User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    NON la mia idea di Dio...Ma Dio!

    Le risposte che Dio si riserva



    Non la nostra idea di Dio, ma Dio, così come non la nostra idea di prossimo, ma il nostro prossimo. Abbiamo bisogno di Dio non come di una strada per farvi passare altri nostri sogni, desideri o progetti ma come della nostra unica meta.




    Queste note parlano di me, di H. e di Dio. In quest’ordine. L’ordine e le proporzioni sono l’esatto contrario di quelli che avrebbero dovuto essere.

    E vedo che in nessun punto mi è accaduto di rivolgermi all’uno o all’altra con quel modo del pensiero che chiamiamo lode.

    Eppure sarebbe stata, per me, la cosa migliore. La lode è il modo dell’amore che ha sempre in sé un elemento di gioia.

    Lode nel giusto ordine: di Lui come donatore, di lei come dono.

    Non godiamo forse un poco, nella lode, di ciò che lodiamo anche se ne siamo lontani?

    «È nelle mani di Dio». L’idea ha una nuova energia quando penso a lei come a una spada. Forse la vita terrena che ho vissuto con lei era solo parte del processo di temperatura.

    Ora forse Egli stringe l’elsa, soppesa la nuova arma, ne fende l’aria traendone saette. «Una vera lama di Gerusalemme».

    Non importa se tutte le fotografie di H. sono brutte.

    Non importa (non molto) se il mio ricordo di lei è imperfetto.

    Le immagini, sulla carta o nella mente, non sono importanti per sé. Sono solo agganci.

    Prendiamo un parallelo da una sfera infinitamente più alta.

    Domattina un prete mi darà una piccola cialda rotonda, sottile, fredda e insapora. È uno svantaggio, o non forse in qualche modo un vantaggio, che questa cosa non possa ambire alla benché minima somiglianza con ciò a cui mi unisce?

    Io ho bisogno di Cristo, e non di qualcosa che gli somigli. Voglio H., e non qualcosa che sia simile a lei. Una fotografia veramente bella potrebbe alla fine diventare una trappola, un orrore, e un ostacolo.

    Non la mia idea di Dio, ma Dio.

    Non la mia idea di H., ma H.

    Sì, e anche non la mia idea del mio prossimo, ma il mio prossimo.

    Forse che non facciamo spesso questo errore con chi è ancora vivo, con chi è accanto a noi nella stessa stanza? Rivolgendo le nostre parole e le nostre azioni non all’uomo vero ma al ritratto, al riassunto, quasi, che ne abbiamo fatto, nella nostra mente?

    E bisogna che lui se ne discosti in modo radicale perché noi arriviamo ad accorgercene. Nella sua mano c’è sempre un carta di cui non sapevamo nulla.

    Per esempio, sto semplicemente cercando di rappacificarmi con Dio perché so che, se c’è una strada che porta ad H., passa attraverso di Lui? Però so anche benissimo che Lui non può essere usato come strada.

    Se ti avvicini a Lui come a una strada e non come alla meta, come a un mezzo e non come al fine, in realtà non ti stai affatto avvicinando a Lui.

    Signore, sono dunque queste le tue condizioni?

    Potrò ritrovare H. solo se imparerò ad amarti al punto che non mi importerà più se la ritrovo o no?

    Considera, Signore, come questo appare a noi.

    Che impressione darei se dicessi ai ragazzi: «Niente dolci, ora. Però quando sarete grandi e i dolci non vi interesseranno più, potrete averne quanti ne vorrete»?

    Se sapessi che essere diviso da H. e per l’eternità dimenticato da lei accrescerebbe la gioia e lo splendore del suo essere, è chiaro che direi: «Ci sto!».

    Così come qui in terra, se il non rivederla mai più avesse potuto farla guarire dal cancro, avrei fatto in modo di non rivederla mai più. Non avrei potuto fare diversamente. Qualunque persona di coscienza farebbe lo stesso.

    Ma no, non va bene. La situazione in cui mi trovo ora è tutt’altra.

    Quando pongo queste domande davanti a Dio, non ricevo nessuna risposta.

    Ma è un «nessuna risposta» di tipo speciale.

    Non è la porta sprangata.

    Assomiglia piuttosto a un lungo sguardo silenzioso, e tutt’altro che indifferente.

    Come se Lui scuotesse il capo non in segno di rifiuto, ma per accantonare la domanda.

    Come a dire: «Zitto, bimbo; tu non capisci».



    da : C. S. Lewis, Diario di un dolore, Edizioni Adelphi 1990.




    (L'autore) numero su Lewis C. S. del - Autore: C. S. Lewis
    http://www.donboscoland.it/articoli/...alta=1&ID=1424
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Al suo grande amico Jean Guitton, Paolo VI rivelava:

    "Ciò che mi colpisce, quando considero il mondo cattolico, è che all'interno del cattolicesimo sembra talvolta predominare un pensiero di tipo non-cattolico, e può avvenire che questo pensiero diventi domani il più forte. Ma esso non rappresenterà mai il pensiero della Chiesa. Bisogna che sussista un piccolo gregge, per quanto piccolo esso sia" (Jean Guitton, Paolo VI segreto, pp 152-153)
    ..........



    Le parole di Paolo VI ci rammentano in fondo il "testamento" di san Paolo quando dice..HO COMBATTUTO LA BUONA BATTAGLIA......e queste parole hanno accompagnato ed accompagnano la Chiesa da 2000 anni....nei quali "UN VENTO CONTRARIO" ha sempre portato le contese e le divisioni....tuttavia anche qui Gesù ci ammonisce:

    Matteo 13:41
    Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità

    Matteo 18:7
    Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!

    Luca 17:1
    Disse ancora ai suoi discepoli: «È inevitabile che avvengano scandali, ma guai a colui per cui avvengono....

    .....

    Allora....se meditiamo queste parole di Gesù....ci dice sostanzialmente che NON sta a noi preoccuparci di ESTIRPARE chi fa scandali.....anzi dice pure che questi scandali..SONO NECESSARI....dove invece Gesù ci sta richiamanda PERSONALMENTE..è al fare attenzione di NON ESSERE NOI STESSI APPORTATORI DI SCANDALI... Agli Angeli è stato consegnato, al momento opportuno, il compito di RACCOGLIERE TUTTE LE INIQUITA'....ad ognuno di noi Gesù rammenta: "STAI ATTENTO TU......A NON ESSERE DI SCANDALO!"

    Si pensa che scandalo sia esclusivamente qualcosa che abbia a che fare con il sesso.....certamente ci sono ANCHE queste iniquità, ma scandalo ed iniquità è pure una base dottrinale errata SPACCIATA PER VERA.....e spacciata soprattutto per MUOVERE GUERRA CONTRO LA CHIESA....guerra che conduce alla divisione...guerra che conduce a fare proseliti IN ALTRI OVILI......tentando di svuotare quell'Ovile per il quale Gesù mise gli Apostoli alla guida.....nel tentativo squallido di DARE AL MONDO UNA IMMAGINE DI DIO, MA NON DIO........una immagine del Cristo, ma NON il Cristo vivo e vero

    Rammenta Paolo nella 2Tess.:

    Perciò, fratelli, state saldi e mantenete le tradizioni che avete apprese così dalla nostra parola come dalla nostra lettera....

    *****
    non dunque UNA IDEA ASTRATTA DEL CRISTO E DELLA CHIESA, LA SUA SPOSA, MA QUEL CRISTO E QUELLA CHIESA.........

    Falsi profeti e falsi maestri sono coloro che conducono il gregge a dissociarsi DALLA PAROLA (=TRADIZIONE DELLA CHIESA) E DALLA LETTERA (SCRITTURE SACRE)...CHE GLI APOSTOLI INIZIARONO A SEMINARE 2000 ANNI FA.....non dandoci giammai una immagine dei fatti ma trasmettendoci I FATTI

    si comprendono così meglio le parole di Paolo VI: è che all'interno del cattolicesimo sembra talvolta predominare un pensiero di tipo non-cattolico, e può avvenire che questo pensiero diventi domani il più forte. Ma esso non rappresenterà mai il pensiero della Chiesa......

    *********
    un pensiero diverso, dunque una immagine diverso di Cristo e della Chiesa......

    ....nemici di Dio operano per distruggere quello che resta del Cristianesimo e noi abbiamo deposto le armi, convinti che la guerra fosse finita.........e così ci siamo trovati a dover far fronte contro chi ha voluto tacere le nostre radici cristiane nella Costituzione Europea, ma non importa -si dice- l'importante è VIVERLE QUESTE RADICI.....ma abbiamo veramente deposto le armi (della fede)? in certi campi sembra di si...del resto si è antiquati se si difende la dignità del Matrimonio, se si difende la vita.....se si difendono le nostre TRADIZIONI CRISTIANE.....c'è confusione dottrinale, offuscamento della verità PERCHE' SI VIVE UNA IMMAGINE STEREOTIPA DELLA CHIESA E DUNQUE SI FA DI CRISTO STESSO UNA IMMAGINE.......come i Protestanti che vivono UNA IMMAGINE DELLA CHIESA E UNA IMMAGINE DELL'EUCARESTIA PERDENDOSI L'ORIGINALE.......

    ...... Poi sfiducia dei Pastori.... Alcuni di essi sono stanchi e sfiduciati. Quindi i fedeli, e gli uomini in generale, hanno perduto il senso del peccato.....ABBIAMO PERDUTO IL SENSO DEL PUDORE...IL SENSO DEL PECCATO....E TUTTAVIA SPALANCHIAMO LA BOCCA E GLI OCCHI DAVANTI AI NUOVI PROFETI INGANNATORI....... Non si ha più la consapevolezza che vi sono parole, opere, pensieri e omissioni che offendono Dio e che sono, talvolta, peccati mortali. Anzi, nemmeno si conosce la distinzione tra peccato mortale e peccato veniale..... si è perso lo spirito missionario, il dovere di portare il Vangelo, e non altre dottrine, in tutto il mondo, si è persa la sete di conquistare anime alla causa del Vangelo e della Chiesa...con una false colpa: fare proseliti....si pensa che se si testimoniasse troppo il Vangelo e la stessa Chiesa...si finirebbe per OBBLIGARE gli altri a non essere più liberi di credere ciò che vogliono.....ma amici cari..... essere cristiani non vuol dire "fare ciò che ci pare" (questo è il credo dei Wicca)
    ...
    ..ma vuol dire SEGUIRE UNA PERSONA ESSERE DI QUESTA PERSONA(=CRISTO)....E PORTARLA AGLI ALTRI..... FAR COMPRENDERE AGLI ALTRI CHE ACCOGLIERE QUESTA PERSONA E' LA VERA LIBERTA'...se vivo una immagine stereotipa, sarà la mia immagine di Cristo che darò al prossimo......viceversa vivrò e darò il Cristo, il Figlio del Dio vivente.........

    Questo non è proselitismo.... proselitismo è tutto ciò che si OPPONE a questa verità....e tutto ciò che si oppone alla Chiesa muovendole guerra....guerra ideologica, teologica, filosofica, ecc.........c'è bisogno dell'apologetica, cioè della proposizione chiara e semplice delle verità della Fede, della cultura che ne deriva e c'è bisogno di difendere questa verità dalle contestazioni.......e allora poter dire con Paolo HO COMBATTUTO LA BUONA BATTAGLIA.... questa lotta smaschera i falsi profeti..... smaschera i falsi maestri.....così come riuscì a scoprirlo il card. Newman....

    Non facciamoci scoraggiare,perciò dall'apparente pensiero NON-CATTOLICO predominante.....esso fa parte di quella iniquità e di quegli scandali "NECESSARI"...preoccupiamoci piuttosto di non essere NOI fautori di questi scandali e testimoniamo più veracemente la nostra Professione di Fede SENZA MAI VERGOGNARCENE.....

    Fraternamente Caterina LD
    (pregate per me!)
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 

Discussioni Simili

  1. che idea! ma quale idea? marketing elettorale da supermercato
    Di Marius Jacob nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-02-08, 15:58
  2. [idea sherwood] ma che succede in quartiere? Qualcuno ne ha idea?
    Di Palvesario nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 12:48
  3. [idea sherwood] ma che succede in quartiere? Qualcuno ne ha idea?
    Di Palvesario nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 12:31
  4. Sito/Idea interessante: "Idea Sherwood"
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-09-06, 16:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •