User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2006
    Messaggi
    1,860
     Likes dati
    0
     Like avuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Suor Leonella Rosa Sgorbati, assassinata in Somalia

    Somalia, uccisa una suora italiana

    Attacco da parte di uomini armati

    Uomini armati hanno sparato a Mogadiscio, in Somalia, a una suora italiana uccidendola. La religiosa, suor Leonella, piacentina di 65 anni, da tempo lavorava in un ospedale pediatrico cittadino. Apparteneva all'ordine delle Missionarie della Consolata. Anche la guardia del corpo che era con lei è morta. I miliziani islamici che controllano la capitale avrebbero già arrestato una delle due persone sospettate dell'omicidio.
    La suora, Rosa Sgorbati, di Gazzola, sarebbe stata uccisa all'interno dell'ospedale dove lavorava. Gli assalitori, secondo quanto riferisce un testimone, sono entrati nell'ospedale Sos, nel quartiere di Huriwa a sud della capitale, e hanno aperto il fuoco sulla religiosa. "Sono entrati, hanno sparato e sono scappati", ha detto.
    La donna è stata sottoposta a un intervento chirurgico ma, hanno detto fonti mediche, è deceduta subito dopo. "E' morta nel pronto soccorso dell'ospedale per la gravità delle ferite subite", ha riferito Ali Mohamed Hassan, medico dell'ospedale pediatrico dove la donna lavorava. "Era stata raggiunta da tre colpi alle spalle", ha agginto.
    Quello di cui è rimasta vittima la cooperante italiana è solo l'ennesimo attacco contro la presenza internazionale a Mogadiscio, dove le Corti islamiche hanno imposto la legge della sharia dopo aver cacciato l'Alleanza antiterrorismo formata dai signori della guerra e sostenuta da Washington.
    L'uccisione della suora italiana a Mogadiscio è probabilmente legata alla collera diffusasi tra i musulmani per le parole del papa su Maometto. Lo ha detto una fonte locale con stretti rapporti con gli ambienti fondamentalisti: "C'è una possibilità molto alta che la persona che l'ha uccisa fosse in collera per i recenti commenti del papa contro l'Islam".

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo327972.shtm



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Utente
    Data Registrazione
    02 Mar 2006
    Messaggi
    2,600
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Preghiera per i defunti
    (Tradizione Bizantina)

    Dio degli spiriti e di ogni carne, che calpestasti la morte e annientasti il diavolo e la vita al tuo mondo donasti; tu stesso o Signore, dona all'anima della tua serva suor Leonella defunta il riposo in un luogo luminoso, in un luogo verdeggiante, in un luogo di freschezza, donde sono lontani sofferenza, dolore e gemito. Quale Dio buono e benigno perdona ogni colpa da lei commessa con parola, con opera o con la mente; poiché non v'è uomo che viva e non pecchi; giacché tu solo sei senza peccato, e la tua giustizia è giustizia nei secoli e la tua parola è verità.
    Poiché tu sei la risurrezione, la vita e il riposo della tua serva suor Leonella defunta, o Cristo nostro Dio, noi ti rendiamo gloria, assieme al Padre tuo ingenito, con il santissimo buono e vivificante tuo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli. Riposino in pace. Amen.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2006
    Messaggi
    1,860
     Likes dati
    0
     Like avuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Santa subito!!!

  4. #4
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La morte della religiosa uccisa ieri in Somalia nella ricostruzione di una consorella
    "Sudava freddo, mi ha stretto la mano e ha detto tre volte perdono"
    "Leonella si è spenta come una candela"
    Suor Marzia racconta gli ultimi istanti
    Ancora incerto il movente dell'agguato avvenuto ieri a Mogadiscio
    La nunziatura del Kenya: "Nessuna prova di un collegamento con le parole del Papa"

    <B>"Leonella si è spenta come una candela"<br>Suor Marzia racconta gli ultimi istanti</B>

    Suor Leonella (la seconda da destra) in una foto con suor Marzia
    ROMA - "Perdono, perdono, perdono". Suor Leonella Sgorbati, la religiosa uccisa ieri a Mogadiscio, è morta pronunciando queste parole e stringendo la mano alla consorella Marzia Feurra. A raccontarlo è stata la stessa suor Marzia in un'intervista alla Misna, l'agenzia di stampa dei missionari cattolici nella quale ricostruisce gli ultimi istanti di vita di suor Leonella Sgorbati, al secolo Rosa Sgorbati.

    "Erano nascosti tra le macchine parcheggiate lungo la strada che divide l'ospedale pediatrico e il villaggio 'Sos' dove vivono le suore missionarie della Consolata di Mogadiscio. Erano due uomini e sono sbucati all'improvviso, aprendo contemporaneamente il fuoco contro suor Leonella e la guardia che, come di consueto, ci scorta quando attraversiamo la strada", ha raccontato suor Marzia, missionaria della consolata in Somalia dai tempi dell'ex-dittatore Siad Barre.

    "Ero in casa - ha rievocato ancora la religiosa - e ci stavamo preparando per il pranzo, quando abbiamo sentito lunghe raffiche di mitra provenire dalla strada.
    Ci siamo stupite perché era da qualche giorno che non sentivamo più colpi di arma da fuoco. Proprio mentre parlavamo di questo un ragazzo è entrato ad avvertirci di quello che era accaduto. Ci siamo precipitate fuori mentre caricavano suor Leonella su una barella".

    L'agguato è avvenuto a soli tre metri dal cancello della scuola che, come quello del villaggio 'Sos', è protetto da due uomini armati. Secondo alcune fonti, le guardie avrebbero risposto al fuoco degli assalitori. "Abbiamo seguito la barella e siamo entrati nell'ospedale - ha proseguito suor Marzia - dove Leonella è stata subito sdraiata in sala operatoria. Gli addetti hanno portato 4 o 5 sacche di sangue, ma tanto ne mettevano, tanto ne usciva. E' stata colpita sette volte e perdeva molto sangue. Quando è arrivato il chirurgo ci ha detto che non c'era più niente da fare".

    "Suor Leonella era ancora viva, sudava freddo. Ci siamo prese per mano - ha raccontato ancora suor Marzia - ci siamo guardate e, prima di spegnersi come una candelina, per tre volte mi ha ripetuto perdono. Perdono, perdono, perdono...Queste sono state le sue ultime parole".

    Resta per il momento sconosciuto il movente dell'omicidio. La stampa somala questa mattina ha collegato il delitto alla rabbia scatenata nel mondo islamico dalle parole di papa Benedetto XVI contro Maometto, ma in un nota la nunziatura del Kenya sottolinea che al momento non ci sono elementi certi per attribuire l'uccisione di suor Leonella al fanatismo religioso.

    "Purtroppo - aggiungono dalla nunziatura - non è la prima volta che missionarie cattoliche operanti in Somalia subiscono minacce. Senza dimenticare, poi, che un'altra operatrice di pace, Annalena Tonelli, è stata uccisa l'anno scorso. In Somalia la situazione non è affatto semplice e le autorità spesso non mostrano un atteggiamento benevolo nei confronti dei religiosi cattolici".

    Intanto anche la magistratura italiana si è messa in moto. Il procuratore aggiunto della procura di Roma, Italo Ormanni, che ha aperto un'inchiesta per omicidio volontario sull'uccisione in Somalia di suor Leonella, sta verificando la notizia secondo cui due persone sarebbero state arrestate perché ritenute responsabili, prima di decidere quali iniziative intraprendere contro di loro. Il magistrato è in attesa, inoltre, di un'informativa della Digos che ricostruisca la dinamica dei fatti.

    (18 settembre 2006)
    UT UNUM SINT!

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    8,416
     Likes dati
    17
     Like avuti
    64
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito

    santa subito !

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2006
    Messaggi
    1,860
     Likes dati
    0
     Like avuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    SOMALIA Uccisi a Mogadiscio una suora missionaria e un suo collaboratore
    Si sparge ancora il sangue dei testimoni del Vangelo


    NAIROBI, 18.
    È giunta ieri sera a Nairobi, in Kenya, dove verrà tumulata giovedì 20, la salma di suor Leonella, la sessantaseienne religiosa delle Missionarie della Consolata colpita a morte ieri a Mogadiscio, mentre attraversava la stradina che congiunge l'"Sos Hospital", il nosocomio soprattutto pediatrico nel quale forniva il suo servizio, e la scuola della quale pure si occupava. La religiosa è caduta in un agguato tesole mentre si recava a pranzo insieme con due suoi collaboratori, uno dei quali ucciso sul colpo. Suor Leonella è deceduta poco dopo in ospedale. Una sua consorella, suor Marzia, ha riferito alla Misna, l'agenzia internazionale delle Congregazioni missionarie, che suor Leonella si è spenta pronunciando per tre volte la parola "perdono".
    Le circostanze dell'omicidio - perpetrato, sembra, da due o tre sicari nascosti dietro un'automobile - farebbero pensare ad una premeditazione. Con ogni evidenza, infatti, gli assassini sapevano che attaccare in quel tratto di strada sarebbe risultato più facile che farlo all'interno dell'ospedale o della scuola, sottoposti a continua vigilanza. Fonti delle corti islamiche che controllano Mogadiscio hanno riferito di un arresto, senza aggiungere particolari. Non ci sono ancora, dunque, notizie certe dell'identità né dei moventi degli autori del crimine, perpetrato in un clima reso pesante dalle pretestuose interpretazioni del discorso del Papa all'Università di Regensburg.
    Suor Leonella, al secolo Rosa Sgorbati, nata a Piacenza nel 1940, aveva passato gli ultimi vent'anni in missione tra Kenya e Somalia. A Mogadiscio era rientrata il 28 agosto proprio dalla capitale kenyana Nairobi, dove aveva trascorso alcuni mesi, rimanendovi molto più del solito, poiché le corti islamiche avevano tardato a darle il permesso di rientro. Il vice responsabile della sicurezza delle stesse corti islamiche, Mukhtar Robow, ha condannato l'accaduto come un "atto barbarico".
    La morte di suor Leonella e del suo collaboratore ha suscitato dolore profondo tra le consorelle Missionarie della Consolata, nelle comunità ecclesiali del Corno d'Africa e nella Chiesa tutta. Il cordoglio è stato unanime anche in Italia. Il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, si è detto "profondamente addolorato per quest'atto crudele" che ha colpito "una donna che aveva dedicato la sua vita al servizio dei più deboli, dei più indifesi e dei più bisognosi, al di là di ogni distinzione etnica o religiosa, offrendo un'esemplare testimonianza di amore e di dedizione alla causa della solidarietà e della pace tra i popoli".

    http://www.vatican.va/news_services/...uo/text.html#6

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2006
    Messaggi
    1,860
     Likes dati
    0
     Like avuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La religiosa uccisa in Somalia è morta perdonando i suoi assassini

    MOGADISCIO, lunedì, 18 settembre 2006 (ZENIT.org).- “Perdono, perdono, perdono”. Sono state queste le ultime parole di suor Leonella Sgorbati, la missionaria italiana assassinata questa domenica a Mogadiscio (Somalia).

    Suor Leonella, in Somalia dal 2002, gestiva con altre consorelle una scuola per infermieri nell'ospedale pediatrico “Sos Kindergarten”, a nord della capitale di questo Paese africano.

    I suoi assassini “erano nascosti tra le macchine parcheggiate lungo la strada che divide l’ospedale pediatrico e il villaggio ‘Sos’ dove vivono le suore missionarie della Consolata di Mogadiscio”, ha riferito all’agenzia “MISNA” suor Marzia Feurra, missionaria della Consolata in Somalia

    “Erano due uomini e sono sbucati all’improvviso, aprendo contemporaneamente il fuoco contro suor Leonella e la guardia che, come di consueto, ci scorta quando attraversiamo la strada”, ha quindi aggiunto all’agenzia missionaria.

    “Ero in casa e ci stavamo preparando per il pranzo, quando abbiamo sentito lunghe raffiche di mitra provenire dalla strada”, ha raccontato.

    “Ci siamo stupite perché era da qualche giorno che non sentivamo più colpi di arma da fuoco. Proprio mentre parlavamo di questo un ragazzo è entrato ad avvertirci di quello che era accaduto. Ci siamo precipitate fuori mentre caricavano suor Leonella su una barella”, ha aggiunto ancora a MISNA la missionaria.

    L’agguato è avvenuto a soli tre metri dal cancello della scuola che, come quello del villaggio Sos, è protetto da due uomini armati. Secondo alcune fonti, le guardie avrebbero risposto al fuoco degli assalitori.

    Suor Leonella era l’unica missionaria della Consolata che lavorava la domenica, perché il suo giorno di riposo era il venerdì, come quello dei suoi studenti musulmani.

    Come gli altri giorni si era alzata presto per preparare la lezione e a mezzogiorno aveva salutato i ragazzi e stava rientrando a casa per pranzo.

    “Abbiamo seguito la barella e siamo entrati nell’ospedale – ha proseguito suor Marzia raccontando a MISNA i minuti seguiti alla sparatoria – dove Leonella è stata subito sdraiata in sala operatoria. Gli addetti hanno portato 4 o 5 sacche di sangue, ma tanto ne mettevano, tanto ne usciva. È stata colpita sette volte e perdeva molto sangue. Quando è arrivato il chirurgo ci ha detto che non c’era più niente da fare”.

    “Suor Leonella era ancora viva, sudava freddo. Ci siamo prese per mano, ci siamo guardate e, prima di spegnersi come una candelina, per tre volte mi ha ripetuto perdono. Perdono, perdono, perdono…Queste sono state le sue ultime parole”, ha concluso suor Marzia.

    Secondo fonti ascoltate da MISNA a Nariboi, i funerali della missionaria si terranno giovedì alle 10:00 del mattino nella chiesa della Consolata a Nairobi.

    La cerimonia sarà officiata da monsignor Giorgio Bertin, Vescovo di Gibuti e Amministratore apostolico di Mogadiscio. La salma verrà sepolta il giorno stesso nel cimitero della Consolata all’interno del Nazareth Hospital, alla periferia di Nairobi.

  8. #8
    Utente
    Data Registrazione
    02 Mar 2006
    Messaggi
    2,600
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Santa Subito!

    Questo è un martirio, un'uccisione inflitta per odio alla Fede.
    Inoltre c'è anche il perdono della Suora per i suoi assassini.

    CIAO

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    PER MORGHEN:

    Queste idiozie puoi andarle a dire in altri forum.

  10. #10
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eugenius Visualizza Messaggio
    Santa Subito!

    Questo è un martirio, un'uccisione inflitta per odio alla Fede.
    Inoltre c'è anche il perdono della Suora per i suoi assassini.

    CIAO
    Credo anch'io sarà canonizata a breve, il martirio è chiaro ed il perdono anche, ora non può che essere fra i beati ora
    UT UNUM SINT!

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-08, 23:16
  2. Un saluto e una preghiera per suor Leonella
    Di Rollingstone (POL) nel forum Cattolici
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-09-06, 17:40
  3. Suor Laura Mainetti, assassinata: la forza del perdono
    Di Caterina63 nel forum Cattolici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-10-05, 16:32
  4. Suor Logica e Suor Matematica
    Di DrugoLebowsky nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-08-03, 20:58
  5. La Dc non è stata assassinata...
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-12-02, 11:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •