfato il ‘politicamente corretto’, ovvero quella scuola di pensiero che invoca libertà per tutti tranne che per noi cristiani!”.

    Fonte: Zenit, 29.10.2008

  8. #8
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,030
     Likes dati
    33
     Like avuti
    88
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    su Halloween:

    In uno studio del barese Romanazzi le caratteristiche simboliche della festa di Halloween
    La sovversione degli zombi
    Pierfrancesco Palmisano


    Non solo la ricorrenza, che cade oggi, ma anche un recente studio dell'antropologo barese Andrea Romanazzi offrono l'occasione per parlare della festa di Halloween dandone un giudizio in quanto festa. Per far ciò occorre innanzitutto porsi il problema se sia possibile dare un giudizio di merito su una festa, cioè dividerle in categorie, attribuendo ad ogni categoria un carattere positivo o negativo.
    La prima distinzione che a tutti verrà in mente è quella fra feste "religiose" e "non religiose", ma tale distinzione non ci interessa, perché le feste "laiche" non sono altro che una assurda parodia priva di senso delle feste religiose.
    Dunque la prima distinzione che prenderemo in considerazione è quella fra feste "solstiziali" ed "equinoziali". La più importante festa solstiziale è senz'altro il Natale, l'antica festa precristiana del natalis dii solis invicti, nella quale si celebrava il trionfo del sole sull'oscurità. Le feste solstiziali sono sempre state legate ai temi "patriarcali" della spiritualità, della gerarchia, dell'ascesi. Di contro le feste equinoziali hanno sempre avuto un carattere "matriarcale". All'equinozio il giorno è uguale alla notte e, per analogia, ogni differenza cessa di avere significato, ogni gerarchia viene appiattita, ogni limite viene oltrepassato e viene proclamato il trionfo della materialità, della promiscuità e del disordine. Sono feste di tipo orgiastico, nelle quali il più alto ideale non è la virilità olimpica paterna, ma una indifferenziazione promiscua propria al rapporto fra madre e figlie. E così non è un caso che antiche feste equinoziali avessero per apice il sacrificio simbolico del maschio regale e che, addirittura, durante la festa della dea Cibele, i celebranti si privassero, anche fisicamente, della loro virilità per rassomigliare alla Dea. La festa di Halloween si trova a metà strada fra un equinozio ed un solstizio, ma lo studio del Romanazzi ce la fa apparire essenzialmente come una festa matriarcale: vi si celebra la natura che muore per poi rinascere e la zucca stessa sarebbe stata originariamente un simbolo di fecondità.
    Un'ulteriore distinzione fra feste è quella fra feste "carnevalesche" e "non carnevalesche". Le feste carnevalesche hanno sempre rappresentato un momento di vera e propria "sovversione", un rovesciamento della gerarchia normale, dal momento che gli schiavi si travestivano da padroni e i padroni da schiavi, i popolani da ecclesiastici e i preti da popolani, gli uomini da donne e le donne da uomini. Dunque un carattere "satanico", essendo lo stesso Satana null'altro che "Dio alla rovescia". Ciò nondimeno, nelle civiltà tradizionali queste feste hanno trovato spazio, come momento di sfogo di quelle energie negative che avrebbero potuto creare danni ben maggiori. Tuttavia nella festa di Halloween è presente un altro aspetto negativo: ad Halloween, come a carnevale, ci si maschera, ma non da fatina, da principe azzurro o da Zorro; ad Halloween ci si traveste da streghe, da scheletri, da zombie. E questa mascherata va a sovrapporsi alle feste di Tutti i Santi e dei Morti, con una inversione dei valori anche questa veramente "satanica", perché non si celebrano più i morti in quanto Santi o comunque intercessori dell'uomo verso Dio, ma i morti in quanto cadaveri, zombie e vampiri.
    Non più i morti "nel cielo", ma i morti "sotto terra". Non più la morte vista come ascesa verso il Padre celeste, ma come discesa nel grembo della Madre terra.

    http://www.barisera.it/cgi-bin/gesar...&date=&bari=ok

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,295
     Likes dati
    63
     Like avuti
    323
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: No Halloween!!!!!!!!!!

    31 OTTOBRE 2018: VIGILIA DI OGNISSANTI (astinenza e digiuno), ultimo giorno del Mese dedicato al SANTO ROSARIO…



    Dom Prosper Guéranger, L'Anno Liturgico - 1° novembre. Festa di tutti i Santi
    http://www.unavoce-ve.it/pg-1nov.htm
    «1 NOVEMBRE FESTA DI TUTTI I SANTI.»




    Vigilia di Ognissanti - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/vigilia-di-ognissanti/
    «31 ottobre, Vigilia di Ognissanti, digiuno e astinenza.
    Orazione della Messa: O Signore Dio nostro, moltiplica su di noi la tua grazia, e fa che seguiamo mediante una santa vita, nel gaudio eterno, coloro di cui anticipiamo la festa gloriosa. Per nostro Signore.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-4-203x300.jpg





    Ognissanti e giorno dei defunti - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/ognissanti...dei-defunti-1/
    “Catechismo Maggiore di San Pio X – Della festa di tutti i Santi.”
    “Della commemorazione de’ fedeli defunti.”
    Indulgenze per i defunti - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/indulgenze-per-i-defunti/
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-1-188x300.jpg


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I•M•B•C a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11)”




    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.»




    Auguri a Mons. Mark Anthony Pivarunas (Chicago, 31 ottobre 1958) - Vescovo della "Congregation of Mary Immaculate Queen" ("Congregatio Mariae Reginae Immacolatae" - C.M.R.I.), principale punto di riferimento di Don Floriano Abrahamowicz - che oggi 31 ottobre 2018 compie 60 anni!


    Bishop Mark Pivarunas, CMRI
    http://www.cmri.org/ital-bishop.html

    http://cmri.org/bishop-mark-a-pivarunas-cmri.shtml





    https://tradidiaccepi.blogspot.com/
    Tradidi quod et accepi: Pio XII e la Consacrazione della Chiesa e del genere umano al Cuore Immacolato di Maria
    “martedì 31 ottobre 2018 Pio XII e la Consacrazione della Chiesa e del genere umano al Cuore Immacolato di Maria
    Mentre il mondo era sconvolto dalla Seconda Guerra Mondiale, il Vicario di Cristo Pio XII, il 31 ottobre 1942, consacrava al Cuore Immacolato di Maria la Chiesa e il genere umano tutto nello spirito del messaggio di Fatima. All’inizio del 1943, Suor Lucia, però, spiegò che Nostro Signore le aveva detto che avrebbe accettato questo Atto di Consacrazione per contribuire a far finire prima la guerra, anche se non ottemperava alla richieste formulate nel 1917.”


    “VIGILIA DI OGNISSANTI
    (Digiuno e astinenza)

    Semplice.
    Paramenti violacei.
    I più illustri Martiri ebbero a Roma, fin dal IV secolo, le loro basiliche, ove ogni anno si celebrava solennemente l'anniversario della loro morte, cioè della loro nascita al Cielo. Si istituì allora una serie di Messe senza giorno prestabilito, per onorare quei Martiri che non essendo conosciuti, non erano particolarmente venerati. Allorquando fu introdotto il culto dei santi non Martiri, e il loro nome fu scritto nel Calendario ecclesiastico, queste Messe ebbero un carattere più universale. Così all'VIII secolo, il Sacramentario Gregoriano ricorda fra le Messe del «Comune» e senza data: «La Messa in onore di tutti i Santi». Fissata, nel secolo seguente, al 1° Novembre, questa Messa divenne quella della Festa di «Tutti i Santi», alla quale ci prepara la vigilia odierna. Da quanto si è detto, si comprende perché la Messa di oggi risulti composta d'estratti delle Messe del Comune dei Martiri.
    SANTA MESSA
    - Al Vangelo.
    • Omelia di sant'Ambrogio vescovo.
    Libero 5 su Luca, cap. 6, dopo l'inizio.
    Fate bene attenzione a tutto, al modo in cui sale con i discepoli e discende alle folle. In che modo infatti la folla poteva vedere Cristo se non in basso? Non Lo segue sulle altezze, non sale ai vertici. Pertanto dove discende, trova gli infermi: sulle altezze infatti non ci possono essere infermi. Indi anche Matteo insegna che i debilitati furono sanati nei luoghi inferiori. Prima difatti va sanato ciascuno in modo che possa ascendere al monte pian piano con le forze che crescono; e quindi sana ciascuno nei luoghi inferiori, cioè, li richiama dalla lussuria, rimuove il danno della cecità. È sceso alle nostre ferite: affinché, con un certo uso ed abbondanza della sua natura, ci faccia essere compartecipi del regno dei cieli.
    Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio. San Luca pose soltanto quattro beatitudini del Signore, mentre san Matteo otto: ma in quelle otto ci stanno queste quattro, ed in queste quattro quelle otto. Questi infatti ha come abbracciato le quattro virtù cardinali: quello in quelle otto ha rivelato un numero mistico. Infatti molti Salmi hanno l'iscrizione "per l'ottava": e ricevi ordine di metterti in grado di partecipare in qualche modo a queste otto beatitudini. Come infatti l'ottava è la perfezione della nostra speranza, così l'ottava è la somma delle virtù.
    Ma prima guardiamo a quelle che sono più grandi. Beati, disse, i poveri, perché vostro è il regno di Dio. Entrambi gli evangelisti posero questa beatitudine. Infatti è la prima in ordine, è una madre e la generazione delle virtù: poiché chi avrà disprezzato le cose del mondo, egli meriterà la vita eterna: né può alcuno meritare il regno dei cieli, che, oppresso dal desiderio del mondo, non ha la capacità di emergere.”
    https://tradidiaccepi.blogspot.com/2...santi.html?m=1
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...3a&oe=5C47B616






    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...9a&oe=5C42747B





    “AVVISO SACRO
    Il giorno 31 Ottobre, Vigilia d'Ognissanti, vi è il digiuno e l'astinenza.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...28&oe=5C4A4C81





    “MESE DI OTTOBRE: MESE DEL SACRATISSIMO ROSARIO DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...11&oe=5C454424





    Tradidi quod et accepi: Metodi del Santo Rosario secondo san Luigi Maria Grignion de Montfort
    https://sardiniatridentina.blogspot....seppe.html?m=1


    «NOVENA IN PREPARAZIONE DELLA COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI. (24 Ottobre - 1 Novembre)
    Indulgenze: Indulgenza Plenaria a chi fa una Novena o un Settenario in suffragio delle Anime Purganti (Sacra Penitenzieria Apostolica, 28 Maggio 1933).

    ℣. Deus, ☩ in adiutorium meum intende.
    ℞. Domine, ad adiuvandum me festina.
    Gloria Patri. Credo.
    [℣. Provvedi, ☩ o Dio, al mio soccorso.
    ℞. Signore, affrettati ad aiutarmi.
    Gloria al Padre. Credo.]
    Ottavo giorno.
    Le anime del Purgatorio che non sono in grado di poter aiutare se stesse, soffrono indicibilmente al pensiero che tanti uomini e donne vivono senza sapere ciò che fanno. Essi trascorrono la propria vita senza mai pensare a Dio, all'eternità e quindi al perché esistano e, di conseguenza, non sono in grado di prepararsi sin d'ora all'incontro finale con il loro Creatore.
    O Dio Onnipotente ed Eterno proteggetemi da un cuore apatico ed indolente. Aiutatemi a riconoscere nella mia esistenza i veri valori, a contare i miei giorni e ad avvicinarmi sempre di più a Voi fino a vederVi, adorarVi e lodarVi nel Vostro Regno Eterno.
    O Maria, concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a Voi per ottenere la Vostra protezione. Santa Maria, Madre di Dio mediatrice di tutte le grazie, venite a noi ed a tutte le anime del Purgatorio con la Vostra potente intercessione.
    Pater noster, Ave Maria, Gloria Patri.
    3 Requiem æternam.
    Oremus.
    Fidelium, Deus, ómnium Conditor et Redemptor, animábus famulórum famularúmque tuárum remissiónem cunctórum tríbue peccatórum: ut indulgéntiam, quam semper optavérunt, piis supplicatiónibus consequántur:
    Qui vivis et regnas cum Deo Patre, in unitáte Spíritus Sancti, Deus, per ómnia sǽcula sæculórum.
    ℞. Amen.
    [Preghiamo.
    O Dio, Creatore e Redentore di tutti i fedeli, concedi alle anime dei tuoi servi e delle tue serve la remissione di tutti i peccati, affinché quella misericordia che sempre desiderarono, per le pie suppliche l'ottengano.
    Tu che sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.
    ℞. Amen.]
    Réquiem aetérnam dona eis, Dómine,
    et lux perpétua lúceat eis.
    Requiéscant in pace.
    ✠ Amen.
    L'eterno riposo dona loro, o Signore,
    e splenda ad essi la luce perpetua.
    Riposino in pace.
    ✠ Amen.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...f4&oe=5C4E4CE4







    https://w2.vatican.va/content/pius-x...mmaculata.html
    “RADIOMESSAGGIO DI SUA SANTITÀ PIO XII
    PREGHIERA PER LA CONSACRAZIONE DELLA CHIESA E DEL GENERE UMANO AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA*
    Sabato, 31 ottobre 1942

    Regina del Santissimo Rosario, ausilio dei cristiani, rifugio del genere umano, vincitrice di tutte le battaglie di Dio! supplici ci prostriamo al vostro trono, sicuri di impetrare misericordia e di ricevere grazie e opportuno aiuto e difesa nelle presenti calamità, non per i nostri meriti, dei quali non presumiamo, ma unicamente per l'immensa bontà del vostro materno Cuore.
    A Voi, al vostro Cuore Immacolato, in quest'ora tragica della storia umana, ci affidiamo e ci consacriamo, non solo in unione con la Santa Chiesa, corpo mistico del vostro Gesù, che soffre e sanguina in tante parti e in tanti modi tribola, ma anche con tutto il mondo straziato da feroci discordie, riarso in un incendio di odio, vittima della propria iniquità.
    Vi commuovano tante rovine materiali e morali; tanti dolori, tante angoscie di padri e di madri, di sposi, di fratelli, di bambini innocenti; tante vite in fiore stroncate; tanti corpi lacerati nell'orrenda carneficina; tante anime torturate e agonizzanti, tante in pericolo di perdersi eternamente!
    Voi, o Madre di misericordia, impetrateci da Dio la pace! e anzitutto quelle grazie che possono in un istante convertire i cuori umani, quelle grazie che preparano, conciliano, assicurano la pace! Regina della pace, pregate per noi e date al mondo in guerra la pace che i popoli sospirano, la pace nella verità, nella giustizia, nella carità di Cristo. Dategli la pace delle armi e la pace delle anime, affinché nella tranquillità dell'ordine si dilati il regno di Dio.
    Accordate la vostra protezione agli infedeli e a quanti giacciono ancora nelle ombre della morte; concedete loro la pace e fate che sorga per essi il Sole della verità, e possano, insieme con noi, innanzi all'unico Salvatore del mondo ripetere: Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà! (Luc. 2, 14).
    Ai popoli separati per l'errore o per la discordia, e segnatamente a coloro che professano per Voi singolare devozione, e presso i quali non c'era casa ove non si tenesse in onore la vostra veneranda icone (oggi forse occultata e riposta per giorni migliori), date la pace e riconduceteli all'unico ovile di Cristo, sotto l'unico e vero Pastore.
    Ottenete pace e libertà completa alla Chiesa santa di Dio; arrestate il diluvio dilagante del neopaganesimo; fomentate nei fedeli l'amore alla purezza, la pratica della vita cristiana e lo zelo apostolico, affinché il popolo di quelli che servono Dio aumenti in meriti e in numero.
    Finalmente, siccome al Cuore del vostro Gesù furono consacrati la Chiesa e tutto il genere umano, perché, riponendo in Lui ogni speranza, Egli fosse per loro segno e pegno di vittoria e salvezza; così parimenti noi in perpetuo ci consacriamo anche a Voi, al vostro Cuore Immacolato, o Madre nostra e Regina del mondo : affinché il vostro amore e patrocinio affrettino il trionfo del Regno di Dio, e tutte le genti, pacificate tra loro e con Dio, Vi proclamino beata, e con Voi intonino, da un'estremità all'altra della terra, l'eterno Magnificat di gloria, amore, riconoscenza al Cuore di Gesù, nel quale solo possono trovare la Verità la Vita e la Pace.
    *Discorsi e Radiomessaggi di Sua Santità Pio XII, IV,
    Quarto anno di Pontificato, 2 marzo 1942 - 1° marzo 1943, pp. 453-454
    Tipografia Poliglotta Vaticana.”
    https://w2.vatican.va/content/pius-x...mmaculata.html







    «Radio Spada è un sito di controinformazione cattolico http://www.radiospada.org/ e una casa editrice http://www.edizioniradiospada.com/
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/ »

    “31 ottobre 2018: Vigilia di Ognissanti (astinenza e digiuno).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ea&oe=5C3D2D4B





    “Il 31 ottobre 1942 Pio XII consacra la Chiesa e il genere umano al Cuore Immacolato di Maria (foto).
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...4e&oe=5C878D28





    L'atto di consacrazione verrà rinnovato l'8 dicembre.
    Testo https://tradidiaccepi.blogspot.com/2...sa.html”

    “31 ottobre 1512: Papa Giulio II della Rovere inaugura la nuova Cappella Sistina.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ee&oe=5C3D9BE5


    “Regnante Giovanni Paolo II, mentre Joseph Ratzinger presiedeva la Congregazione per la Dottrina della Fede, il 31 ottobre 1999 - nefasto anniversario dell'inizio della rivolta di Lutero - veniva pubblicata la "Dichiarazione congiunta sulla Dottrina della Giustificazione" tra la "Chiesa cattolica romana" e le "Chiese luterane". Il Concilio di Trento condannò cose mai esistite!
    "Con ciò, le condanne dottrinali del XVI secolo, nella misura in cui esse si riferiscono all’insegnamento della giustificazione, appaiono sotto una nuova luce: l’insegnamento delle Chiese luterane presentato in questa Dichiarazione non cade sotto le condanne del Concilio di Trento. Le condanne delle Confessioni luterane non colpiscono l’insegnamento della Chiesa cattolica romana così come esso è presentato in questa Dichiarazione. Con questo non si vuole tuttavia togliere nulla alla serietà delle condanne dottrinali legate alla dottrina della giustificazione. Alcune di esse non erano semplicemente senza fondamento. Per noi, esse mantengono «il significato di salutari avvertimenti» di cui dobbiamo tenere conto nella dottrina e nella prassi".”
    “Commemorazione cattolica della pseudo-Riforma Luterana.
    "Ora viene solennemente dichiarato eretico, e così anche gli altri, qualunque sia la loro autorità e rango, che non hanno curato nulla della propria salvezza, ma pubblicamente e davanti gli occhi di tutti gli uomini diventano seguaci della perniciosa ed eretica setta di Martino, e coloro che hanno dato a lui apertamente e pubblicamente il loro aiuto, consiglio e favore, incoraggiandolo in mezzo a loro nella sua disobbedienza e ostinazione, o ostacolando la pubblicazione della nostra suddetta missiva: questi uomini sono incorsi nelle pene stabilite in tale missiva, e devono essere trattati legittimamente come eretici ed evitati da tutti fedeli cristiani, come dice l’Apostolo".”
    https://www.radiospada.org/2013/04/p...-luteranesimo/
    “Prima traduzione italiana della Bolla di Papa Leone X contro il luteranesimo
    BOLLA DI SCOMUNICA “Decet Romanum Ponteficem” di Sua Santità Leone X.”
    https://www.radiospada.org/2016/10/florilegioluterano/

    https://www.radiospada.org/2013/10/l...ria-halloween/
    https://www.radiospada.org/2013/10/h...iri-demoniaci/
    https://www.radiospada.org/2017/10/h...re-ognissanti/
    “Halloween: la festa degli spettri nata per combattere Ognissanti il 31 ottobre 2017 di Paolo Gulisano.

    HALLOWEEN 2017. Negli ultimi giorni di ottobre, non è difficile trovare le streghe. Basta che si entri in qualsiasi centro commerciale, o in molti negozi e locali, e si trovano delle povere commesse agghindate di nero come le loro bisnonne quando erano in lutto, e con alti cappelli a punta. Quella che si presenta è un’occasione unica e irripetibile: puoi chiamare “strega” una donna senza alcuna conseguenza giudiziaria. Altre di queste ragazze portano cerchietti con dei cornini che fanno bella mostra sulle loro capigliature. I loro partners sono terribilmente infedeli e loro protestano pubblicamente? No: si tratta dei corni di satana, il diavolo della tradizione cristiana.
    Ma come? Dei simbolismi religiosi là dove non deve più comparire nulla di esplicitamente religioso, dai presepi in avanti? Bè, ma tutto l’apparato di Halloween, l’apparato di maschere, teschi, zucche, neri mantelli e cappellacci, è perfettamente accetto. È una festa nuova, divertente, diversa, “trasgressiva”, che si celebra nei bar e nelle discoteche, dove ci si può travestire da fantasma, strega, zombie… è un carnevale fuori stagione che anticipa lo shopping natalizio. E’ insomma un notevole business, dove il mercato è riuscito a speculare su una festività antichissima, su una delle prime e principali manifestazioni del Sacro in Europa. Il 1° novembre infatti era la più importante celebrazione del mondo celtico: era il capodanno dei Celti. Un momento in cui si poteva venire in contatto con il mondo che c’è oltre la morte, una morte che ha non ha l’ultima parola sull’uomo.
    L’attuale Halloween, che è una vera e propria parodia dei valori secolari rappresentati dalla festa celtica di Samonios prima e di Ognissanti dopo, porta dunque in sé un atteggiamento negativo verso la morte e verso i defunti, come se i morti fossero solo qualcosa di ostile da cui difendersi. Si vuole esorcizzare la morte, facendone la caricatura.
    E’ significativo invece che moltissimi piatti della nostra tradizione di Ognissanti fossero dei dolci, quasi a confermare che la vita è cosa buona, che anche la morte non ci deve lasciare un gusto amaro.
    Nella tradizione popolare, le anime dei defunti tornano dall’aldilà. Il viaggio che li separa dal mondo dei vivi è lungo e faticoso. Nasce così, per ristorare i propri cari e per renderli benevoli verso i giorni che verranno, la tradizione culinaria della festa dei morti. I dolci dei morti inoltre simboleggiano anche i doni che i defunti portano dal cielo.
    Nella saggezza popolare dunque si è sempre ritenuto che dei morti non bisogna avere paura, dal momento che essi portano la vita.
    Come è potuto accedere che la tradizione di Ognissanti abbia ceduto il posto alla kermesse di Halloween? Tutto parte dall’America, e dalla forza che in quel Paese ha il marketing. Ma c’è di più: dietro c’è una storia di lunga ostilità verso il cattolicesimo. Nell’America protestante la festività dei Santi era stata portata dagli immigrati irlandesi, che in quanto cattolici e in quanto celti avevano in questo culto dei cari defunti una delle colonne portanti della loro spiritualità.
    La Riforma protestante aveva scatenato la ribellione contro la fede e le tradizioni della Chiesa e soppresso molte feste cattoliche. Quella Riforma che — guarda caso — aveva preso il via proprio alla vigilia di Ognissanti, quando Lutero aveva appeso le sue tesi alla porta della cattedrale di Wittenberg, una chiesa dedicata proprio a tutti i santi e che Lutero sapeva sarebbe stata gremitissima, proprio per l’importanza della festa.
    L’America riformata dunque, ostile al cattolicesimo, non poté accettare che una festa decisamente cattolica come Ognissanti prendesse piede, e la trasformò in Halloween, paradossalmente (ma non troppo) riesumando una forma di paganesimo e incoraggiando di quest’ultimo gli aspetti più cupi.
    Questa “festa” degli spettri contribuiva in qualche modo a ridicolizzare la festa dei Santi che doveva essere cancellata.
    Una festa che ricorda che quello dei santi e dei defunti è il culto della nostra storia. E’ il momento in cui si apre la speranza per l’eternità. Concetti troppo scomodi per il mondo postmoderno. Fonte”

    https://www.radiospada.org/2018/10/h...-e-ben-peggio/
    «Halloween è male, l’ecumenismo è ben peggio di Massimo Micaletti.

    Ad Halloween alcuni buoni cristiani si fanno scrupolo di portare i propri figli a feste di pessimo gusto per timore che possano essere in qualche modo contaminati da culti latamente satanici. Ora, questa cautela non è da biasimare ma fa poi specie che molti di quei buoni cristiani ritengano buona cosa pregare assieme agli Imam o credano che il Dio Uno e Trino ed il dio di Maometto siano la medesima cosa, come hanno “insegnato” Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e come “insegna” Francesco.
    Di qual fatta sia il dio che si prega alla Mecca lo ricorda Don Bosco: “Maometto propagò la sua religione, non con miracoli o colla persuasione delle parole, bensì colla forza delle armi. Religione che, favorendo ogni sorta di libertinaggio, in breve tempo fece diventar Maometto capo di una formidabile truppa di briganti. Insieme con costoro scorreva i paesi dell’Oriente guadagnandosi i popoli, non coll’insinuare la verità, non con miracoli o con profezie; ma per unico argomento egli innalzava la spada sul capo dei vinti gridando: o credere o morire (…). L’Alcorano si può dire una serie di errori i più madornali contro la morale e contro il culto del vero Dio. Per esempio, scusa dal peccato chi nega Dio per timore della morte; permette la vendetta; assicura a’ suoi seguaci un paradiso, ma pieno di soli piaceri terreni. Insomma la dottrina di questo falso profeta permette cose tanto oscene, che l’ animo cristiano ha orrore di nominare“.
    Dovremmo chiederci a questo punto come mai abbiamo il sacro timore di coinvolgere i bambini in feste demenziali in una celebrazione del brutto e dell’orrido che può essere, per qualche Setta satanica, celebrazione del male , e poi teniamo quegli stessi bambini e noi stessi in una palude in cui preghiamo con islamici e talmudici precipitando in un sincretismo pagano che è, in ultima analisi, la negazione del Dio Uno e Trino. Ci impressioniamo nel vedere ragazzini che giocano con le zucche o vanno in giro truccati da mostri ma salutiamo con gioia un “Papa” che entra e prega (chi? cosa? come?) in una moschea o in una sinagoga.
    Abbiamo perso il senso del Sacro e del Vero, sicché non riconosciamo più la blasfemia e l’inganno. E le nostre anime confuse rotolano, rimbalzano, sempre più in basso. Come zucche vuote.»




    Sulle orme di Wojtyla... - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/sulle-orme-wojtyla/
    «Sulle orme di Wojtyla…31 ottobre 2018.

    Il 27 ottobre 1986 Giovanni Paolo II promosse l’incontro interreligioso di Assisi, con i rappresentanti delle varie sette cristiane e delle altre religioni. Al termine disse: “Continuiamo a diffondere il messaggio della Pace e a vivere lo spirito di Assisi”. L’invito di Wojtyla è stato raccolto dalla “Comunità di Sant’Egidio”, che dal 1987 organizza annualmente delle giornate ecumeniche secondo lo “spirito di Assisi”. L’edizione di quest’anno si è tenuta a Bologna dal 14 al 16 ottobre 2018: pubblichiamo alcune foto particolarmente significative relative a questa edizione. Va ricordato che l’ecumenismo è stato condannato dalla Chiesa, in particolare dall’enciclica “Mortalium animos” di Pio XI.»




    https://giulianoguzzo.com/2017/10/25...maestro-dodio/




    http://ordinefuturo.net/2017/10/31/l...otestantesimo/
    http://ordinefuturo.net/2016/10/29/idolatria-del-nulla/





    https://www.facebook.com/romancatholicsnonunacum/
    “La Roma modernista celebra Martin Lutero con un francobollo.”
    http://www.lastampa.it/2017/10/31/va...YP/pagina.html
    «Vaticano e Luterani: “Una benedizione la commemorazione della Riforma”
    Comunicato di Federazione Luterana Mondiale e Dicastero per l’Unità dei Cristiani a conclusione del 500enario. E la Santa Sede emette un francobollo con Wittenberg.
    Il francobollo emesso dall'Ufficio filatelico vaticano per i 500 anni della Riforma.
    La Federazione Luterana Mondiale e il Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani si dicono «grati per i doni spirituali e teologici» ricevuti nel corso della commemorazione ecumenica della Riforma protestante, nel giorno in cui si conclude l’anno delle sue celebrazioni, a 500 anni esatti del giorno in cui secondo la tradizione Martin Lutero appese le sue 95 tesi sul portone della cattedrale di Wittenberg, il 31 ottobre del 1517. (…)
    Sempre oggi l’Ufficio filatelico e numismatico dello Stato della Città del Vaticano manda alle stampe un francobollo commemorativo della Riforma, cheRitrae in primo piano Gesù crocifisso sullo sfondo dorato e atemporale della città di Wittenberg. In atteggiamento di penitenza, inginocchiati rispettivamente a sinistra e destra della Croce, Martin Lutero sostiene la Bibbia, fonte e meta della sua dottrina, mentre Filippo Melantone, teologo e amico di Martin Lutero,uno dei maggiori protagonisti della riforma tiene in mano la Confessione di Augusta, Confessio Augustuana, la prima esposizione ufficiale dei principi del protestantesimo da lui redatta».




    https://www.agerecontra.it/
    https://www.agerecontra.it/2017/10/p...e-a-halloween/
    «IL “CIRCOLO CHRISTUS REX” RECITERA’ IL SANTO ROSARIO IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DI OGNISSANTI (ore 21.00 in sede) ED INVITA TUTTI AD UNIRSI NELLA PREGHIERA E A NON FESTEGGIARE IL DEMONIO. INOLTRE, RICORDIAMO CHE IL 31/10, VIGILIA DI OGNISSANTI SONO PRESCRITTI DIGIUNO E ASTINENZA (N.d.r.)
    di Padre Romualdo Maria Lafitte O.S.B.

    Il 31 di ottobre sbarcherà anche da noi una “festa” strana: Halloween.
    TV, radio, riviste, discoteche, supermercati, scuole, ne fanno una martellata continua…perfino suore di asili e scuole “cattoliche”! Non è né festa né scherzo innocente: E’ culto satanico, violento odio a Dio e alle anime, vera possessione satanica, abominio malefico.
    Halloween-All Hallows Eve– significa Vigilia…di fatto si deve leggere HELL IS WINNING -Hell’e ween: L’Inferno sta vincendo!
    E’ la festa dell’orgia di tutti i demoni dell’Inferno ( angeli decaduti dal Cielo )
    Satana (e i satanisti ) ha una paura pazzesca del mese di Ottobre perché è il mese del Santo Rosario e dei Santi Angeli. Porta immenso odio e gelosia ai Santi in Cielo e alle anime del Purgatorio perché sono anime immortali che non è stato capace di far cadere all’Inferno. Non parliamo del Rosario, di 15 misteri, che lo mettono in uno stato di assoluto panico.
    Il 31 è la vigilia del 1 novembre, Ognissanti, festa di tutti i Santi del paradiso, e il 2 di novembre il giorno delle anime del purgatorio. Allora inventò l’abominio di Halloween il 31 di ottobre e fece di quel mese il mese di satana e il 31 il suo giorno. Con Halloween, satana fa del tutto per far dimenticare il pensiero salutare della Morte, del Giudizio, dell’Aldilà che si avvicina.
    Gli attacchi malefici si moltiplicano questo mese, con messe nere, pratiche esoteriche, fatture, maghi, astrologhi. Le sette sataniche moltiplicano sacrifici animali ed umani, stupri di ragazze e bambini piccoli, autotorture, per la notte del 31 di ottobre. Secondo la Polizia (Nucleo speciale satanismo), 5000 bambini in UK / 50 000 ogni anno in USA , scompaiono nei giorni precedenti Halloween. (). Non sono mai ritrovati… se non pezzi di cadaveri.
    Zucche, pipistrelli, teschi, scheletri, tatuaggi, piercing, non sono simboli innocenti ma veri riti di iniziazione satanici.
    Ultimo in data: il governo massonico italiano per distruggere la festa degli Angeli Custodi il 2 ottobre inventò la bestemmia del “Giorno dei Nonni”, come per distruggere l’Assunta (15 agosto, Assunzione della Vergine SS) reinventò “Ferragosto”, e al posto di San Giuseppe (19 marzo –1° maggio San Giuseppe lavoratore e Mese di Maria), uscì la Festa del papà e del lavoro. Aveva già sfornato un “Giorno delle mamme e delle donne” per uccidere le feste della Madonna, ecc. Religione di Stato di fronte alla quale nessun ateismo è tollerato. Ciò per sradicare Dio dai cuori.
    Halloween seduce anche gli insegnanti. Il Ministero dell’Educazione, laico, la impone ai bambini nei libri d’inglese nelle medie. Con quale diritto? Bella laicità di uno Stato laico.
    Ma è solo commerciale! No! Le filastrocche che i bambini devono imparare invocano satana, lo spirito di morte. Halloween non è festa ma vera e propria religione. Un cristiano non può partecipare a tali riti malefici. Sembra inoffensivo ma non lo è. E’ con le piccole cose, accettate senza reagire, che si abbassa il senso morale e si apostata della Fede. Per il Maligno, niente è piccolo per portare le anime all’inferno. Halloween è un insieme di riti satanici pericolosi e mortali. Non è una festa per bambini ed ha conseguenze spaventose. Daresti una mela avvelenata ai tuoi figli?
    Commercianti, venditori, abbiate il coraggio di dire “NO”, non vendete articoli di questo abominio. / Ma faccio denaro! -Che giova all’uomo guadagnare il mondo intero se poi si perde l’anima? Dio ve ne chiederà conto. Molti oggetti venduti come “etnici” o per “allontanare il male” sono di fatto amuleti satanici. Non lasciatevi fuorviare da apparenti tradizioni e mode.
    Genitori, Insegnanti, non mascherate i vostri figli per quest’occasione, non comprare le zucche; non accettate questa pratica nella vostra scuola. Spiegate ai figli o alunni perché. Se la scuola rifiuta di togliere tale abominio, non mandarci i vostri figli quel giorno e denunciate la direttrice: impone una religione - il satanismo - ai vostri figli. E’ illegale (per lo Stato e le scuole laiche).
    Non vergognarti della croce di Gesù. La Vergine Santissima vi benedica.»
    http://www.agerecontra.it/wp-content...-halloween.jpg








    https://www.facebook.com/pietroferrari1973/
    “Pietro Ferrari

    Se è un culto pagano necrofilo la cosa è spaventosa, se è un pretesto per una festa in discoteca è un pò kitch. I cattolici credono alla Communio Santorum ma non so se i neo-pagani credono davvero che a samhain tornano i morti. Insomma è una farsa a cui non crede nessuno tranne gli aderenti alla Wicca. Sta di fatto che Tradizioni interrotte non sono più Tradizioni e che se dagli Usa ci venne la moda delle filosofìe orientali coi Campus sessantottini, oggi ci viene Halloween. Scopo di tutto ciò è solo il commercio? Probabilmente no e per questo motivo: i Paesi di tradizione protestante non credono che esista il Purgatorio e da ciò viene la loro ossessione per i film horror, per gli zombie e menate varie..... non hanno un Luogo per le anime in pena ma non ancora in Paradiso. Ecco perchè proprio da un Paese protestante come gli USA è stata mutuata una festa antica del paganesimo celtico e trasformata in un businnes mentre le cosiddette tavole dei morti di tradizione contadina anche nei paesi cattolici sono soltanto un marginalissimo residuo irreligioso e scaramantico dell'Antico paganesimo. Obbiettivo evidente e purtroppo riuscito: rincoglionire bambini e genitori con le zucche e distrarli dalla Festa Cattolica di Ognissanti.....che di fatto viene oscurata e dimenticata assieme a quella dei Defunti che non è neanche più giorno festivo. Proprio nel giorno dedicato alla Chiesa Trionfante dei Santi e a quello successivo della Chiesa Purgante dei Defunti, il Sistema anticristiano ci propina il consumo forzoso di uno pseudosatanismo all'amatriciana.”
    “Pietro Ferrari
    Onore ai Santi, nostri migliori Amici, elevati alle vette dall'Altissimo, Servi umili dell'Onnipotente, autentica Nobiltà del genere umano. Le zucche stanno bene dentro ai ravioli. https://youtu.be/CKWRuFjIRFo Litaniae Sanctorum.”






    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCo...12755455427525
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda

    Domanda. Chi è più pagano e satanista: a) la madre (resa ignorante) che fa festeggiare #Halloween a suo figlio, oppure b) i tanti stipendiati da Bergoglio e Ratzinger che professano l'ecumenismo? Io non ho alcun dubbio: chi dimostra di professare il paganesimo (ed il satanismo), peraltro dietro retribuzione e prebende, sono i secondi. La prima è solo la vittima di detti stipendiati (e dei loro mandanti o datori di lavoro). Così sembra.
    Cito:
    <<Veniamo ora ad un’altra sorgente trabocchevole dei mali, da cui piangiamo afflitta presentemente la Chiesa: vogliamo dire l’indifferentismo, ossia quella perversa opinione che per fraudolenta opera degl’increduli si dilatò in ogni parte, e secondo la quale si possa in qualunque professione di Fede conseguire l’eterna salvezza dell’anima se i costumi si conformano alla norma del retto e dell’onesto. Ma a voi non sarà malagevole cosa allontanare dai popoli affidati alla vostra cura un errore così pestilenziale intorno ad una cosa chiara ed evidentissima, senza contrasto. Poiché è affermato dall’Apostolo che esiste “un solo Iddio, una sola Fede, un solo Battesimo” (Ef 4,5), temano coloro i quali sognano che veleggiando sotto bandiera di qualunque Religione possa egualmente approdarsi al porto dell’eterna felicità, e considerino che per testimonianza dello stesso Salvatore “essi sono contro Cristo, perché non sono con Cristo” (Lc 11,23), e che sventuratamente disperdono solo perché con lui non raccolgono; quindi “senza dubbio periranno in eterno se non tengono la Fede cattolica, e questa non conservino intera ed inviolata” (Symbol. S. Athanasii). Ascoltino San Girolamo il quale – trovandosi la Chiesa divisa in tre parti a causa dello scisma – racconta che, tenace come egli era del santo proposito, quando qualcuno cercava di attirarlo al suo partito, egli rispondeva costantemente ad alta voce: “Chi sta unito alla Cattedra di Pietro, quegli è mio” (S. Girolamo, Ep. 58). A torto poi qualcuno, fra coloro che alla Chiesa non sono congiunti, oserebbe trarre ragione di tranquillizzante lusinga per essere anche lui rigenerato nell’acqua di salute; poiché gli risponderebbe opportunamente Sant’Agostino: “Anche il ramoscello reciso dalla vite ha la stessa forma, ma che gli giova la forma se non vive della radice?”(S. Agostino, Salmo contro part. Donat.). Da questa corrottissima sorgente dell’indifferentismo scaturisce quell’assurda ed erronea sentenza, o piuttosto delirio, che si debba ammettere e garantire a ciascuno la libertà di coscienza: errore velenosissimo, a cui apre il sentiero quella piena e smodata libertà di opinione che va sempre aumentando a danno della Chiesa e dello Stato, non mancando chi osa vantare con impudenza sfrontata provenire da siffatta licenza qualche vantaggio alla Religione. “Ma qual morte peggiore può darsi all’anima della libertà dell’errore?” esclamava Sant’Agostino (Ep. 166). Tolto infatti ogni freno che tenga nelle vie della verità gli uomini già diretti al precipizio per la natura inclinata al male, potremmo dire con verità essersi aperto il “pozzo d’abisso” (Ap 9,3), dal quale San Giovanni vide salire tal fumo che il sole ne rimase oscurato, uscendone locuste innumerabili a devastare la terra.>>
    (da Enciclica Mirari vos, 15 agosto 1832, Gregorio XVI alla Chiesa universale).»


    “(Video) Omelia del Rev. Don Francesco Ricossa del 28.10.2018, Cristo Re - https://m.youtube.com/watch?v=Fylpqo23waw”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...96&oe=5C86CB4C


    “Mostrami o Maria la via del Cielo e guidami all’eterna casta gioia.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0f&oe=5C3C893D





    “Col dolce raggio
    Della tua stella
    Al Ciel tu guidami
    Vergine bella.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...d9&oe=5C3E8D07








    Il miracolo delle castagne - Centro Studi Giuseppe Federici
    “Il miracolo delle castagne 31 ottobre 2017
    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova Insorgenza Comunicato n. 88/17 del 31 ottobre 2017, Vigilia di Ognissanti
    Il miracolo delle castagne
    Le castagne (dal Bollettino Salesiano, ottobre 2017)

    Quelli erano i nostri giorni. Quando ancora non c’era la “festa della Santa Zucca”, i cristiani celebravano la festa di Ognissanti e la Commemorazione dei Fedeli Defunti. In Piemonte c’era una bella tradizione: nel periodo di Ognissanti le famiglie festeggiavano con caldarroste e vino nuovo. E anche don Bosco lo voleva fare.
    Nel 1849, quando il suo Oratorio era nuovo nuovo, don Bosco portò tutti i giovani interni ed esterni dell’Oratorio al cimitero a pregare per i defunti. «Al ritorno, castagne per tutti!» aveva promesso don Bosco. Mamma Margherita ne aveva comperati tre sacchi, ma pensando che il figlio ne volesse solo una manciata per divertire i giovani, ne aveva messe a bollire solo poche.
    I ragazzi si stavano già accalcando alla porta della Chiesa di S. Francesco. Don Bosco si mise alla soglia per fare la distribuzione. Buzzetti versò la pentola dentro un cestello e lo teneva fra le sue braccia. Don Bosco credendo che sua madre avesse fatto cuocere tutte le castagne comperate, riempiva il berretto che ogni giovane gli sporgeva. Buzzetti, vedendo che ne dava troppe a ciascuno, gridò: «Don Bosco, se continua così, non ce n’è neanche per metà!».
    «Ma va» rispose don Bosco «ne abbiamo comperati tre sacchi». Tuttavia don Bosco, rincrescendogli diminuire le porzioni, gli disse tranquillamente: «Continuiamo fin che ce ne sarà». E continuava come prima. Finché nel canestro non vi fu più altro che la porzione per due o tre. Solo una terza parte dei giovani aveva ricevute le sue castagne, ed erano almeno 600. Alle grida di gioia successe un silenzio di ansietà, poiché i più vicini si erano accorti che il cesto era quasi vuoto.
    Che fare? Don Bosco non si sgomentò: «Le ho promesse ai giovani e non voglio mancar di parola». E riprese la distribuzione. Qui incominciò la meraviglia. Buzzetti era come fuori di sé. Don Bosco calava il mestolo nel canestro e lo ritraeva traboccante; mentre la quantità che rimaneva nel cesto sembrava non diminuisse. Ne ebbero tutti a sazietà. Quando Buzzetti portò il canestro in cucina vide che dentro c’era ancora una porzione, quella di don Bosco. La Madonna gli aveva tenuto la sua parte.
    La storia
    Nacque così la castagnata. In memoria di questo prodigio don Bosco volle che si distribuissero alla sera di Ognissanti, come asserisce il canonico cav. Anfossi, le castagne lessate a tutti quelli dell’Oratorio. «Noi abbiamo esposta fedelmente questa moltiplicazione delle castagne, secondo la narrazione che ascoltammo da Giuseppe Buzzetti confermata per iscritto da Carlo Tomatis, e riconosciuta da tutti gli antichi allievi di quei tempi come autentica» (Memorie biografiche volume III, pp. 576-578).”
    17/11/2018, convegno di studi albertariani - Centro Studi Giuseppe Federici







    Como ovejas sin Pastor
    http://2.bp.blogspot.com/-tRZxoQcw2l...BREROSARIO.jpg







    https://moimunanblog.files.wordpress.com/


    OCTOBER EDITION from September 30 through November 3 (oct2018.htm) featured on The DailyCatholic, a Traditional Catholic publication dedicated to perpetuating the One True Faith and preserving the Traditional Latin Mass in this time of the Great Apos
    http://www.dailycatholic.org/issue/18Oct/oct2018.htm




    https://militesvirginismariae.wordpress.com/


    Sede Vacante -
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    https://fidecatholica.wordpress.com/




    Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»

    31 octobre : Saint Quentin, Martyr (IIIème siècle) :: Ligue Saint Amédée
    "31 Octobre : Saint Quentin, Martyr (IIIème siècle)."
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...nt_quentin.jpg





    "31 octobre : le catholique ne fête pas Halloween mais fête la vigile de la Toussaint par le JEÛNE et l'ABSTINENCE."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...85&oe=5C813B36


    “Dossier : pourquoi NE PAS fêter Halloween ?
    Halloween

    “En 1521, le vrai Pape Léon X excommunie Luther.
    En 2017, le faux pape et imposteur François lui dédie un timbre du Vatican et parle de "bénédiction de la commémoraison de la Réforme".
    Personne ne pourra dire : "je ne savais pas".”

    "31 Octobre : Vigile de la Toussaint."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...15&oe=5C7E5F4C







    Dom Prosper Guéranger, L'Anno Liturgico - 1° novembre. Festa di tutti i Santi





    AVE MARIA!!!
    Cor Jesu Sacratissimum, miserere nobis!!!
    Regina Sacratissimi Rosarii Ora Pro Nobis!!!

    Luca, Sursum Corda – Habemus Ad Dominum!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 

Discussioni Simili

  1. Halloween
    Di Giò nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-11-13, 00:21
  2. Halloween
    Di Fulvia nel forum Fondoscala
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 01-11-09, 18:39
  3. Halloween....
    Di ultimo baluardo nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 02-11-06, 13:45
  4. Halloween
    Di Wasabi nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 31-10-04, 19:19
  5. c'è halloween e halloween
    Di mcandry nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-11-03, 00:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •