User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 59
  1. #1
    anarchico
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    5,819
     Likes dati
    0
     Like avuti
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Tutto il potere ai soviet o al soviet supremo ?

    Una delle critiche che bordighisti ed altri marxisti cosiddetti ortodossi muovono allo stalinismo è quella di aver tradito con la pianificazione centralizzata la rivoluzione che faceva centro sul grido/massima tutto il potere ai soviet.
    Come valutate queste posizioni ?.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Jul 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,394
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se parliamo da un punto di vista storico, non credo che qualcuno al posto di Stalin avrebbe fatto diversamente...

    Su un piano totalmente astratto, anche io amerei uno stato fatto da soviet...ma nella realtà, sappiamo bene che un'autorganizzazione del genere non funziona.

    Inutile girarci intorno: secondo me l'entità statuale va mantenuta.

  3. #3
    Guardia Rossa
    Data Registrazione
    26 Jul 2006
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,237
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Outis Visualizza Messaggio
    Se parliamo da un punto di vista storico, non credo che qualcuno al posto di Stalin avrebbe fatto diversamente...

    Su un piano totalmente astratto, anche io amerei uno stato fatto da soviet...ma nella realtà, sappiamo bene che un'autorganizzazione del genere non funziona.

    Inutile girarci intorno: secondo me l'entità statuale va mantenuta.
    d'accordo con te.. oltretutto un'organizzazione in soviet per funzionare deve aver come presupposto una forte "coscienza socialista" da parte di tutti i lavoratori - una specie di uomo nuovo.. uomo nuovo che non è assolutamente l'uomo che è uscito da poco tempo dal sistema capitalista e che neppure è facile da "costruire" (a Cuba ci provano da 50 anni e sicuramente hanno fatto passi avanti enormi sulla coscienza socialista ma la strada è ancora lunga).
    Concludo quindi dicendo che la pianificazione centralizzata è a mio avviso un passo obbligato, necessario ed importante per la costruzione della società socialista... oltretutto considerato anche il fatto della concorrenza pressante esterna del capitalismo e l'imperialismo

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 May 2010
    Messaggi
    5,561
     Likes dati
    2
     Like avuti
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quante rivoluzioni hanno fatto i bordighisti?

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Jul 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,394
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lavrentij Visualizza Messaggio
    Quante rivoluzioni hanno fatto i bordighisti?
    ...osservazione plausibile, ma che non giustifica la critica che possiamo fare. A me interessa una critica serrata di un'impostazione teorica, al di là dell'effettiva attuazione pratica della teoria. Anche perché mi interessa capire quale sia la base teorica per farla (la Rivoluzione), non certo per avere un metro di paragone con le altre tendenze teoriche, sulla base delle Rivoluzioni del passato...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jan 2006
    Messaggi
    2,886
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    OMNIA SUNT COMMUNIA

    Tutto il potere ai Soviet, in questo slogan posso indicare la mia società ideale, ma sono consapevole che occorra un passaggio di "potere centralizzato" per la costruzione di una "Coscienza Comunista", non socialista, caro LM, la nozione di socialismo non esiste in Marx, il termine <<socialismo>> indica generalmente un progetto utopistico di tipo quasi sempre riformistico oppure un comunitarismo associativo <<debole>>, mentre il termine <<comunismo>> indica o un comunitarismo associativo <<forte>>, cioè molto egualitario, oppure l'appello alla lotta di classe contro ogni progettualità utopica non-violenta.

    Chi fà ha ragione anche nel torto!

    ARDITI NON GENDARMI

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Jul 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,394
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'ho detto ieri che Muntzer è tornato a scrivere coi contro-cazzi...

    Miticooo...

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jan 2006
    Messaggi
    2,886
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    OMNIA SUNT COMMUNIA

    SOVIET
    (consiglio) Organismo elettivo russo, cellula base della democrazia di massa su cui fu originariamente organizzata la struttura statale dell'Urss. Il primo soviet nacque a Pietroburgo durante la rivoluzione del 1905. Risorti con la rivoluzione del febbraio 1917, i consigli degli operai, soldati e contadini si svilupparono come strumento rivendicativo e luogo privilegiato d'intervento politico delle correnti socialiste. I bolscevichi, in particolare, fondarono la loro strategia insurrezionale sull'egemonia dei soviet come strumenti di potere alternativo sia all'apparato burocratico zarista che ai governi provvisori borghesi (Tutto il potere ai soviet fu la parola d'ordine di Lenin). Allo scoppio della rivoluzione d'ottobre (1917) il II Congresso panrusso dei soviet seguì le indicazioni dei bolscevichi proclamandosi depositario del potere statale e approvando i decreti sulla pace e sulla terra redatti da Lenin. Da allora i soviet divennero la base del nuovo ordinamento statale, anche se progressivamente svuotati d'autonomia decisionale e sempre più direttamente condizionati dalle decisioni del Partito comunista. L'ordinamento sovietico si costituì in forma piramidale partendo dai soviet dei villaggi e delle città (eletti da tutti i cittadini), passando per quelli delle repubbliche, fino al Soviet supremo, il parlamento federale dell'Urss.

    ARDITI NON GENDARMI

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    11,188
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Outis Visualizza Messaggio
    ...osservazione plausibile, ma che non giustifica la critica che possiamo fare. A me interessa una critica serrata di un'impostazione teorica, al di là dell'effettiva attuazione pratica della teoria. Anche perché mi interessa capire quale sia la base teorica per farla (la Rivoluzione), non certo per avere un metro di paragone con le altre tendenze teoriche, sulla base delle Rivoluzioni del passato...

    Eh ma Lavrentij con l'ironia dice comunque una verità che rientra nella critica serrata dell'impostazione teorica dei bordighisti, anzi di quella che potremmo definire l'impostazione metateorica dei bordighisti: fino a che non ci saranno le condizioni ideali non si fa nulla se non fare diffusione. Con questo presupposto non si fa nulla e se la prassi si stacca dalla teoria allora direi che salta per aria tutto il resto.

  10. #10
    compagno
    Data Registrazione
    03 Jun 2007
    Messaggi
    41
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Muntzer Visualizza Messaggio
    la nozione di socialismo non esiste in Marx
    Mi permetto di dissentire con le parole stesse di Marx, tratte da "Critica del programma di Gotha"


    Tra la società capitalistica e la società comunista vi è il periodo della trasformazione rivoluzionaria dell'una nell'altra. Ad esso corrisponde anche un periodo politico transitorio, il cui Stato non può essere altro che [FONT='Georgia','serif']la dittatura rivoluzionaria del proletariato. [/font]

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Documenti: "TUTTO IL POTERE AI SOVIET!"
    Di Avamposto nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-10-10, 19:04
  2. soviet!
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-01-08, 23:51
  3. Tutto il potere ai Soviet
    Di EL ROJO nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-09-07, 11:40
  4. Soviet?
    Di Lemmy nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-11-06, 00:51
  5. Eletto il SOVIET supremo del quartiere di San Siro.
    Di ataturk nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 20-02-03, 22:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •