User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    TERZO FASCISMO
    Data Registrazione
    02 Dec 2007
    Messaggi
    1,310
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Viaggio nelle isole greche

    Puoi partire con un pugno di amici alla volta di una terra un tempo popolata da dei e filosofi, e può pure fermarsi malauguratamente la macchina in autostrada, cosicché la vera partenza è posticipata all'indomani.
    Ti svegli di nuovo a un'ora indecente, ma stavolta sull'aereo ci sali, e arrivi a Mykonos, dove subito ti stupisci di un vento che mai smette di soffiare (Eolo fa ancora il suo lavoro), e della quantità folle di ricchioni (mica erano leggende infatti quelle su Mykonos).

    Ma non è ancora finito il viaggio: si prosegue per Ios, o meglio si proseguirebbe, se il traghetto non fosse "completely full" e così pure il giorno dopo, quindi si decide per un viaggio in due tappe: Mykonos-Naxos e Naxos-Ios.

    A questo punto, dopo aver imprecato lungamente contro la totale disorganizzazione greca (un traghetto al giorno, diobbuono!), non hai niente di meglio da fare che cercare un albergo per la notte - l'opzione "dormire in strada" non ti attira - e dopo fatiche che neanche Eracle, sotto il sole e il vento, girando tutta Mykonos in lungo e in largo trainando valigie, ne trovi uno.

    Almeno stanotte si hai un letto dove dormire, e con questa sicurezza puoi andare a Paradise, spiaggia nota per essere piena di fighe - e per il Tropicana, locale celebre sulla spiaggia stessa, in cui al tardo pomeriggio si inizia a ballare, con l'intrattenitore Sasà, un tizio simpatico con un filo interdentale al posto delle mutande. Il pubblico è praticamente tutto italiano.

    La sera sei veramente troppo stanco e scegli di dormire presto, mentre gli altri amici vanno a fare un giro, ma solo un giretto e niente di più.

    Il giorno dopo si parte ancora, direzione Naxos, la mattina alle 10 e 30; il traghetto da Naxos a Mykonos partirà invece alle 16 e 30. Partirà? No, non partirà. Perlomeno non in quel momento, ma verso le 21 e 30: la disorganizzazione greca è ormai proverbiale.

    Nel frattempo girate un po' l'isola, vi rifocillate, osservate il santuario dell'Apollo delfico che non sai perché - in fondo sono solo poche pietre - ma ti affascina terribilmente, su quel promontorio a picco sul mare con le onde che si infrangono con violenza contro le rocce appena sotto.

    Il viaggio verso Ios sarà alquanto travagliato, ma - con due giorni di ritardo, e a mezzanotte - arrivate e quasi volete baciare il suo suolo.
    Sconvolti, senza neanche fare una doccia, andate a piedi in città - mezz'ora di strada - arrivando all'una e mezza, ma non trovate il degenero folle che vi aspettavate, e la cosa vi lascia un po' così.

    Il giorno dopo si va in spiaggia, a Mylopotas, si gira in motorino, si vedono paesaggi splendidi tutt'intorno. Ma la sera, ancora, ci si chiede cosa c'è da fare. Si va a dormire presto, ci si sveglia presto, e si decide che la giornata sarà passata sulla spiaggia più celebre dell'isola.

    Scegliete di percorrere la via più impervia, ma - teoricamente - più breve, abbarbicata su una montagna, col culo che vi va in pezzi sempre più ad ogni scossone - cioè quasi senza pausa. Dopo mezz'ora di strada sterrata da suicidio, e un'altra mezz'ora di strada asfaltata semideserta, puoi scorgere dall'alto il miracolo di Manganari, e già percepisci come l'acqua puoi essere limpida e rilucente d'oro, in quei luoghi così difficilmente raggiungibili e poco popolati.

    Sulla via del ritorno ci si ferma alla presunta tomba di Omero, all'estremo nord dell'isola: il luogo al tramonto è molto bello (la tomba niente di particolare) peccato che la benzina dei motorini sia agli sgoccioli e se si arriva ad un benzinaio è per un colpo di fortuna.

    La sera stessa, abbastanza stanchi, vi fate un giro per la città e trovate l'unica persona di vostra conoscenza che abbiate visto in tutto il viaggio: un certo Adriano, conoscente di un conoscente, conosciuto per pochi giorni l'anno scorso, un pazzo, un fattone.

    Lui vi spiega finalmente come stanno le cose: si esce alle due (di notte) e infatti prima di quell'ora i locali sono vuoti. I locali (non discoteche, che non ci sono, in realtà) da visitare sono Superfly, Disco 69, Shooters Bar, Slammer. Il Kandy dalle sei del mattino alle nove, pieno di ragazze straniere "ubriache e porche", come dice Adriano.

    Finalmente avete capito come funziona, ma purtroppo tirare le sei del mattino è veramente dura, e la mattina dopo ci si alza presto per andare in gita a Santorini: si visita il centro, si va in spiaggia a Perivolos - dove la sabbia d'origine lavica ti da l'impressione di camminare sui carboni ardenti - si ammira il tramonto di Oia (con troppe persone attorno, centinaia), al nord dell'isola.

    Le giornate seguenti trascorrono ancora tranquille, tra la spiaggia di Mylopotas e i locali già citati (eravate particolarmente affezionati al Superfly, dove potevate ammirare generalmente una meravigliosa francese sosia di Marissa Cooper).

    Il ritorno, da Ios a Mykonos, dove trascorrerete l'ultima serata è a dir poco letale, il mare mosso vi contorce le budella e quando arrivate a Paros - dove fate scalo - e la nave si ferma ringraziate Iddio. Intorno a voi gente che vomita nei comodi sacchettini distribuiti dal personale della nave.
    Da Paros a Mykonos ti addormenti, fortunatamente, e già ti senti meglio.

    A Mykonos, dopo la tappa in albergo e la scelta del mezzo di locomozione per la serata - motorino ultrascassato, che neanche si muove - andate diretti al Paradise. Fate l'ultimo bagno, e passate l'ultimo pomeriggio al Tropicana (l'ultimo della stagione!). La serata prosegue al Cavo Paradiso, discoteca a picco sul mare, famosa a Mykonos, e la mattina dopo si ritorna alla civiltà (o forse no?).

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Civilization
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Hic sunt leones.
    Messaggi
    6,831
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ma non eri te che i buttafuori avevano ucciso a Mykonos...?

 

 

Discussioni Simili

  1. Per chi è stato nelle isole Figi
    Di Squalo nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-01-09, 09:12
  2. Isole greche.
    Di blob21 nel forum Natura e viaggi
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-12-08, 01:42
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10-07-07, 09:31
  4. [Repressione] Ribellione nelle carceri greche!!
    Di 22Ottobre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-05-07, 13:41
  5. AZ per le isole greche
    Di I-TIGI nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 30-03-05, 18:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •