User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation S.Gregorio Magno: esempio per i Pastori e per le Istituzioni dello Stato

    LE PAROLE DEL PAPA ALLA RECITA DELL'ANGELUS, 03.09.2006


    PRIMA DELL’ANGELUS

    Cari fratelli e sorelle!

    Il calendario romano ricorda oggi, 3 settembre, san Gregorio Magno, Papa e Dottore della Chiesa (540ca - 604). La sua figura singolare, direi quasi unica, è un esempio da additare sia ai Pastori della Chiesa che ai pubblici amministratori: fu infatti dapprima Prefetto e poi Vescovo di Roma. Come funzionario imperiale si distinse per capacità amministrativa ed integrità morale, così che a soli trent’anni ricoprì la più alta carica civile di Praefectus Urbis. Dentro di lui, però, maturava la vocazione alla vita monastica, che abbracciò nel 574, alla morte del padre. La Regola benedettina divenne da allora struttura portante della sua esistenza. Anche quando fu inviato dal Papa come suo rappresentante presso l’Imperatore d’Oriente, mantenne uno stile di vita monastico, semplice e povero.

    Richiamato a Roma, pur vivendo in monastero fu stretto collaboratore del Papa Pelagio II e quando questi morì, vittima di una epidemia di peste, Gregorio fu acclamato da tutti come suo successore. Cercò in ogni modo di sfuggire a quella nomina, ma dovette alla fine arrendersi e, lasciato a malincuore il chiostro, si dedicò alla comunità, consapevole di adempiere a un dovere e di essere un semplice "servo dei servi di Dio". "Non è veramente umile - egli scrive - colui che capisce di dovere stare alla guida degli altri per decreto della volontà divina e tuttavia disprezza questa preminenza. Se invece è sottomesso alle divine disposizioni e alieno dal vizio dell’ostinazione ed è già prevenuto con quei doni coi quali può giovare agli altri, quando gli viene imposta la massima dignità del governo delle anime, egli col cuore deve rifuggire da essa, ma pur contro voglia deve obbedire" (Regola pastorale, I, 6). Con profetica lungimiranza, Gregorio intuì che una nuova civiltà stava nascendo dall’incontro tra l’eredità romana e i popoli cosiddetti "barbari", grazie alla forza di coesione e di elevazione morale del Cristianesimo. Il monachesimo si rivelava una ricchezza non solo per la Chiesa, ma per l’intera società.

    Di salute cagionevole ma di forte tempra morale, san Gregorio Magno svolse un’intensa azione pastorale e civile. Ha lasciato un vasto epistolario, mirabili omelie, un celebre commento al Libro di Giobbe e gli scritti sulla vita di san Benedetto, oltre a numerosi testi liturgici, famosi per la riforma del canto, che dal suo nome fu detto "gregoriano". Ma l’opera più celebre è senz’altro la Regola pastorale, che ha avuto per il clero la stessa importanza che ebbe la Regola di San Benedetto per i monaci del Medioevo. La vita del pastore d’anime deve essere una sintesi equilibrata di contemplazione e di azione, animata dall’amore che "tocca vette altissime quando si piega misericordioso sui mali profondi degli altri. La capacità di piegarsi sulla miseria altrui è la misura della forza di slancio verso l’alto" (II, 5) . A quest’insegnamento, sempre attuale, si sono ispirati i Padri del Concilio Vaticano II per delineare l’immagine del Pastore di questi nostri tempi. Preghiamo la Vergine Maria perché l’esempio e l’insegnamento di san Gregorio Magno sia seguito dai Pastori della Chiesa e anche dai responsabili delle istituzioni civili.



    fonte: Sala Stampa della Santa Sede
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Aggiungo un'altra grande cosa di siffatto grande Pastore. Quando il Patriarca di Costantinopoli assunze il titolo di Ecumenico egli si inferosì e lo rimproverò acerbamente. Ma non perchè avesse usurpato un titolo che spettava a lui (ecumenico = universale) ma perchè disse a chiare lettere che nella Chiesa non c'è un vescovo universale.
    Scisse al Patriarca di Alessandria che lo aveva, infatti, chiamato così: "non voglio che mai più mi chiami con questo titolo, perchè se esiste un Vescovo universale allora tu non sei vescovo". Peccato che i suoi moderni successori abbiano rivendicato quello che lui condannava; una ordinaria giurisdizione universale di carattere veramente episcopale, come definì il Vaticano I.
    Quando si elogia un santo bisogna dir tutto di lui, non solo quello che fa comodo!

  3. #3
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da silvano
    Aggiungo un'altra grande cosa di siffatto grande Pastore. Quando il Patriarca di Costantinopoli assunze il titolo di Ecumenico egli si inferosì e lo rimproverò acerbamente. Ma non perchè avesse usurpato un titolo che spettava a lui (ecumenico = universale) ma perchè disse a chiare lettere che nella Chiesa non c'è un vescovo universale.
    Scisse al Patriarca di Alessandria che lo aveva, infatti, chiamato così: "non voglio che mai più mi chiami con questo titolo, perchè se esiste un Vescovo universale allora tu non sei vescovo". Peccato che i suoi moderni successori abbiano rivendicato quello che lui condannava; una ordinaria giurisdizione universale di carattere veramente episcopale, come definì il Vaticano I.
    Quando si elogia un santo bisogna dir tutto di lui, non solo quello che fa comodo!
    SE ci si riferisce all'epistola inviata al Papa d'Alessandria, e non me ne vengono in mente altre, credo che sia conpresa nella citazione "di lui ci rimane un epistolario...".
    Poi lì se ben ricordo c'era scritto pressappoco: i padri conciliari avevano affidato a me tale titolo ma io non me ne avvalgo... è il linguaggio dell'opposizione polemica ad un'azione. Come dire: io che ne avrei il diritto non me n'avvalgo per umiltà mentre tu pretendi di essere universale..." era un primato quello petrino ancora non ben compreso ed applicato. Tuttavia il Papa di Alessandria che risponde "obbedisco" non era certo un emulo di Garibaldi.
    UT UNUM SINT!

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scusate l'OT: Bentornata Caterina

  5. #5
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mappo Tappo
    Scusate l'OT: Bentornata Caterina
    sottinteso... anche da parte mia!!
    UT UNUM SINT!

 

 

Discussioni Simili

  1. Rassegna stampa nella festa di San Gregorio Magno
    Di Luca nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-03-19, 19:47
  2. 12 marzo (3 settembre) - S. Gregorio I Magno, Papa
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 28-05-08, 14:25
  3. Una chiarificazione sulla Libera Facoltà ortodossa "San Gregorio Magno"
    Di daneel nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 22-08-07, 14:27
  4. San Gregorio Magno, modello per amministratori e pastori
    Di catholikos nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-09-06, 15:24
  5. Facoltà Teologica Ortodossa San Gregorio Magno - Nuovo anno accademico 2003-04
    Di Qoelèt nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-07-06, 10:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •