User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Lightbulb Meravigliosamente immenso

    Vi riporto un bel testo tratto da un blog

    E' da un pò che ci pensavo, mi chiedevo come mai è in vigore tra i luoghi comuni che la Chiesa Cattolica è oscurantista?.

    Cercavo di capire gli eventi che possono aver determinato questo luogo comune che purtoppo viene ribadito di continuo sia dagli opinionisti televisivi che da politici, fino a far diventare una menzogna una verità. La solita menzogna detta mille volte che diviene verità, siamo sempre alla stessa dinamica.

    Ho pensato di fare una piccola ricerca, con i miei pochi strumenti e quello che ho scoperto è meravigliosamente immenso, che dovrebbe sgretolare completamente il luogo comune della Chiesa Oscusantista.

    Mesi fa cominciai a leggere un libro di Jean Guitton, pensatore cattolico del '900, "Dio e la Scienza" per poi passare a "Perchè credo in colui che ha fatto il mondo" dello scienziato italiano Antonio Zichichi. C'erano riferimenti, nomi, legami e molto altro che smentiva in maniera evidente l'artificioso oscurantismo.

    Una fonte di convinzione dell’esistenza di Dio, connessa alla ragione e non ai sentimenti, è data dall’estrema difficoltà di concepire questo universo meraviglioso come il cieco risultato del caso o della necessità.

    Ma chi è che ha inventato l'idea che fede e scienza siano incompatibili?

    Da allora mi misi a fare una ricerca di nomi di scienziati rigorosamente credenti in Dio e cosa avessero fatto per meritarsi il loro nome sui libri di scienze.

    I padri della scienza moderna erano credenti!

    Sia la fede che la ragione sono entrambe doni di Dio: dunque, non sono e mai potranno essere in contrasto fra loro. La certezza cristiana è che il Dio Creatore è anche il Dio Rivelatore: dunque, le scienze naturali, in quanto investigazione delle meraviglie della Sapienza divina, sono in qualche modo atti di culto, motivi di meditazione religiosa.
    E anche per questo che le opere matematiche e geometriche degli antichi (primo fra tutti Euclide) giunsero a noi, devotamente ricopiate dai monaci e poi — appena fu possibile — subito stampate e diffuse da altri religiosi.

    E ci sarà pure una ragione se al tempo di Galileo le università, questa tipica creazione del Medio Evo cattolico, erano 108 in Europa, se ne contava qualcuna nelle Americhe spagnole e non ce n’era nessuna nelle terre non cristiane.

    Del resto, basta pensare che la storia delle scienze, anche fisiche, è piena di nomi di credenti, spesso preti e frati.

    Proprio nel secolo del positivismo ateo, del razionalismo agnostico, uno dei maggiori scienziati, fra i più grandi della storia (e fra i suoi più preziosi benefattori) è quell’uomo di profonda e conclamata fede cattolica che è Louis Pasteur.

    Nello stesso secolo, per fare un solo altro nome, il grande Johann Gregor Mendel, il biologo che formulò le leggi sulla ereditarietà, era un frate.

    Ma sì, bisogna stare attenti a non cascare nel trappolone che vorrebbe convincerci di un divorzio irreparabile e unanime tra scienza e fede.

    Prendiamo, ad esempio, uno dei simboli e dei fattori più potenti della «modernità»: l’energia elettrica.
    Alessandro Volta era un uomo da messa e da rosario quotidiani;
    André-Marie Ampère scrisse addirittura delle "Prove storiche della divinità del Cristianesimo";
    Michael Faraday alternava straordinarie invenzioni a predicazioni del vangelo sulle strade inglesi;
    Luigi Galvani era devoto terziario francescano;
    Galileo Ferraris un austero, esemplare cattolico praticante;
    Léon Foucault, il primo che calcolò la velocità della luce, un convertito...

    Ed è un fatto innegabile che i più grandi scienziati di tutti i tempi erano, o sono impregnati di profonda religiosità. Gli esempi abbondano. Copernico era un religiosissimo canonico;
    Newton passava dagli studi sulla gravitazione universale alle pratiche di religione e di carità, saltava pasti e dormiva pochissimo, ma non tralasciava mai di pregare.
    Galileo Galilei era cattolico convinto, al punto di lasciar scritto che "in tutte le opere mie, non sarà chi trovar possa pur minima ombra di cosa che declini dalla pietà e dalla riverenza di Santa Chiesa".

    (Nota di Aganto: Galilei aveva ragione nel sostenere che nelle sue opere si trovasse nulla di contrario alla dogmatica. Sbagliarono quelli che credetto ciò. La dogmatica pertanto non è inficiata dal caso Galilei e men che meno lo è la Infallibilità)


    Keplero era credente;
    Boscovich, che era astronomo, fisico, matematico, architetto, storico e poeta, un vero genio universale, era anche gesuita.
    Alexis Carrol, Premio Nobel per la medicina, positivista incredulo finchè constatò di persona, a Lourdes, una guarigione instantanea e inspiegabile.
    John Eccles, Premio Nobel per la medicina (studio del sistema nervoso) credente.
    Coyne, padre gesuita direttore della Specola Vaticana, l'Osservatorio Astronomico della Chiesa Cattolica.
    Johnny von Neumann, il padre dei computer, dimostrò la non-contraddizione della meccanica quantistica. Era uno scienziato cattolico e nulla di ciò che scoprì lo portò ad abbandonare la propria fede. Enrico Medi, fisico, credente.

    I modernissimi Plank, Einstein e Bohr credevano in Dio.

    Il Nobel Rubbia, scienziato di prim'ordine e credente in Dio, ha dichiarato: "Noi [i Fisici] arriviamo a Dio, percorrendo la strada della ragione, altri seguono la strada dell'irrazionale".

    Non dunque "aut fides aut ratio", ma "fides et ratio", come insegna il Papa nella sua ultima Enciclica.
    Ne era convinto anche il tedesco Max Plank (1858-1947), uno dei padri universalmente riconosciuti della fisica del nostro secolo, premio Nobel, che scriveva nel 1938: "Per quanto si voglia guardare, non troviamo da nessuna parte, tra religione e scienza, una contraddizione, ma precisamente, nei punti più decisivi, perfetta concordanza. La religione e le scienze naturali non. si escludono a vicenda, come molti oggi credono o temono, ma si completano e si connettono reciprocamente".

    I fatti sono questi, a meno di voler ammettere una assurdità: e cioè che i summenzionati luminari, quando si occupavano di Dio, pensionavano la ragione.

    Dai geni della scienza a quelli della letteratura e della poesia, la storia non cambia.

    Il sommo Dante in testa a tutti, e poi Petrarca, ma anche Shakespeare, Milton, Dostoievski, Manzoni, il Nobel Grazia Deledda ("cattolica a tutte lettere", la defnisce il gesuita Sommavilla) per arrivare a Claudel.
    E poi Lewis, Bernanos, il Nobel Mauriac, Julien Green, Tolkien, Peguy, Chesterton, Elliot, per concludere con il russo Solzenicyn (il più grande scrittore russo di questo secolo, implacabile accusatore dei misfatti del Comunismo) fino al cattolicissimo Eugenio Corti, autore de ll cavallo rosso.

    Stessa musica nel campo dell'arte:

    Giotto, il Beato Angelico (era un frate), Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Bramante, Rembrandt, per citare solo alcuni tra i talenti più noti, non si spiegherebbero senza la fede. Tutto il loro genio è emerso in dipinti e sculture a sfondo religioso. Fede e ragione convivono, insegna la storia.


    Troppo facile poi parlare dei filosofi.

    I più grandi credevano in Dio. Platone e Aristotele, due geni del pensiero, erano certi della sua esistenza, senza avere mai letto un solo rigo delle Sacre Scritture.
    Credenti, e santi, i sommi Agostino, Anselmo d'Aosta, Alberto Magno e Tommaso. Santo e anche Bonaventura. Pascal e Vico erano cattolici. E avevano fede pensatori del calibro di Cartesio e Leibniz, di Rosmini e Kierkegaard, di Bergson e Solovev, di Gilson e Del Noce.
    E anche Kant credeva in Dio (ma quanti errori in questo filosofo). (citazione di Vittorio Messori)


    A chi lo nega, vien bene suggerire quel che diceva Gustave Thibon, il francese autodidatta, un genio della umana saggezza:

    "Chi si reputa di essere Dio, sarà in eterno la sua scimmia".

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Talking I soliti due, una minestrina riscaldata.

    Citazione Originariamente Scritto da ConteMax Visualizza Messaggio
    Che certi scienziati siano credenti non toglie che la chiesa cattolica ha sempre ostacolato la scienza, dalla condanna di Keplero, Copernico, Galei, a Freud e la psicanalisni, a Darwin e l'evoluzionismo, a Einstein e la relativita, dalla proibizione delle autopsie alle oerazioni chirurgiche mutilanti, alle vaccinazioni, agli anestetici e analgesici, dal parto cesareo all'uso del profilattico, alla ricerca sulle cellule staminali embrionali ecc.

    Questa è la realtà. e poi non sarebbero soscurantisti?

    Un discorso a parte ha la lotta al libero pensiero che riempirebbe biblioteche di esemplificazioni.
    Sbagli a dire "certi" scienziati: sono proprio i migliori! E il fatto che siano stati cattolici non è un dettagio, inquanto con la loro fede e con la loro impostazione mentale cattolica coltivarono fruttuosamente il loro genio. Sono figli della Chiesa. Hem... Freud e la psicanalisi non sono una scienza! Hauhahuuh... Che ridere... Poi sempre ancora solo col caso Galilei & Co... Si, abbiamo capito che quella volta è stato fatto un errore, ma dire che la Chiesa "ha sempre ostacolato la scienza" è storicamente falso. La relatività di Einstein osteggiata dalla Chiesa? Questa poi... Le relatività generale e ristretta, al tempo della loro proprosta, e per un bel po', le compresero, sulla faccia della terra, non più di una decina di persone: più o meno come il teorema di Godel... Figuriamoci se perciò qualcuno potesse anche osteggiarle sapendo quello che stava osteggiando. Il profilattico mica è una teoria scientifica.. E' si è no una tecnica, banale. Ao, vedo che la tua onestà intellettuale scricchiola... Insomma, tolto Freud e la psicanalisi, che non è una scienza; tolte le tecniche, che non sono scienze; tolte la relatività ristretta e generale, che nessuno poteva osteggiare, perchè nessuno, tranne pochissimi, aveva compreso; te restano i soliti due: Galilei e Darwin. Altrochè "sempre" contro...

  3. #3
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Thumbs down Minestrina 2

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Non è affatto un luogo comune, la chiesa è stata oscurantista e lo è tuttoggi.

    Galileo era pure credente, ma la chiesa lo ha messo a tacere lo stesso.
    Non conta l'essere credenti o no, conta cosa ha fatto la chiesa per il Sapere umano. E nel caso della maggior parte degli scienziati, credenti e non credenti, la chiesa li ha per lo più ostacolati e/o messi al rogo.
    La minestrina riscaldata di Galilei & Co. ancora riproposta... Ormai è anche fredda.

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Se questo topic (come penso) ha come unico (e ridicolo) scopo quello di attribuire alla chiesa cattolica o al cristianesimo tutti i meriti degli scienziati credenti, allora direi che tale scopo è destinato miseramente a fallire.
    Inizia a riflettere su questo: gli scienziati cattolici tovano posto tra i migliori uomini di scienza! E il fatto che siano stati cattolici non è un dettagio, inquanto con la loro fede e con la loro impostazione mentale cattolica coltivarono molto fruttuosamente il loro genio. Sono figli della Chiesa. Per non parlare di quello che riguarda la preghiera e che riguarda l'Eucaristia, delle pratiche spirituali, etc... Sono tutti meriti anche della Chiesa Cattolica.

    La verità non fallisce, mai.

  4. #4
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Arrow Ce sta... Mendel ce sta...

    Leggi bene che ci trovi anche Mendel... Sono tra i migliori, è indubitabile.

  5. #5
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Talking Struzzo

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Talmente fredda che la chiesa ha riconosciuto nel 1992 la validità del Sistema Copenicano al posto di quello Tolemaico.
    Freddissima. Sono sempre e solo quei due. La Chiesa ha i suoi tempi: tu non la capisci, rassegnati...

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Esatto. La verità è che lo scopo di questo ridicolo topic è destinato a fallire miseramente, e il tuo tentativo di trasporre i meriti della Scienza sulle spalle della chiesa è PATETICO quanto ASSURDO.
    E' patetico il tuo saltare a piè pari le argomentazioni che ti sono contrarie. Ah già, che tu con le argomentazioni non sei molto pratico: le scambi per affermazioni (vedi altro thread)... Ti ho scritto importanti e veri motivi per i quali i meriti dei nostri scienziati cattolici sono anche meriti della Chiesa Cattolica, ma tu fai finta di niente. Bravo, ti conviene. Salutami gli struzzi amici tuoi.

  6. #6
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Repeat

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Sì sì vabè.. saranno anche i migliori... ma ancora non si capisce per quale assurdo motivo vorresti rubare i loro meriti, ottenuti grazie alla Scienza, ed attribuirli alla Chiesa, la quale li ha invece ostacolati.
    Ripeto paro paro.

    Il fatto che siano stati cattolici non è un dettagio, inquanto con la loro fede e con la loro impostazione mentale cattolica coltivarono molto fruttuosamente il loro genio. Sono figli della Chiesa. Per non parlare di quello che riguarda la preghiera e che riguarda l'Eucaristia, delle pratiche spirituali, etc... Sono tutti meriti anche della Chiesa Cattolica.

  7. #7
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Talking Bislaccherie

    Citazione Originariamente Scritto da cciappas Visualizza Messaggio
    studia studia .... specie gli editti contro i pagani .........sono scritti in latino,, ma tu sicuramente lo capisci.......
    come capirai le lettere di S.agostino che dice che le misure contro i pagani sono necessarie...........
    specie contro quelli che erano cristiani ed erano ridiventati pagani.........
    gente come te insomma che, in mancanza di meglio, chiede la sospensione di chi ti contradice.....
    Tu perseveri a non sapere leggere il dato storico: vuoi giudicare il 300 d.c. con al misura del 2006 d.c. Sei ridicolo! Ma come, non sei credente, non conosci la Chiesa, non la capisci e vuoi dare anche patenti di cattolicità? Senti, non farmi morire dal ridere! HUauhhu...

    Chiedo cosa? Se alludi alle scemenze ignoranti contro la Chiesa... Beh, è un fatto di opportunità: prima di parlare di qualcosa meglio sarebbe sapere cos'è quella cosa e come funziona, altrimenti è del tutto inutile stare a discorrere. Vedo che sei molto attratto dal nostro forum: o sei in procinto di convertirti, nel qual caso ti consiglio un bravo sacerdote, o hai il dente avvelenato, nel qual caso ti consiglio lo psichiatra. Oppure vivi un conflitto interirore e pur odiandoci sei in qualche modo attratto da noi: anche in questo caso la medicina può aiutare.

  8. #8
    presbitero cristiano ortodosso
    Data Registrazione
    04 Jan 2005
    Località
    ed eretico perfino di se stesso -contraddisse e si contraddisse
    Messaggi
    2,381
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aganto Visualizza Messaggio
    Ripeto, io fossi in te andrei nel tuo forum ad insultare la Chiesa.

    L'unico folle assassino qua sei tu, che ammazza la verità. Lo sa anche un bimbo che non si può giudicare un'epoca storica con il metro di un'alta: si informi, da uno storico e da uno psichiatra.

    Qui siamo cattolici e non solo cristiani, le piaccia o no. Non le piace? L'ubicazione della porta la conosce.

    Solo per corretta informazione:non tutti qui siamo cattolici....Non facciamo del facile arruolamento ...graziosissima poi questa voce dal sen fuggita che distingue forzatamente l'essere cattolico dal non essere solo cristiani...graziosissima davvero...voce dal sen fuggita...come Maurras che -leader dell'Action Francaise-si definiva cattolico ma non cristiano


    Padre Giovanni Festa sacerdote ortodosso

  9. #9
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
     Likes dati
    30
     Like avuti
    660
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Thumbs down Sterco

    Citazione Originariamente Scritto da giovannipresbit Visualizza Messaggio
    Solo per corretta informazione:non tutti qui siamo cattolici....Non facciamo del facile arruolamento ...graziosissima poi questa voce dal sen fuggita che distingue forzatamente l'essere cattolico dal non essere solo cristiani...graziosissima davvero...voce dal sen fuggita...come Maurras che -leader dell'Action Francaise-si definiva cattolico ma non cristiano


    Padre Giovanni Festa sacerdote ortodosso

    Ho detto: non siamo solo cristiani ma anche cattolici, cioè siamo cristiano-cattolici. Non siamo "vagamente" cristiani ma siamo chiaramente cattolici. Qua per me ci può scrivere chiunque, però è inutile continuare ad insultare la Chiesa Cattolica non conoscendola e non avendo la minima idea di come funzioni. Per non parlare dello sterco uscito dalla bocca di chi ha detto: "Hitler è figlio della Chiesa". Questo è odio verso chi vuol mostrare, in questo post, il grande valore che la Chiesa Cattolica ha avuto nelle scienze per mezzo di molti dei suoi figli, grandi scienziati. Hanno paura di questo, perchè così si dimostra la falsità della loro accusa di oscurantismo, tanto a loro cara, perchè fa presa sulla gente, la quale però non sa di essere vittima di un inganno. Pertanto ecco il loro sterco OT generalizzato. C'era da aspettarselo...

  10. #10
    Antiokos
    Ospite

    Predefinito

    Ci siamo chiariti tramite messaggio privato, basta con questa storia, SI RIPARTE DA ZERO, per me possiamo ri-cominciare a dialogare seriamente, come dice padre giovanni, seriamente con rispetto ma anche nella spietatezza degli argomenti ed anche della durezza dialettica, convinti delle proprie ragioni, senza bizantinismi, e pur nel confronto duro senza insulti.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Vi illumino d'immenso
    Di DD nel forum Esegesi
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 11-09-08, 18:57
  2. Vi illumino d'immenso
    Di DD nel forum Fondoscala
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 11-09-08, 18:57
  3. Mi fa un immenso piacere...
    Di BOY74 nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-05-08, 12:11
  4. E' con immenso piacere che....
    Di MThule nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-01-05, 00:51
  5. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 30-08-04, 15:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •