User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
     Likes dati
    0
     Like avuti
    24
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Bibbia Piu' Antica Del Mondo Presto On Line

    LA BIBBIA PIU' ANTICA DEL MONDO PRESTO ON LINE

    LONDRA - Un manoscritto risalente al IV secolo considerato dagli studiosi il piu' importante e prezioso documento della tradizione cristiana, fara' presto il suo ingresso nell'era digitale. Un team di esperti sta infatti trasferendo su computer il contenuto del Codex Sinaticus, la Bibbia piu' antica al mondo, che diventera' cosi' accessibile su internet.

    Il Codex, scritto in greco antico, contiene la piu' vecchia copia del Nuovo Testamento e la Bibbia dei Settanta, la piu' antica versione greca del Vecchio Testamento della Bibbia che include parti ora considerate apocrife. Il manoscritto si chiude con due antichi testi cristiani tra i quali vi e' una lettera attribuita all'apostolo Barnaba. E' talmente antico e fragile che solo quattro studiosi hanno ottenuto il permesso di studiarlo negli ultimi 20 anni.

    Il Codex Sinaticus deve il suo nome al monastero di Santa Caterina del Sinai dove venne completato sotto commissione dell'imperatore Costantino, dopo la sua conversione al cristianesimo. Il monastero si trova ai piedi del monte dove Mose' avrebbe ricevuto i Dieci Comandamenti ed e' li' che il Codex fu custodito per 1.500 anni, fino a quando gran parte di esso fu trafugato da un accademico tedesco del XIX secolo, Constantine Tischendorf, che a quanto pare agi' agli ordini dello zar di Russia Alessandro II.

    Tischendorf porto' 43 dei suoi fogli in Germania, dove ancora si trovano presso l'universita' di Lipsia e consegno' i restanti 347 nelle mani dello zar. I fogli del manoscritto rimasero nella biblioteca imperiale fino al 1933, quando il governo sovietico li vendette alla British Library per raccogliere fondi.

    Il manoscritto ora e' diviso in quattro parti, la piu' grossa delle quali (347 pagine su 400) nelle mani della British Library. Il resto e' deciso tra la biblioteca dell'universita' di Lipsia, la Biblioteca nazionale russa di San Pietroburgo ed il monastero.

    Esperti dei quattro paesi, Gran Bretagna, Germania, Russia e Egitto, stanno ora collaborando non solo nella digitalizzazione dell'intero testo, ma anche in un'analisi ravvicinata mirata a scoprire se le sue pagine nascondono un testo cancellato.

    ''Utilizzare fotografie a raggi infrarossi o ultravioletti ci aiutera' a scoprire gli aspetti nascosti'', ha dichiarato Lawrence Pordez, esperto di digitalizzazione della British Library.

    Secondo Scot McKendrick, capo del dipartimento manoscritti antichi e medievali della British Library, l'intero processo di digitalizzazione del testo durera' circa quattro anni. La British Library creera' un apposito sito dal quale si potra' accedere alle pagine del manoscritto e ad una serie di spiegazioni ed interpretazioni in grado di soddisfare studiosi o semplici appassionati.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La Bibbia Piu' Antica Del Mondo Presto On Line

    Originally posted by Dottor Zoidberg
    LA BIBBIA PIU' ANTICA DEL MONDO PRESTO ON LINE

    Il Codex, scritto in greco antico, contiene la piu' vecchia copia del Nuovo Testamento e la Bibbia dei Settanta, la piu' antica versione greca del Vecchio Testamento della Bibbia che include parti ora considerate apocrife.
    acc... ed io che leggendo il titolo pensavo fosse cosa egregia...

  3. #3
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: La Bibbia Piu' Antica Del Mondo Presto On Line

    Originally posted by Bellarmino
    acc... ed io che leggendo il titolo pensavo fosse cosa egregia...
    perchè non sarebbe una cosa buona?
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  4. #4
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: La Bibbia Piu' Antica Del Mondo Presto On Line

    Originally posted by Caterina63
    perchè non sarebbe una cosa buona?
    le parti apocrife che c'azzeccano col deposito della fede?

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Essendo parti che - all'epoca della compilazioni del manoscritto - erano considerate facenti parti del Canone hanno un grande valore in un duplice aspetto:
    1 - per studiare come si è venuta formando nella Chiesa - sotto l'assistenza divina - la consapevolezza di quale fosse il Canone della Scrittura.
    2 - di quale influenza possano aver avuto negli scritti patristici e liturgici antichi alcuni testi che poi non sono entrati nel canone.

    Per "2" ti faccio un esempio: la famosa preghiera latina per i morti "Requiem aeternam..." priviene dal'Apocrifo IV libro di Esdra. Pra è considerato apocrifo ma quando ci presero una preghiera così diffuisa (e che non contiene nulla di eretico) era considerato facente parte della Sacra Scrittura).

  6. #6
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Concordo con le spiegazioni del vescovo Silvano....caro Bellarmino a volte si ha l'impressione che abbiate PAURA di qualche cosa....... gli apocrifi sono stati SEMPRE RACCONTATI nella Chiesa bimillenaria.....
    la festa liturgica ai genitori di Maria proviene dagli apocrifi.....così come tante storielle EDIFICANTI ma anche alcune stazioni della Via Crucis (preConcilio) provengono dai racconti apocrifi.......
    Tante preghiere hanno preso spunto dagli apocrifi.....

    Io invece credo che un maggior chiarimento non può che dare risalto al grande lavoro che l'intera Chiesa fece, sia in Occidente quanto dall'Oriente, per preservare le Sacre Scritture da ogni manomissione.....

    Fraternamente Caterina LD
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  7. #7
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Beh, se parliamo di "paura", dobbiamo addebitarla alla Chiesa, dato che da Essa sono riconosciuti "ispirati" solamente i Vangeli canonici e tenuti in sospetto quelli apocrifi.
    Al di là di qualche nome (per esempio quelli dei genitori di Maria o dei tre re magi) i cosiddetti vangeli apocrifi hanno generato confusione dottrinale ed il diffondersi di migliaia di sette, gnostici, ebioniti e giudaizzanti in testa.
    Eppoi, continuiamo pure a diffondere dell'altro... Non ci meravigliamo poi se libri come quelli scritti dalla Valtorta siano considerati da alcune sette moderne (carismatici, etc.) addirittura come il quinto vangelo...

  8. #8
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Bellarmino
    Beh, se parliamo di "paura", dobbiamo addebitarla alla Chiesa, dato che da Essa sono riconosciuti "ispirati" solamente i Vangeli canonici e tenuti in sospetto quelli apocrifi.
    Al di là di qualche nome (per esempio quelli dei genitori di Maria o dei tre re magi) i cosiddetti vangeli apocrifi hanno generato confusione dottrinale ed il diffondersi di migliaia di sette, gnostici, ebioniti e giudaizzanti in testa.
    Eppoi, continuiamo pure a diffondere dell'altro... Non ci meravigliamo poi se libri come quelli scritti dalla Valtorta siano considerati da alcune sette moderne (carismatici, etc.) addirittura come il quinto vangelo...
    Scusami amico Bellarmino, proviamo ad usare Fide et Ratio insieme........
    se la Chiesa avesse paura e avesse seminato tale paura come dici tu.....perchè istituire fin anche una festa liturgica proveniente dagli apocrifi?
    E perchè usare come catechesi, specialmente nell'epoca mediovale le storielle che tutti ben sapevano provenivano dagli apocrifi? e perchè la Chiesa (pre-concilio.) avvalorò la pietà della Via Crucis proveniente dai racconti apocrifi?
    Se per te sono DEFORMAZIONI DOTTRINALI allora non sei solo sedevacantista...........non dovresti cioè neppure accettare la Chiesa prima del Concilio
    E' vero, i vangeli apocrifi hanno generato qualche confusione, ma proprio qui sta il pregio della cura e dell'attenzione della Chiesa che ha sempre AVVISATO I FEDELI DI QUESTI PERICOLI........

    Circa i libri della Valtorta c'è invece una firma del Prefetto della Congregazione per la Fede quando i libri si mettevano ancora all'indice non mi risulta che siano avvalorati dall'attuale Magistero della Chiesa........
    Circa il quinto Vangelo se stiamo parlando del card. Biffi, andiamo, non dirmi che non sai o non hai capito che quello che ha scritto è una sorta di parodia!!! se poi parli di una ltro quinto vangelo non so a cosa tu ti riferisca........non mi risulta che la Liturgia ne contempli un quinto.....

    Insomma Ballermì........ la Chiesa non è matrigna......non è un carabiniere......e neppure un finanziere che ti deve fare i conti in tasca la Chiesa deve educare le coscienze alla conoscenza di Cristo, del Risorto, per farlo esiste un Catechismo ufficiale ed esiste il Magistero.......dopo di chè attraverso i sacramenti come la Confessione, resta al fedele l'arduo compito di fare le sue scelte......
    Ben venga dunque una sempre più ampia e approfondita conoscenza..... la Verità non teme confronto nè deve difendersi ad oltranza, ma PROCLAMARE CRISTO ED ANNUNZIARLO........

    Fraternamente Caterina LD
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  9. #9
    Napoléon I
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Bellarmino
    Beh, se parliamo di "paura", dobbiamo addebitarla alla Chiesa, dato che da Essa sono riconosciuti "ispirati" solamente i Vangeli canonici e tenuti in sospetto quelli apocrifi.
    Al di là di qualche nome (per esempio quelli dei genitori di Maria o dei tre re magi) i cosiddetti vangeli apocrifi hanno generato confusione dottrinale ed il diffondersi di migliaia di sette, gnostici, ebioniti e giudaizzanti in testa.
    Eppoi, continuiamo pure a diffondere dell'altro... Non ci meravigliamo poi se libri come quelli scritti dalla Valtorta siano considerati da alcune sette moderne (carismatici, etc.) addirittura come il quinto vangelo...
    Non si intende parlare di apocrifi, come ne parlano gli gnostici, oppure come si intende oggigiorno nella cultura new age.

    Gli Apocrifi sono usati per fare analisi filologiche da un punto di vista scientifico, e permettono di approfondire la datazione, di studiare la zona geografica in cui il manoscritto è stato composto, e molte altre cose.

    Nessuno però pensa di aggiornare il deposito, o di rinnovare il canone. Il canone è chiuso e basta. Quello che è importante notare, è come nei codici più antichi, sia quasi sempre presente uno o più testi apocrifi,oppure come ne manchino di canonici.

    Ad esempio in Occidente inizialmente si ritenne apocrifa la lettera agli Ebrei, mancante nei canoni occidentali, mentre era presente in oriente. Al contrario in Oriente mancava l'Apocalisse, che era presente in occidente.

    E' anche grazie alla presenza di testi apocrifi che si è potuto compilare un canone esaustivo, e si è potuto distinguere i libri ispirati, da quelli non ispirati.

    Quel testo, rimane di grande valore scientifico, dunque.

 

 

Discussioni Simili

  1. Online la Bibbia più antica del mondo
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-09-08, 18:10
  2. Giordania: scoperta chiesa più antica del mondo
    Di kimit nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-06-08, 06:09
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-06-08, 13:10
  4. Giordania: scoperta chiesa più antica del mondo
    Di kimit nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-06-08, 16:54
  5. Trovata la Civiltà più antica del mondo(?)
    Di Tahoeman nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-06-05, 18:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •