User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
     Likes dati
    159
     Like avuti
    507
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti

    Nel popolo di centrodestra, bacino elettorale del PDL, sono in pochi a condividere le uscite di Gianfranco Fini su immigrazione clandestina e testamento biologico. Le "sparate" del Presidente della Camera vengono accolte con indifferenza, se non con viva ostilità, dalla maggior parte degli stessi esponenenti del PDL, compresi gli ex colonnelli di AN, schierati con il "capo" fino ad un certo punto.

    Le polemiche di queste ultime settimane, però, rischiano di offuscare alcune proposte ragionevoli di Fini sulla natura e gli obiettivi futuri di un partito che ancora "non c'è". Mentre Berlusconi insiste su un PDL liquido, senza reale radicamento sul territorio, governato da un triumvirato (composto da Verdini, Bondi e La Russa) scialbo e poco incisivo, Fini propone un PDL solido, radicato, con una salda struttura di comando, distinta dall'esecutivo.

    L'inquietante mancanza di un tesseramento, la fragilità dei gruppi e dei circoli territoriali, ancora evanescenti o del tutto assenti (in molti comuni e in varie province sussistono denominazioni come "Forza Italia verso il PDL" e "An verso il PDL"...ma il PDL non era nato a marzo?), l'insufficiente coordinazione a livello nazionale, lo sbando del gruppo alla Camera (falcidiato da assenze ingiustificabili e dal malgoverno di Cicchitto), nonchè l'assenza di prospettive future in caso di improvvisa scomparsa del Cavaliere, rischiano di condurre a prematura scomparsa il "partito unico" del centrodestra.

    Fini non ha tutti i torti nel denunciare queste anomalie e carenze, finora rimaste irrisolte anche per colpa della "sordità" di Berlusconi, fin troppo fiducioso sul destino politico del PDL. Certo, il popolo di centrodestra avrebbe preferito da Fini maggior tatto nei continui attacchi al governo e alle leggi approvate dalla maggioranza, che pure rispettano il programma approvato, da tutti, nel 2008. Eppure, il Presidente della Camera non sbaglia quando insiste per ottenere dal Premier maggiori garanzie, e soprattutto una autonomia del PDL nei confronti dell'alleato leghista e dell'esecutivo. Il partito tende ad essere cannibalizzato a settentrione dai Lumbard. Il rafforzamento leghista - è sotto gli occhi di tutti - avviene a scapito di un PDL in crisi.

    Resta irrinunciabile la necessità di un accordo fra i due cofondatori del PDL, nel quadro di una inevitabile leadership berlusconiana (senza accantonare ancora una volta, però, la costruzione di un percorso per la successione futura), e di un rafforzamento dell'organizzazione del partito. In sostanza, servono un tesseramento vero, dei circoli locali veri, dei gruppi solidi e delle strutture coordinate per una gestione condivisa. Identità ed interessi del PDL devono venire prima delle esose richieste leghiste.

    Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti. Proposte ragionevoli per un partito ancora evanescente

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    34,588
     Likes dati
    4,069
     Like avuti
    8,349
    Mentioned
    247 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti

    Nel popolo di centrodestra, bacino elettorale del PDL, sono in pochi a condividere le uscite di Gianfranco Fini su immigrazione clandestina e testamento biologico. Le "sparate" del Presidente della Camera vengono accolte con indifferenza, se non con viva ostilità, dalla maggior parte degli stessi esponenenti del PDL, compresi gli ex colonnelli di AN, schierati con il "capo" fino ad un certo punto.
    Non così pochi, basta leggere un qualsiasi sondaggio su cosa pensano gli Italiani sul testamento biologico per rendersene conto.

    Spero che ve ne rendiate conto anche voi, prima o poi, che il PDL non è nato solo come partito conservatore... altrimenti presto potremmo dire addio tutti al partito del +40%.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  3. #3
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
     Likes dati
    159
     Like avuti
    507
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti

    Citazione Originariamente Scritto da Supermario Visualizza Messaggio
    Non così pochi, basta leggere un qualsiasi sondaggio su cosa pensano gli Italiani sul testamento biologico per rendersene conto.

    Spero che ve ne rendiate conto anche voi, prima o poi, che il PDL non è nato solo come partito conservatore... altrimenti presto potremmo dire addio tutti al partito del +40%.
    Il Parlamento è sovrano e ciascun deputato deciderà in libertà...PDL e PD non imporranno nulla ai propri rappresentanti. Non è tuttavia questo l'argomento del dibattito; vorrei che si parlasse di futuro del PDL...

  4. #4
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    34,588
     Likes dati
    4,069
     Like avuti
    8,349
    Mentioned
    247 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti

    Citazione Originariamente Scritto da FalcoConservatore Visualizza Messaggio
    Il Parlamento è sovrano e ciascun deputato deciderà in libertà...PDL e PD non imporranno nulla ai propri rappresentanti. Non è tuttavia questo l'argomento del dibattito; vorrei che si parlasse di futuro del PDL...
    Mi pare che la vostra ottusa visione di vedere il PDL non come un contenitore di realtà vicine ma diverse, ma solo e soltanto come un partito conservatore, che deve fare per forza solo e soltanto politiche conservatrici.. è inerente al futuro del PDL in quanto tale.. se da parte vostra continua questa visione di come deve e dovrà essere il PDL del futuro è implicito e conseguenziale che "a babbo morto" il PDL si dividerà e ciao ciao progetto del partito del +40%.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  5. #5
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
     Likes dati
    655
     Like avuti
    1,110
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Sulla natura del PDL Fini non ha tutti i torti

    Fini non ha tutti i torti, certo. Così come è vero che la maggiore attenzione al PDL in quanto partito venga dagli ex AN. Preoccupa piuttosto l'appiattimento di molti ex Forza Italia su Berlusconi. Brunetta ha apertamente detto che del "dopo" a lui non frega niente perchè il suo ciclo politico sarà terminato e passerà a fare altre cose. Ecco l'atteggiamento da evitare a tutti i costi.
    SADNESS IS REBELLION

 

 

Discussioni Simili

  1. Non ha necessariamente tutti i torti.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-02-14, 13:16
  2. Alleanze e Primarie, Bersani non ha tutti i torti....
    Di Danny nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 20-12-10, 18:19
  3. Le ragioni e i torti di Fini
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 20-04-10, 14:04
  4. ...pero' non hanno tutti i torti...
    Di EL ROJO nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 04-06-08, 23:48
  5. Adel non ha tutti i torti...
    Di carbonass nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-01-03, 00:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •