User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
     Likes dati
    67
     Like avuti
    187
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Orissa, si convertono i carnefici indù

    Orissa, si convertono i carnefici indù


    di Anto Akkara25-01-2012




    Tiangia, India – All’alba di questo 2012 Hippolitus Nayak, funzionario del governo oggi in pensione, cattolico, ha ricevuto gli auguri per l’anno nuovo più belle di sempre. Il mattino del 1° gennaio, Lakhno Pradhan, uno dei capi dei fondamentalisti indù che aveva guidato gli attacchi di massa contro i cristiani e le loro chiese nei dintorni del villaggio di Tiangia, si è presentato alla sua porta offrendogli un fiore. «Ha chiesto scusa per quel che le bande indù avevano fatto contro i cristiani. Dio sta sciogliendo i cuori induriti del Kandhamal» (distretto dello Stato federato indiano dell’Orissa), ha commentato Nayak la cui casa è stata distrutta nel corso di uno dei peggiori episodi di persecuzione anticristiana dell’intera storia dell’India.

    Accadde infatti che, dopo l’assassinio del leader nazionalista Swami Lakshmanananda Saraswati, avvenuto il 23 agosto 2008, i fondamentalisti indù cominciarono a gridare al “complotto cristiano”. E così, malgrado i ribelli maoisti avessero rivendicato l’omicidio, masse di indù presero a scatenare indiscriminatamente la rabbia contro i cristiani di quella regione spersa nella giungla. Nello scenario di violenza selvaggia che si protrasse indisturbatamente per settimane, furono dunque ammazzati più di 100 cristiani, e 300 chiese e quasi 6mila case abitate da cristiani vennero saccheggiate e incendiate, finendo per mettere in mezzo alla strada più di 54mila persone.

    Nayak sottolinea che oggi parecchi ex persecutori frequentano invece regolarmente la Messa domenicale in quella medesima chiesa cattolica di Tiangia dove sono stati brutalmente assassinati una mezza dozzina di credenti che si erano rifiutati di rinnegare la fede. «Entrare in questa chiesa mi rasserena lo spirito. Nulla può farsi cambiare decisione», ha aggiunto Jamboti Digal, una vedova, partecipando alla liturgia del primo dell’anno celebrata in quella martoriata parrocchia.
    Proprio così. In tutto il Kandhamal stanno oggi abbracciando le fede cristiana centinaia di indù, e addirittura alcuni di coloro che hanno cercato di costringere con la forza i cattolici della regione all’abiura si scusano ora delle brutalità commesse.

    Don Prasanna Kumar Singh, vicario della parrocchia di Pobingia, ha riferito all’agenzia di stampa cattolica tedesca KNA, Katholische Nachrichten-Agentur, che uno dei capi dei fondamentalisti indù della regione si era del resto già per tempo “scusato” di avere severamente danneggiato una chiesa che poi è stata restaurata e riconsacrata solo nel 2011. «Ha persino preso parte alla liturgia Natale, mettendosi a servizio per portare i doni all’offertorio».

    Don Prabodh Kumar Pradhan, vicario della parrocchia di Raikia, che, servendo 750 famiglie, è la maggiore del Kandhamal, conferma il desiderio espresso da molti indù di convertirsi al cristianesimo. Ma, dice il sacerdote, «dobbiamo fare attenzione giacché potremmo avere guai con la legge».
    In base allo Statuto sulla libertà religiosa dell’Orissa, infatti, coloro che cambiano fede e i capi religiosi che si convertono debbono prima ottenere il permesso dal funzionario governativo di più alto rango della zona. Don Pradhan, ex retore del seminario minore di san Paolo di Balliguda, commenta diretto: «Il Kandhamal sta di fatto dimostrando che Tertulliano aveva ragione». L’apologeta latino e storico della Chiesa Quinto Settimio Fiorente Tertulliano scrisse infatti che «il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani».

    La sublime testimonianza di fede e di fedeltà offerta dai cristiani perseguitati del Kandhamal, dove le scene di perdono dei persecutori si moltiplicano, ha infatti toccato, riferisce don Pradhan, il cuore di numerosi indù.
    Certo, malgrado questi segnali positivi, il Kandhamal è ancora lontano dall’essere completamente pacificato. Due pastori, Saulo Pradhan e Minoketon (Michael) Nayak, sono stati uccisi nel 2011 in circostanze ancora misteriose ma riconducibili comunque al fondamentalismo indù.
    E a Natale, di ritorno dalla Messa della mezzanotte cui aveva partecipato assieme alla moglie e al fratello minore, Dilip Mallick, un indù recentemente convertitosi al cattolicesimo, ha trovato la propria casa, costruita secondo tradizione con il legno, nel villaggio di Madinato, vicino a Balliguda, ridotta in cenere.

    «Questo dimostra che diventare cristiano oggi nel Kandhamal è pericoloso», commenta il padre monfortano K. J. Markose, già padrino di un convertito dall’induismo. Ma Mallick non si è fatto intimorire: «Resterò cristiano qualsiasi cosa succeda», ha riferito alla KNA.
    «Posso solo dire che sono gente di Dio», ha detto di questi convertiti mons. John Barwa, arcivescovo Cuttack Bhubaneswar, durante la sua recente visita pastorale nella regione. «I piani dell’Altissimo stanno oltre la nostra comprensione. Ciò che è avvenuto nel Kandhamal è stato molto doloroso. Ma non è stata una maledizione. Anzi, adesso si sta rivelando una benedizione».

    Traduzione di Marco Respinti

    La Bussola Quotidiana quotidiano cattolico di opinione online: Orissa si convertono i carnefici indù

    E' proprio vero: se fossimo tutti più saldi nella Fede, saremmo più efficaci testimoni del Vangelo.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    12 Sep 2010
    Messaggi
    3,372
     Likes dati
    2
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Orissa, si convertono i carnefici indù

    Splendida notizia!

  3. #3
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
     Likes dati
    67
     Like avuti
    187
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Rif: Orissa, si convertono i carnefici indù

    Citazione Originariamente Scritto da Gallows Visualizza Messaggio
    Splendida notizia!
    Già Preghiamo per i nostri fratelli indiani.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  4. #4
    Disilluso cronico
    Data Registrazione
    25 Nov 2009
    Località
    All your base are belong to us
    Messaggi
    16,646
     Likes dati
    3,007
     Like avuti
    7,519
    Mentioned
    194 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Rif: Orissa, si convertono i carnefici indù

    Lode al Signore: queste sono belle notizie davvero!

    Restiamo comunque vigilanti, perché temo che i pericoli non siano finiti, e preghiamo.
    Ultima modifica di Guy Fawkes; 26-01-12 alle 22:40
    .
    L'ultimo uomo ad essere entrato in Parlamento con intenzioni oneste.

    Non basta negare le idee degli altri per avere il diritto di dire "Io ho un'idea". (G. Guareschi)

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,276
     Likes dati
    13,971
     Like avuti
    22,669
    Mentioned
    231 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Rif: Orissa, si convertono i carnefici indù

    Benedicamus Domino.
    Preferisco di no.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 12-02-12, 20:50
  2. Orissa
    Di baba nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-01-12, 19:38
  3. Situazione cristiani in India (Orissa)
    Di UgoDePayens nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 08-02-08, 00:29
  4. Gli astensionisti che si convertono per il voto
    Di aguas nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-06-05, 09:18
  5. Indiani del Peù si convertono all'ebraismo
    Di Io Robert nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10-10-04, 00:27

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •