User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    esurasiatista
    Data Registrazione
    26 Dec 2004
    Località
    nel bosco del Farneto
    Messaggi
    344
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Come vi cambio la Storia

    Da un libro di Storia per la prima media dal logo "progetti per la scuola che cambia"...della serie: come vi cambio la Storia...per adattarla agli immigrati musulmani. Riporto i passi più sconcertanti.
    Nel IX secolo a.C., dalle città delle coste orientali cominciarono a partire delle spedizioni navali, dirette verso occidente. Centinaia di uomini e di donne lasciavano la loro terra per cercare nuove terre fertili da coltivare e luoghi ricchi di materie prime. Molte spedizioni si persero nel mare in tempesta, altre giunsero sulle coste occidentali. Alcune di queste ebbero successo e fondarono delle "colonie" [...]. Vi ricorda qualcosa?
    A volte le popolazioni locali accoglievano gli emigranti in modo pacifico, a volte cercavano di respingerli. I nuovi venuti sapevano produrre merci ambite dalle popolazioni locali: vasi bellissimi, vino inebriante, tessuti di ottima fattura. Queste merci venivano scambiate con i prodotti locali, soprattutto con rame, argento e ferro. Ma la maggiore novità che i nuovi popoli portavano con sé era la capacità di costruire città. [...]. Fra le popolazioni occidentali, gli etruschi furono i primi a costruire città e a imtare la cultura e la tecnologia orientali.
    Fra il IX e il VI secolo il Mediterraneo diventò un mare circondato da città che si scambiavano prodotti, idee, culture e religioni, ma anche uomini e donne, che viaggiavano e si incontravano. [...]. Queste città amavano l'indipendenza e volevano governarsi da sole. per questo motivo la popolazione si divideva in partiti, ciascuno dei quali sosteneva un proprio candidato. la lotta per il potere era sempre accesa. A volte era violenta, ma spesso si svolgeva pacificamente, attraverso discussioni ed elezioni. E, poiché città in greco si dice polis, l'arte di governare le città si chiamò "politica". Questo termine è rimasto nella nostra civiltà.

    Insomma la civiltà ci viene da non specificate popolazioni orientali. Se qualcuno potesse guardare dall'alto l'Italia di 4000 anni fa [...] Non troverebbe stati, popoli o grandi città, ma solo tanti villaggi.
    Ciascuno viveva per sé. coltivava la propria terra e allevava i propri animali[...] E quando c'era una carestia, attaccava il villaggio vicino, per procurarsi il cibo del quale aveva bisogno.
    A partire dall'VIII secolo a.C., la colonizzazione orientale causò un profondo mutamento nelle migliaia di insediamenti che popolavano la penisola. Infatti i signori e i guerrieri italici amavano acquistare dai mercanti greci e fenici gli splendidi prodotti
    tra i quali uova di struzzo. Oltre alle merci circolavano anche cultura, idee, tecniche, culti religiosi e lingua, che si diffondevano per tutta la penisola.
    Ora viene il bello, i musulmani salvatori dalle grinfie di Bisanzio. Le tribù arabe, fino ad allora isolate e spesso nemiche tra loro, trovarono nell'islam una spinta alla loro unione. Dapprima, alcune di esse penetrarono nel territorio dell'impero bizantino, dando vita a scontri isolati.Il successo di queste imprese diffuse entusiasmo e fu un potente stimolo per tutti gli arabi a unirsi in un solo popolo: attaccarono un esericto bizantino in Palestina e lo travolsero. Le popolazioni locali, che non sopportavano più il dominio di Bisanzio, li accolsero a braccia aperte. La vittoria contro il grande impero galvanizzò gli arabi, che si lanciarono alla conquista seguendo tre direttrici [...] Evvai!
    Spesso, durante la loro avanzata, gli arabi incontravano popolazioni desiderose di liberarsi dagli esattori impriali e dai vescovi imposti da Bisanzio[e già...vedi prima Gli imperatori bizantini tentarono di estirparle(le eresie): facevano condannare queste eresie nei concili, e poi cacciavano i vescovi eretici e li mandavano in esilio. In questo modo, però, provocavano continue ribellioni delle popolazioni locali, affezionate al proprio clero] e stanche di produrre grano che veniva distribuito alla plebe della capitale. A volte, gli stessi cittadini aprivano le porte delle loro città agli invasori. Come noi! [...].
    Nel 711, un piccolo esericto berbero attraversò lo stretto di Gibilterra e invase la Spagna: qui fu spesso accolto amichevolmente da popolazioni cristiane che non sopportavano il dominio dei visigoti, cristiani sì ma seguaci dell'eresia ariana.
    Tentarono poi di proseguire verso nord, ma furono fermati dalla cavalleria franca, che li sconfisse nel 732 a Poitiers.
    [...].
    Invece, verso nord, l'impero bizantino si rivelò un nemico temibile. Via mare, gli arabi furono sempre battuti dalle flotte bizantine; via terra trovarono un baluardo insuperabile nella popolazione, cristiana e fedele all'imperatore.
    (il grossetto è opera mia)

    Non perdetevi il prossimo numero su Maometto!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    The darkness inside...
    Data Registrazione
    26 Sep 2005
    Località
    Cambria, Kingdom of THULE - God save the British Empire! - Anglomane, Rinascente, Monarchico, Conservatore, Aristocratico, Imperialista, Colonialista, Crociato: insomma, il Male Assoluto
    Messaggi
    5,247
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che cosa patetica. Certo, le popolazioni dell'Impero d'Oriente accoglievano trionfalmente quegli invasori che venivano a bruciare case, a violentare, a impalare, a convertire a forza in nome del loro Allah...
    Dio mio, e i ragazzi che studiano su quel libro imparano la "Storia" in questo modo...
    Andrea I Nemesis
    Rinascente
    Affiliato a Azione Conservatrice Nazionale

  3. #3
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ....in quello di mio figlio di terza media c'è scritto che i Protestanti HANNO SALVATO sostanzialmente L'EUROPA DAL DOMINIO DELLA CHIESA.....sui Tribunali di Calvino c'è solo un accenno che dice: "FU COSTRETTO A DIFENDERSI DALL'INGERENZA DELLA CHIESA A DOVER CREARE DEI TRIBUNALI CHE POTESSERO RIPRISTINARE IL SENSO DELLA PROPRIA INDIPENDENZA".....

    La guerra dei contadini è interpretata come uno scontro fra due civiltà una delle quali, quella cattolica romana, responsabile de degrado dell'Europa......

    Amen!
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    10 Oct 2005
    Messaggi
    152
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hardenberg Visualizza Messaggio
    Da un libro di Storia per la prima media dal logo "progetti per la scuola che cambia"...della serie: come vi cambio la Storia...per adattarla agli immigrati musulmani.
    Questi libri di testo rientrano probabilmente nel progetto Eurabia di cui ha parlato Bat Ye'or. Potresti per cortesia darmi gli estremi (autore, titolo, casa editrice) del libro? Grazie.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Oct 2003
    Località
    La tradizione non è il passato. La tradizione ha a che vedere con il passato né più né meno di quanto ha a che vedere col presente o col futuro. Si situa al di là del tempo.
    Messaggi
    820
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    chi è Bat Y'eor? Grazie
    Pro aris rege!

  6. #6
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lupus Visualizza Messaggio
    chi è Bat Y'eor? Grazie
    è una studiosa egiziana, di origine ebrea (perseguitata infatti nel '55 in egitto).....molto legata al progetto EURABIA anzi Eurabia è il titolo del suo libro ( l'Emergere dell'Asse Euro-Arabo edito da Fairleigh Dickinson University Press ...non tradotto.... ).....ossia una sorta di previsione futuristica che alcuni spacciano per fantapolitica....attraverso la quale gli Stati dell'Europa dovrebbero in futuro eliminare il concetto di NAZIONE.....
    Bat Ye'or sembra abbia raccolto in un libro tutta uanserie di documentazione "Dialogo Europa-Arabia" attraverso la quale dimostra questa ipotesi quale la più concreta per eliminare ogni futuro conflitto culturale.....

    Ma è veramente fantapolitica? qual è lo scopo? Creare una potenza mondiale Euro-mediterranea, estesa alle ex colonie come mercato e sfera di influenza, le elites religiose islamiche avrebbero accettato imponendo che la UE accettasse una quota non trascurabile di cittadini islamici, preservandone la cultura , nel 2030 saranno un terzo della pop, e avendone investimenti di ritorno da parte degli industriali europei,felici della manodopera terzomondista.
    Il tutto è provato con una sfilza di Documenti tanto che alle prime denuncie c'è stato un nulla di fatto....

    Questo è quanto...da parte mia evito ogni commento....

    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  7. #7
    esurasiatista
    Data Registrazione
    26 Dec 2004
    Località
    nel bosco del Farneto
    Messaggi
    344
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    C'è un vasto "approfondimento" su Maometto, tanto rigororoso nei temini che pagine simili non si trovano nemmeno su un libro di "religione" scolastico a proposito di Gesù Cristo, il quale, anzi, difficilmente viene nominato. E nel libro in questione nessun accento sull'origine del cristianesimo, mentre sull'origine dell'islam... Riporto i passi inauditi fino a risultare ridicoli, oltre a quelli menzogneri.
    L'infanzia di maometto fu difficile. a otto anni perse sia la madre sia il nonno che lo accudiva. Non aveva più parenti stretti, così fu accolto in casa di uno zio paterno, che si occupava di commerci.
    Anche durante la fanciullezza Maometto fu protagonista di episodi speciali. Un giorno era in viaggio con la carovana di suo zio, quando arrivarono a Bosra, una bella cittadina cristiana.
    All'arrivo dei carovanieri, un monaco eremita di nome Bahira inaspettatamente uscì dalla sua cella e raccontò loro il sogno che aveva fatto: egli aveva visto avvcinarsi una carovana di cammelli, uno dei cammellieri aveva un'aureola e una nube sul capo. Il monaco guardò Maometto, riconobbe in lui il cammelliere della visione ed esclamò: "Tu sei l'inviato di Dio, il profeta annunciato dal libro sacro, la Bibbia".
    A causa della sua povertà, Maometto nonn riusciva a trovare moglie. Un bel giorno una donna di nome Khadigia si innamorò di lui. Era ricca, vedova, era stata già sposata due volte, dirigeva da sola i suoi affari e le sue carovane erano considerate le più importanti della Mecca. [...]. lei gli propose di sposarla, maometto accettò e nel 595 si celebrò il matrimonio.
    maometto diventò un uomo ricco, importante, ma ebbe solo figlie femmine da Khadigia. per un arabo non avere figli maschi era un disonore, tanto più che la legge permetteva di avere più di una moglie. ma maometto fu fedele alla propria consorte e, finché lei visse, non ebbe altre donne, nonostante fosse abbastanza ricco da potersene permettere molte. Alla fine decise di adottare due ragazzi: suo cugino Alì e Zayd, uno schiavo che aveva affrancato.

    Un paragrafo intitolato "la persecuzione": oltre al suo clan, come ordinato da Dio, Maometto riuscì a convertire anche molte persone di condizione modesta, come fabbri, artigiani, schiavi e liberti. Il monoteismo professato da Maometto era pericoloso per i ricchi mercanti della Mecca. Loro praticavano un politeismo che facilitava le buone relazioni con tutte le genti vicine e ricavavano grandi guadagni dal pellegrinaggio al santuario della Ka'ba. Appoggiare una religione monoteista sarebbe stato negativo per i mercanti, perché avrebbe rischiato di distruggere il clima di tolleranza religiosa che c'era alla Mecca. (Già, infatti vedi prima Presso la Ka'ba si recavano fedeli di tutte le religioni: pagani, ebrei, cristiani e tanti altri. Infatti si dice che le divinità adorate in Arabia fossero adirittura 370.) I pellegrini non sarebbero giunti volentieri in città e i commercianti ci avrebbero rimesso tanti soldi. Per queste ragioni la gente cominciò a sbeffeggiare Maometto e i suoi seguaci, a insultarlo o scagliare pietre contro di lui e i suoi fedeli. Molti lo consideravano un indovino, uno stregone, un poeta o, peggio, un uomo pagato da cristiani ed ebrei. la situazione per Maometto si fece difficile. Continua con "l'egira" Maometto entrò in contatto con alcuni abitanti di Yathrib, cittadina cosmopolita e tollerante, in cui egli aveva delle relazioni familiari. Fu invitato a stabilirsi in quella città e vi si trasferì con parte dei suoi seguaci nel 622. da questo "espatrio" o "emigrazione" (higra, da cui "egira") ha inizio l'era musulmana. Termina l'epoca tribale e inizia il tempo dell'islam, una dottrina non solo religiosa ma anche sociale e politica. Questa data è così importante per i musulmani che il 622 dell'era cristiana corrisponde all'anno zero del loro sistema di datazione. A Yathrib, destinata a diventare Madinat al-Nabi, cioè "la città del profeta" (da cui meinda), maometto organizzò la comunità musulmana al di fuori degli antichi legani tribali, sostituiti dal nuovo legame religioso. ne facevano parte due categorie di adepti, assolutamente uguali: i Muhagirun, compagni dell'emigrazione, e gli Ansar o "ausiliari" convertitisi a Medina.
    Segue "Medina" [...]. In questo periodo, però, egli entrò in conflitto con la comunità ebraica della città, perché gli ebrei lo criticavano per la sua insufficiente conoscenza dei testi biblici. A essi Maometto rispose che la colpa era degli ebrei, che avevano alterato le scritture di cui erano depositari e che perciò la vera rivelazione era la sua.
    Segue "la conquista della Mecca" Maometto cercò di rafforzare la comunità di Medina creando alleanze con varie tribù. Si voleva preparare in modo da essere pronto quando si fosse presentato il momento buono per attaccare La Mecca. In questa occasione maometto mostrò delle doti di grande capo militare e politico oltre che religioso. Nel 630, marciò contro La Mecca con un esercito di 10 000 fedeli. I ricchi commercianti della città preferirono convertirsi e firmare un atto di pace, così maometto si impadronì pacificamente della città ottenendo un grande risultato politico e religioso. L'anno successivo, riportò delle vittorie sulle tribù arabe ribelli e sui beduini (battaglia di Hunayn, non lontano dalla Mecca): molti di essi furono sottomessi e molti, più o meno sinceramente, si convertirono. Così nel 632, l'Arabia fu conquistata interamente dall'islam.
    Sul libro di storia medievale che ho studiato per l'esame universitario, c'è scritto che Maometto conquistò La Mecca con 300 fedeli e che ebbe 12 mogli (a pensarci dopo la morte della moglie), la maggior parte per interessi politici e (in contrasto) visse e morì povero.
    Nel libro in questione seguono gli due ultimi paragrafi di queste due pagine e mezzo di "approfondimento" che sa di catechismo musulmano.
    Anche se a onor del vero, per "par condicio", l'approfondimento precedente è sui monaci cristiani, con la medesima quantità di pagine.

  8. #8
    esurasiatista
    Data Registrazione
    26 Dec 2004
    Località
    nel bosco del Farneto
    Messaggi
    344
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Caterina63 Visualizza Messaggio
    ....in quello di mio figlio di terza media c'è scritto che i Protestanti HANNO SALVATO sostanzialmente L'EUROPA DAL DOMINIO DELLA CHIESA.....sui Tribunali di Calvino c'è solo un accenno che dice: "FU COSTRETTO A DIFENDERSI DALL'INGERENZA DELLA CHIESA A DOVER CREARE DEI TRIBUNALI CHE POTESSERO RIPRISTINARE IL SENSO DELLA PROPRIA INDIPENDENZA".....

    La guerra dei contadini è interpretata come uno scontro fra due civiltà una delle quali, quella cattolica romana, responsabile de degrado dell'Europa......

    Amen!
    Il libro è quello dal quale dovrebbe studiare mio fratello.

    Anche sul mio libro di Storia delle superiori i protestanti sono visti come benefattori, anzi, chiunque è visto come un benefattore, al confronto con la Chiesa cattolica!... si arriva a fare un vero encomio alla massoneria, quasi invitassero ad aderirvi
    Ma non avevo mai visto esaltare la religione islamica, finora...

    Io sto tentando di studiare per laurearmi come maestro elementare... sarà un'impresa, in tutti i sensi!

    Citazione Originariamente Scritto da rothbardino Visualizza Messaggio
    Questi libri di testo rientrano probabilmente nel progetto Eurabia di cui ha parlato Bat Ye'or. Potresti per cortesia darmi gli estremi (autore, titolo, casa editrice) del libro? Grazie.
    Non sono sicuro di darti gli estremi pubblicamenti... non si sa mai...
    Se non ti dispiace te li mando in PVT.

  9. #9
    esurasiatista
    Data Registrazione
    26 Dec 2004
    Località
    nel bosco del Farneto
    Messaggi
    344
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vedo che non puoi o non vuoi ricevere PVT... speriamo bene...
    Antonio Brusa, Scipione Guerracino, Alberto De Bernardi
    Il nuovo racconto delle grandi trasformazioni

    vol.1 Dalle trasformazioni del mondo antico alla formazione dell'Europa
    Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori


    Sono quasi sicuro che gli autori siano gli stessi del libro della scuola media al mio tempo. A essere cambiate sono le direttive del ministero...

  10. #10
    The darkness inside...
    Data Registrazione
    26 Sep 2005
    Località
    Cambria, Kingdom of THULE - God save the British Empire! - Anglomane, Rinascente, Monarchico, Conservatore, Aristocratico, Imperialista, Colonialista, Crociato: insomma, il Male Assoluto
    Messaggi
    5,247
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Diavolo, il Guarracino è un importante autore di libri di testo scolastici... Insieme a De Bernardi ha fatto il MIO libro di Storia....
    In effetti, nella scheda sulla Caduta di Costantinopoli, c'è riportato che i turchi non si accanirono tanto sulla popolazione, quanto sui simboli della Cristianità. Già questo non mi semrba un crimine da poco, ma inoltre non è assolutamente vero. I turchi, alla Caduta, compirono stragi e violenze inaudite, lasciando tutta la Città cosparsa di cadaveri insanguinati: che s guardino le testimonianze dei sopravvissuti...
    Andrea I Nemesis
    Rinascente
    Affiliato a Azione Conservatrice Nazionale

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Venti anni fa il picnic che cambiò la storia
    Di ioleggosolofeltri nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 20-08-09, 14:49
  2. Come vi cambio la storia
    Di Hardenberg nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-09-06, 13:43
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-01-06, 17:16
  4. E Karol il Grande cambiò la storia
    Di Thomas Aquinas nel forum Cattolici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-10-05, 13:14
  5. 11Settembre: Il Giorno che Cambio' la Storia
    Di Mr. Hyde nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 142
    Ultimo Messaggio: 16-09-04, 16:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •