User Tag List

Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 70
  1. #1
    Oracolo Gnostico Cataro
    Data Registrazione
    25 Aug 2007
    Località
    All matter is energy and we must assume behind this force the existence of a conscious and intelligent mind. This mind is the matrix of all matter. Max Planck
    Messaggi
    1,020
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un italiano ha trovato l'interruttore che "spegne" le metastasi e l'attività dell'Hiv

    Ma come è possibile che una notizia come questa sia assente sul Corriere, su Repubblica e pure sulla Stampa

    Tutti a parlare di quei personaggi strapagati che ci hanno fatto fare un'altra figuraccia mentre le cose italiane che rivoluzionano il mondo vengono praticamente ignorate...

    Un italiano ha trovato l'interruttore che "spegne" le metastasi e l'attività dell'Hiv

    ROMA (23 giugno) - Esiste un interruttore unico capace di spegnere sia le metastasi tumorali che l'attività del virus Hiv. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori italiani coordinati da Cesare Peschle dell'Istituto superiore di sanità (Iss), con uno studio pubblicato dalla rivista Nature Cell Biology. L'interruttore in questione è un piccolo frammento di Rna chiamato miR-146a, che regola l'attività di un recettore fondamentale per diversi processi all'interno della cellula. Secondo Peschle, le prime terapie che sfruttano il micro Rna sono vicine: «Siamo tutti stupiti dall'estrema maneggevolezza e dalla scarsa tossicità di questi composti - conferma il ricercatore - Penso che potranno avere un'applicazione molto più rapida dei farmaci tradizionali, proprio per queste caratteristiche, nel giro di qualche anno».

    «Questo recettore è coinvolto nelle funzioni più disparate - spiega Peschle - in particolare nella produzione delle piastrine, ma anche nella formazione delle metastasi tumorali e nell'ingresso del virus Hiv nei linfociti, un processo fondamentale nello sviluppo del virus». I ricercatori hanno verificato su colture cellulari che la produzione di piastrine può essere stimolata inibendo l'azione del micro-Rna studiato con un farmaco specifico chiamato "antagomir". Il passo successivo sarà cercare di verificare sia in vivo che in vitro che è possibile anche ottenere l'effetto opposto. «Alcuni indagini preliminari ci inducono a utilizzare il miR-146a al fine di sopprimere il recettore per inibire la metastatizzazione dei tumori maligni e l'infezione dei T linfociti da parte di HIV - anticipa Peschle - Sarà questo, infatti, l'oggetto degli studi successivi».

    I micro Rna sono piccoli frammenti di circa 20-25 nucleotidi presenti nelle cellule in migliaia di tipi diversi. La loro scoperta è molto recente, risale infatti al 2001, e molte delle loro funzioni sono ancora sconosciute. «Gli studi sui microRNA, che esercitano la funzione di interruttori molecolari nei circuiti alla base delle funzioni cellulari normali e patologiche, sono studi che potranno davvero rivoluzionare il modo di sviluppare le future terapie per i tumori - spiega Enrico Garaci, presidente dell'Iss - Il nostro istituto ha avuto il merito di iniziare queste ricerche quando ancora nella comunità scientifica c'erano molte perplessità sulla possibilità reale di una terapia molecolare mirata, mediante microRNA. Studi come questo dimostrano che si tratta invece di una frontiera estremamente interessante da esplorare ancora, soprattutto per la scarsa tossicità delle terapie che ne potranno derivare».


    http://www.nature.com/ncb/journal/va...s/ncb1741.html

    http://www.ilmessaggero.it/articolo....=HOME_SCIENZA#

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    MANDA A CASA LA CASTA
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    5,492
     Likes dati
    0
     Like avuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    i calciatori rilassano.,.. i medici spaventano sempre-

  3. #3
    Timeo Danaos et dona ferentes
    Data Registrazione
    24 May 2008
    Località
    Il nostro è un paese senza memoria e verità per questo cerco di non dimenticare
    Messaggi
    1,183
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    una buona notizia...
    meno male..

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
     Likes dati
    32
     Like avuti
    2,766
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    notizia inutile.


    si dice da anni in italia che l'hiv è un non problema

    basta non drogasi non avere rapporti occasionali e soprattutto non prenderlo in c**o e si risolve tutto

  5. #5
    Oracolo Gnostico Cataro
    Data Registrazione
    25 Aug 2007
    Località
    All matter is energy and we must assume behind this force the existence of a conscious and intelligent mind. This mind is the matrix of all matter. Max Planck
    Messaggi
    1,020
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Di questi ricercatori non pubblicheranno di sicuro il reddito dal momento che sarebbe inspiegabile l'ottienimento di simili risultati con una paga ridicola.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    18 Dec 2004
    Messaggi
    4,622
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Serapide Visualizza Messaggio
    Ma come è possibile che una notizia come questa sia assente sul Corriere, su Repubblica e pure sulla Stampa

    Tutti a parlare di quei personaggi strapagati che ci hanno fatto fare un'altra figuraccia mentre le cose italiane che rivoluzionano il mondo vengono praticamente ignorate...

    Un italiano ha trovato l'interruttore che "spegne" le metastasi e l'attività dell'Hiv

    ROMA (23 giugno) - Esiste un interruttore unico capace di spegnere sia le metastasi tumorali che l'attività del virus Hiv. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori italiani coordinati da Cesare Peschle dell'Istituto superiore di sanità (Iss), con uno studio pubblicato dalla rivista Nature Cell Biology. L'interruttore in questione è un piccolo frammento di Rna chiamato miR-146a, che regola l'attività di un recettore fondamentale per diversi processi all'interno della cellula. Secondo Peschle, le prime terapie che sfruttano il micro Rna sono vicine: «Siamo tutti stupiti dall'estrema maneggevolezza e dalla scarsa tossicità di questi composti - conferma il ricercatore - Penso che potranno avere un'applicazione molto più rapida dei farmaci tradizionali, proprio per queste caratteristiche, nel giro di qualche anno».

    «Questo recettore è coinvolto nelle funzioni più disparate - spiega Peschle - in particolare nella produzione delle piastrine, ma anche nella formazione delle metastasi tumorali e nell'ingresso del virus Hiv nei linfociti, un processo fondamentale nello sviluppo del virus». I ricercatori hanno verificato su colture cellulari che la produzione di piastrine può essere stimolata inibendo l'azione del micro-Rna studiato con un farmaco specifico chiamato "antagomir". Il passo successivo sarà cercare di verificare sia in vivo che in vitro che è possibile anche ottenere l'effetto opposto. «Alcuni indagini preliminari ci inducono a utilizzare il miR-146a al fine di sopprimere il recettore per inibire la metastatizzazione dei tumori maligni e l'infezione dei T linfociti da parte di HIV - anticipa Peschle - Sarà questo, infatti, l'oggetto degli studi successivi».

    I micro Rna sono piccoli frammenti di circa 20-25 nucleotidi presenti nelle cellule in migliaia di tipi diversi. La loro scoperta è molto recente, risale infatti al 2001, e molte delle loro funzioni sono ancora sconosciute. «Gli studi sui microRNA, che esercitano la funzione di interruttori molecolari nei circuiti alla base delle funzioni cellulari normali e patologiche, sono studi che potranno davvero rivoluzionare il modo di sviluppare le future terapie per i tumori - spiega Enrico Garaci, presidente dell'Iss - Il nostro istituto ha avuto il merito di iniziare queste ricerche quando ancora nella comunità scientifica c'erano molte perplessità sulla possibilità reale di una terapia molecolare mirata, mediante microRNA. Studi come questo dimostrano che si tratta invece di una frontiera estremamente interessante da esplorare ancora, soprattutto per la scarsa tossicità delle terapie che ne potranno derivare».


    http://www.nature.com/ncb/journal/va...s/ncb1741.html

    http://www.ilmessaggero.it/articolo....=HOME_SCIENZA#

    Speriamo, pero' nell'articolo non c'e' scritto che spegne. C'e' scritto che accende. Quindi speriamo ma non confondiamo

    Cristiano

  7. #7
    From beyond
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,228
     Likes dati
    14,062
     Like avuti
    9,097
    Mentioned
    529 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Serapide Visualizza Messaggio
    Ma come è possibile che una notizia come questa sia assente sul Corriere, su Repubblica e pure sulla Stampa

    Tutti a parlare di quei personaggi strapagati che ci hanno fatto fare un'altra figuraccia mentre le cose italiane che rivoluzionano il mondo vengono praticamente ignorate...

    Un italiano ha trovato l'interruttore che "spegne" le metastasi e l'attività dell'Hiv

    ROMA (23 giugno) - Esiste un interruttore unico capace di spegnere sia le metastasi tumorali che l'attività del virus Hiv. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori italiani coordinati da Cesare Peschle dell'Istituto superiore di sanità (Iss), con uno studio pubblicato dalla rivista Nature Cell Biology. L'interruttore in questione è un piccolo frammento di Rna chiamato miR-146a, che regola l'attività di un recettore fondamentale per diversi processi all'interno della cellula. Secondo Peschle, le prime terapie che sfruttano il micro Rna sono vicine: «Siamo tutti stupiti dall'estrema maneggevolezza e dalla scarsa tossicità di questi composti - conferma il ricercatore - Penso che potranno avere un'applicazione molto più rapida dei farmaci tradizionali, proprio per queste caratteristiche, nel giro di qualche anno».

    «Questo recettore è coinvolto nelle funzioni più disparate - spiega Peschle - in particolare nella produzione delle piastrine, ma anche nella formazione delle metastasi tumorali e nell'ingresso del virus Hiv nei linfociti, un processo fondamentale nello sviluppo del virus». I ricercatori hanno verificato su colture cellulari che la produzione di piastrine può essere stimolata inibendo l'azione del micro-Rna studiato con un farmaco specifico chiamato "antagomir". Il passo successivo sarà cercare di verificare sia in vivo che in vitro che è possibile anche ottenere l'effetto opposto. «Alcuni indagini preliminari ci inducono a utilizzare il miR-146a al fine di sopprimere il recettore per inibire la metastatizzazione dei tumori maligni e l'infezione dei T linfociti da parte di HIV - anticipa Peschle - Sarà questo, infatti, l'oggetto degli studi successivi».

    I micro Rna sono piccoli frammenti di circa 20-25 nucleotidi presenti nelle cellule in migliaia di tipi diversi. La loro scoperta è molto recente, risale infatti al 2001, e molte delle loro funzioni sono ancora sconosciute. «Gli studi sui microRNA, che esercitano la funzione di interruttori molecolari nei circuiti alla base delle funzioni cellulari normali e patologiche, sono studi che potranno davvero rivoluzionare il modo di sviluppare le future terapie per i tumori - spiega Enrico Garaci, presidente dell'Iss - Il nostro istituto ha avuto il merito di iniziare queste ricerche quando ancora nella comunità scientifica c'erano molte perplessità sulla possibilità reale di una terapia molecolare mirata, mediante microRNA. Studi come questo dimostrano che si tratta invece di una frontiera estremamente interessante da esplorare ancora, soprattutto per la scarsa tossicità delle terapie che ne potranno derivare».


    http://www.nature.com/ncb/journal/va...s/ncb1741.html

    http://www.ilmessaggero.it/articolo....=HOME_SCIENZA#
    ... basta saper cercare

    http://www.corriere.it/salute/08_giu...4f02aabc.shtml

  8. #8
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
     Likes dati
    32
     Like avuti
    2,766
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    a me a scuola un professore di scienze (guarda caso col figlio prete) mi diceva che basta non trombare e non drogarsi

  9. #9
    Oracolo Gnostico Cataro
    Data Registrazione
    25 Aug 2007
    Località
    All matter is energy and we must assume behind this force the existence of a conscious and intelligent mind. This mind is the matrix of all matter. Max Planck
    Messaggi
    1,020
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Airbus A-380 Visualizza Messaggio
    notizia inutile.


    si dice da anni in italia che l'hiv è un non problema

    basta non drogasi non avere rapporti occasionali e soprattutto non prenderlo in c**o e si risolve tutto
    Se non lo sai Metastasi in gergo scientifico significa cancro, tumore, degenerazione cellulare incontrollata. In pratica la prima causa di morte al mondo.

  10. #10
    Timeo Danaos et dona ferentes
    Data Registrazione
    24 May 2008
    Località
    Il nostro è un paese senza memoria e verità per questo cerco di non dimenticare
    Messaggi
    1,183
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Serapide Visualizza Messaggio
    Se non lo sai Metastasi in gergo scientifico significa cancro, tumore, degenerazione cellulare incontrollata. In pratica la prima causa di morte al mondo.
    per megli intenderci:....La capacità di dare metastasi (molto diversa da tumore a tumore) è la principale peculiarità che hanno i tumori maligni rispetto ai tumori benigni, e sono quasi sempre proprio le metastasi quelle che provocano la morte dell'organismo, raramente il tumore primitivo. Ciò è dovuto anche al fatto che le metastasi sono formate da cellule molto più resistenti, aggressive ed efficienti di quelle presenti nel tumore primitivo. Esse si presentano inoltre molto spesso "a gruppi", più raramente sono isolate....
    tratto da Wikipedia..


    scoperta Molto interessante...
    anche per chi si attiene alle direttive papali!!

 

 
Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Genova: una "gaia" attività "culturale" per bambini...
    Di L'Europeo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 15:08
  2. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-10-10, 18:58
  3. Viaggio nel deserto di Malpensa "Così si spegne un aeroporto"
    Di cyber81 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 72
    Ultimo Messaggio: 07-09-09, 23:27
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-09-08, 11:39
  5. Il "papà dell'euro" Duisenberg trovato morto
    Di Danny nel forum Politica Estera
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 02-08-05, 07:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •