User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
  1. #1
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
     Likes dati
    159
     Like avuti
    507
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Le ragioni e i torti di Fini

    Questa discussione intende evidenziare, in maniera sintetica, le ragioni e i torti del Presidente della Camera e co-fondatore del PDL Gianfranco Fini.
    Beninteso, tutti sono invitati a partecipare e dibattere su una lista iniziale redatta dal sottoscritto.


    Le ragioni di Fini

    - Il Popolo della Libertà difetta di organizzazione: è un partito "liquido", poco coeso sul territorio. Il "popolo" non manca (come dimostra la manifestazione di Roma), ma i dirigenti sono spesso carenti, di scarsa qualità. Manca il contatto con il territorio, e in molte amministrazioni locali continuano ad esistere, de facto o addirittura ufficialmente, gruppi separati FI/AN.

    - Il Popolo della Libertà ha lasciato al Carroccio l'agenda delle riforme, se non la scrittura stessa delle proposte concrete. L'episodio di Calderoli che sale al Quirinale con una cartella ad hoc, mai concordata con gli alleati, è indicativo di una perdita di autonomia e di incisività su un tema fondamentale.

    - Il Popolo della Libertà è vistosamente calato alle ultime elezioni regionali, pur in un quadro complessivamente favorevole per l'alleanza PDL-Lega Nord. In qualità di unico partito nazionale omogeneo, deve mantenere l'equilibrio e l'armonia delle riforme: il federalismo bossiano non può trasformarsi in una vendetta del settentrione contro i meridionali.

    - Berlusconi è un personaggio per molti versi "eccessivo". Ci vorrebbe uno stile più ordinato, sobrio, istituzionale se si vuole. Il richiamo di Fini sul punto è giustificato ed accettabile.


    I torti di Fini

    - Berlusconi, che piaccia o no, è il leader del Popolo della Libertà, riconosciuto e votato dalla stragrande maggioranza degli elettori. Il governo è stato legittimato dal voto del 2008 e riconfermato nelle tornate successive. Se Fini lavora consapevolmente per logorare entrambi, allora si pone in contrasto con la volontà degli elettori, fino a rasentare il sabotaggio ed il tradimento del Patto elettorale, firmato da tutti solo due anni fa.

    - E' inutile lamentarsi delle quote di potere interno al partito: se nel giro di due anni Gasparri, La Russa, Matteoli, Alemanno, i "vecchi" colonnelli di AN, hanno abbandonato Fini, non è certo colpa di Berlusconi. Evidentemente le idee di Fini non piacciono nè all'antica dirigenza, nè all'elettorato di riferimento di tutta l'ex-AN. Fini oggi rappresenta una minoranza di molto inferiore a quota 30. Equilibri futuri saranno decisi dal Congresso del PDL (previsto fra un anno), non prima.

    - La sola minaccia di secessione squalifica le ragioni iniziali, pure esistenti. E' legittimo creare una minoranza interna, una corrente di partito, ma la crisi (ancorchè prevedibile), fatta esplodere proprio nel momento dei festeggiamenti della vittoria alle Regionali, ha sconcertato l'elettorato.

    - Se l'intenzione è logorare l'esecutivo nei prossimi 3 anni, allora è bene chiudere subito la questione e tornare al voto. E Fini, da sempre critico verso i ribaltoni ed i tradimenti, dovrebbe essere il primo a volere chiarezza, senza prospettare anni di battaglia interna, di sflacelo di tutto il centrodestra, a vantaggio oggettivo della sola sinistra.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
     Likes dati
    655
     Like avuti
    1,110
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da FalcoConservatore Visualizza Messaggio

    I torti di Fini

    - Berlusconi, che piaccia o no, è il leader del Popolo della Libertà, riconosciuto e votato dalla stragrande maggioranza degli elettori. Il governo è stato legittimato dal voto del 2008 e riconfermato nelle tornate successive. Se Fini lavora consapevolmente per logorare entrambi, allora si pone in contrasto con la volontà degli elettori, fino a rasentare il sabotaggio ed il tradimento del Patto elettorale, firmato da tutti solo due anni fa.
    Non mi sembra che Fini metta in discussione l'attuale leadership di Berlusconi.

    - E' inutile lamentarsi delle quote di potere interno al partito: se nel giro di due anni Gasparri, La Russa, Matteoli, Alemanno, i "vecchi" colonnelli di AN, hanno abbandonato Fini, non è certo colpa di Berlusconi. Evidentemente le idee di Fini non piacciono nè all'antica dirigenza, nè all'elettorato di riferimento di tutta l'ex-AN. Fini oggi rappresenta una minoranza di molto inferiore a quota 30. Equilibri futuri saranno decisi dal Congresso del PDL (previsto fra un anno), non prima.
    Veramente la "conversione" di Fini era avvenuta già prima della nascita del PDL, per cui è effettivamente strano che il 30% finiano un anno fa oggi sia passato sul carro berlusconiano. E' evidente che Berlusconi usi tutto il suo potere per azzerare ogni elemento critico all'interno del partito rendendolo sempre più verticistico e Berlusconi-dipendente.

    - La sola minaccia di secessione squalifica le ragioni iniziali, pure esistenti. E' legittimo creare una minoranza interna, una corrente di partito, ma la crisi (ancorchè prevedibile), fatta esplodere proprio nel momento dei festeggiamenti della vittoria alle Regionali, ha sconcertato l'elettorato.
    Veramente nei sondaggi che stanno uscendo in questi giorni non sembra affatto che l'elettorato addossi a Fini tutte le colpe. Anzi.

    - Se l'intenzione è logorare l'esecutivo nei prossimi 3 anni, allora è bene chiudere subito la questione e tornare al voto. E Fini, da sempre critico verso i ribaltoni ed i tradimenti, dovrebbe essere il primo a volere chiarezza, senza prospettare anni di battaglia interna, di sflacelo di tutto il centrodestra, a vantaggio oggettivo della sola sinistra.
    A mio avviso la cosa migliore, che non so però se avverrà, è una separazione consensuale nell'ambito del centrodestra che deve continuare comunque la sua legislatura. Poi voglio vedere questo PDL a misura di Berlusconi se davvero gli sopravviverà.
    SADNESS IS REBELLION

  3. #3
    Iterum rudit leo
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,661
     Likes dati
    125
     Like avuti
    62
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    per cui è effettivamente strano che il 30% finiano un anno fa oggi sia passato sul carro berlusconiano.
    Il 30% era aennino, non finiano. E' singolare che proprio chi rivendica maggiore democrazia interna nel PdL, magari senza essere per questo completamente nel torto, avalli poi una logica padronale quando si tratta di parlare di Alleanza Nazionale. Fini era sopportato a stento all'interno di AN e tollerato solo perché - per quanto possa apparire assurdo - rappresentava qualcosa di equamente estraneo alle varie correnti. Devo ricordare lo scioglimento delle correnti aennine dopo la chiaccherata al bar tra alcuni colonnelli, che dicevano peste e corna di Fini? Devo ricordare la mozione Alemanno-Mantovano contro Fini, rientrata solo in un secondo momento? Devo ricordare lo strappo di Storace? Non capisco come ci si possa stupire dello scarso seguito anche e soprattutto tra gli ex An di Fini, il quale semmai potrebbe rappresentare un punto di riferimento per l'anima liberal o radicale di FI.
    La mente del sapiente si dirige a destra
    e quella dello stolto a sinistra.
    (Ecclesiaste 10, 2)


    Totus Tuus Network ~ FattiSentire ~ Totus Tuus Forum

  4. #4
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
     Likes dati
    67
     Like avuti
    187
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da krentak the Arising! Visualizza Messaggio
    Non capisco come ci si possa stupire dello scarso seguito anche e soprattutto tra gli ex An di Fini, il quale semmai potrebbe rappresentare un punto di riferimento per l'anima liberal o radicale di FI.
    Infatti :giagia:
    Sinceramente non mi piacerebbe la prospettiva, ma ve lo immaginate un duello tv tra Berlusconi e Fini? Secondo voi quanto ci metterebbe Berlusconi ad asfaltare il gianfranco, facendogli scontentare tutti (cattolici, liberali, area sociale e nazionale)?
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  5. #5
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
     Likes dati
    655
     Like avuti
    1,110
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da krentak the Arising! Visualizza Messaggio
    Il 30% era aennino, non finiano. E' singolare che proprio chi rivendica maggiore democrazia interna nel PdL, magari senza essere per questo completamente nel torto, avalli poi una logica padronale quando si tratta di parlare di Alleanza Nazionale. Fini era sopportato a stento all'interno di AN e tollerato solo perché - per quanto possa apparire assurdo - rappresentava qualcosa di equamente estraneo alle varie correnti. Devo ricordare lo scioglimento delle correnti aennine dopo la chiaccherata al bar tra alcuni colonnelli, che dicevano peste e corna di Fini? Devo ricordare la mozione Alemanno-Mantovano contro Fini, rientrata solo in un secondo momento? Devo ricordare lo strappo di Storace? Non capisco come ci si possa stupire dello scarso seguito anche e soprattutto tra gli ex An di Fini, il quale semmai potrebbe rappresentare un punto di riferimento per l'anima liberal o radicale di FI.
    Krentak, andiamoci piano con i paradossi... In AN Fini poteva non essere amato, dai suoi colonnelli innanzitutto, ma era leader incontrastato e non "padrone" alla maniera di Berlusconi. Lui le battaglie le ha comunque vinte sul campo della politica, da quando ha sconfitto Rauti, a quando ha imposto la svolta antifascista, a quando ha convertito nel complesso la destra italiana "legge e ordine" ad un verbo liberal... Svolte che possono non piacere e che sono state pesantemente criticate, ma che alla fine hanno provocato solo l'uscita di Storace, Santanchè e pochi altri. Tutto il gruppone postfascista è sempre rimasto incollato a Fini. Perchè? Perchè Fini è un leader e i Gasparri, i La Russa, i Matteoli no. Costoro hanno approfittato del PDL per passare da un leader ad un altro, contravvenendo ad un patto interno tra gli ex AN che probabilmente prevedeva un'unità che poi è saltata. Da qui l'irritazione, comprensibile, di Fini.

    Per quanto riguarda il mio pensiero, io non avallo niente. Non mi piaceva la logica interna a Forza Italia (confermatasi nel PDL) e nemmeno quella ad Alleanza Nazionale. Però se devo scegliere tra due dispotismi scelgo quello più liberale. Non esalto Fini, per nulla, ma onestamente il Berluskaiser con tutta l'anomalia che lo contraddistingue (e che anche Ferrara non manca mai di sottolineare) non lo reggo più. Fini è l'unica speranza di "normalizzazione" del PDL. Io non entro proprio nell'ambito della proposta politica, mi limito a ragionare in termini di partito. Con Berlusconi il PDL è destinato a rimanere una lista elettorale, con Fini, forse, potremo avere un partito. E saremo tutti più liberi (anche di non votarlo, magari).
    Ultima modifica di Florian; 19-04-10 alle 16:46
    SADNESS IS REBELLION

  6. #6
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
     Likes dati
    655
     Like avuti
    1,110
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da UgoDePayens Visualizza Messaggio
    Infatti :giagia:
    Sinceramente non mi piacerebbe la prospettiva, ma ve lo immaginate un duello tv tra Berlusconi e Fini? Secondo voi quanto ci metterebbe Berlusconi ad asfaltare il gianfranco, facendogli scontentare tutti (cattolici, liberali, area sociale e nazionale)?
    Assolutamente no. Io sono convinto che in un duello tv Fini straccerebbe Berlusconi. In questo genere di cose Gianfranchino è bravissimo, è un grande affabulatore, e Berlusconi, molto più rozzo, farebbe solo la figura del pirla.
    Ultima modifica di Florian; 19-04-10 alle 16:49
    SADNESS IS REBELLION

  7. #7
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    120,265
     Likes dati
    18,161
     Like avuti
    25,856
    Mentioned
    633 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Io ricordo ancora l'inculata che Fini si prese sul referendum sulla fecondazione assistita che ormai gli stava per far scappare il partito di mano

  8. #8
    non umanista
    Data Registrazione
    19 May 2009
    Messaggi
    330
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Assolutamente no. Io sono convinto che in un duello tv Fini straccerebbe Berlusconi. In questo genere di cose Gianfranchino è bravissimo, è un grande affabulatore, e Berlusconi, molto più rozzo, farebbe solo la figura del pirla.
    Florian, lascia perdere Fini e punta su Tremonti, che ha sangue sannita ed è l'unico capace di tenere a freno gli istinti liberali di Berlusconi.

    Io stesso ero scettico sul tremontismo, che pensavo essere un forma aggiornata di colbertismo e socialismo, ma ultimamente mi sono ricreduto.
    Maledetto è l'uomo che confida nell'uomo (Geremia 17 5)

  9. #9
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
     Likes dati
    67
     Like avuti
    187
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Assolutamente no. Io sono convinto che in un duello tv Fini straccerebbe Berlusconi. In questo genere di cose Gianfranchino è bravissimo, è un grande affabulatore, e Berlusconi, molto più rozzo, farebbe solo la figura del pirla.
    L'ars oratoria di Fini, giustamente rinomata, trova un ostacolo che difficilmente in un dibattito con uno come Berlusconi è sormontabile: si basa sul nulla, da qualche anno a questa parte.

    Fini può criticare ed a parlare di massimi sistemi senza annoiare, nessuno ne dubita. Poi arriva Berlusconi, promette l'abolizione dell'ICI, nuda e cruda, dicendo che i cittadini possono fidarsi di lui, che quanto a parole magari non sarà un grande oratore, ma quanto a idee giuste ne ha pure troppe, e sa come realizzarle. Addio Fini.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  10. #10
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    73,012
     Likes dati
    10,202
     Like avuti
    14,862
    Mentioned
    1244 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le ragioni e i torti di Fini

    Citazione Originariamente Scritto da Giò91 Visualizza Messaggio
    Io ricordo ancora l'inculata che Fini si prese sul referendum sulla fecondazione assistita che ormai gli stava per far scappare il partito di mano
    e io il 10% che AN prese alle europee del 1999 quando era alleato con Segni nell'elefantino.
    In quell'occasione Fini fu difeso proprio dai vari Gasparri, Storace e La Russa che oggi non lo appoggiano piu', fosse partito allora forse oggi avremmo una destra diversa

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I torti e le ragioni.
    Di fiume sand creek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 07-10-12, 22:16
  2. Impressioni sulle ragioni di Fini
    Di Marximiliano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 16-07-10, 21:10
  3. Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-09-09, 15:14
  4. Serrata degli autotrasportatori, ragioni e torti
    Di il bombarolo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-12-07, 16:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •